Raccomandazioni per l'adozione di un cane adulto

Nel 2009, negli Stati Uniti, i rifugi per animali hanno accolto tra i 6 e gli 8 milioni di esemplari, di cui solo circa 3 milioni sono stati adottati.
Raccomandazioni per l'adozione di un cane adulto
Cesar Paul Gonzalez Gonzalez

Scritto e verificato da il biologo Cesar Paul Gonzalez Gonzalez.

Ultimo aggiornamento: 24 dicembre, 2022

Al giorno d’oggi sono molte le associazioni e i rifugi che si dedicano alla promozione dell’adozione di cani abbandonati. Sebbene accogliere un animale sia un’azione lodevole e rispettabile, non tutti sono disposti a prendersi un simile impegno. Pertanto, prima di adottare un cane adulto, assicuratevi di avere tutto il necessario per mantenerlo e cercate consigli su come occuparvi di lui.

L’adozione è una scelta complessa che richiede responsabilità e disponibilità di tempo. Contrariamente a quanto si pensa, non si tratta solo di prendersi cura di un animale domestico, ma anche di garantirne il benessere e cercare sempre di offrirgli le migliori condizioni di vita possibili. Continuate a leggere questo articolo e scoprite alcuni consigli specifici per l’adozione di un cane adulto.

Perché è meglio adottare?

Le adozioni nascono come strategia per ridurre le popolazioni di animali domestici che si trovano in strada. Visto in un altro modo, significa dare una seconda possibilità a cani e gatti che sono stati abbandonati dai loro padroni o che non hanno mai conosciuto l’amore di una famiglia.

Attualmente, molte persone in tutto il mondo acquistano animali domestici senza comprendere la responsabilità che ciò comporta. Quando si annoiano o si rendono conto che occuparsene è troppo impegnativo, per risolvere il problema scelgono di abbandonarli lontano da casa.

Da questo momento in poi cani e gatti devono sopravvivere da soli, cosa che non sempre riescono a fare; spesso muoiono entro pochi giorni. Come se non bastasse, anche se sopravvivono per mesi o anni in queste condizioni, saranno in cattiva salute e presenteranno disturbi psicologici a causa dell’abbandono.

Anche se i rifugi per animali hanno l’obiettivo di salvare gli animali domestici che vivono per strada, ovviamente non hanno la capacità di aiutarli tutti. Questo è il motivo per cui l’adozione è così importante nella società, in quanto è l’unico vero modo per salvaguardare a lungo termine la vita di questi splendidi compagni di vita.

Adozione di un animale domestico

Che cane è meglio adottare?

Come si dovrebbe presumere, la scelta di un animale domestico è influenzata da vari fattori personali all’interno della famiglia. Infatti, alcuni studi affermano che la percezione della razza, della taglia e dell’età sono le principali caratteristiche che vengono valutate per adottare o meno un cane. Ciò significa che per loro è più facile adottare un cane piccolo, con determinate caratteristiche di razza e giovane, che adottare un esemplare grande e vecchio.

Contrariamente all’opinione popolare, l’adozione di un cane di piccola taglia non garantisce che sia ben educato o facile da addestrare. Secondo l’Università di Edimburgo, tutto dipende dalla sua qualità di vita e dall’impegno che i suoi padroni mettono per migliorarla.

Ciò significa che al momento dell’adozione l’aspetto, la taglia e la razza del cane non dovrebbero essere fattori così importanti. È meglio concentrarsi sulle loro necessità e bisogni, perché se non siete in grado di soddisfarli, adottare quell’esemplare potrebbe non essere una buona idea.

È consigliabile adottare di un cane adulto?

I cuccioli sono gli esemplari preferiti nei rifugi per il loro aspetto adorabile e il fatto che è semplice prendersene cura. Tuttavia, anche i cani adulti sono un’ottima scelta per qualsiasi famiglia. Tra i vantaggi dell’adozione di un cane adulto o anziano troviamo i seguenti:

  • Personalità stabile: da adulti, avranno una personalità completamente sviluppata ed è raro che questa cambi dopo che avete interagito con loro nel rifugio.
  • Possono svolgere varie attività: non dovrete aspettare che crescano per poter svolgere attività come la corsa o iniziare ad addestrarli.
  • Possono uscire senza problemi: la maggior parte ha già ricevuto i vaccini necessari per poter uscire di casa, basterà farselo confermare dal personale del rifugio.
  • Sono molto leali: anche se ciò si verifica con quasi tutti gli esemplari adottati, gli adulti sono più consapevoli di essere stati aiutati e vi offriranno tutta la loro fedeltà.
  • Imparano velocemente: è più facile guidarli e addestrarli, quindi raramente dovrete ripetere i comandi affinché imparino.

Naturalmente, la decisione di adottare o meno un cane adulto è vostra, ma non scartatela troppo in fretta. Qualsiasi esemplare è in grado di cambiare il suo comportamento e adattarsi alla sua nuova famiglia, ha solo bisogno di pazienza, la giusta guida e tanto amore per riuscirci.

Adozione di un cane adulto

Raccomandazioni per l’adozione di un cane adulto

Nel caso abbiate deciso di optare per l’adozione di un cane adulto, ecco alcuni consigli che potete seguire per facilitare il processo di scelta. I più importanti sono i seguenti:

  • Chiedete ai responsabili del rifugio come si comporta normalmente il cane.
  • Andate più volte al rifugio per passare del tempo con i cani e concentratevi su quelli che sono compatibili con voi.
  • Se ve lo permettono, fate una o più passeggiate di prova.
  • Non costringeteli a interagire con voi, potete guardarli da lontano o offrire loro degli snack per avvicinarli e conoscerli meglio.
  • Liberatevi dei preconcetti: i cani considerati potenzialmente pericolosi non sempre manifestano comportamenti aggressivi. Al contrario, di solito sono i più docili.
  • La taglia dell’animale andrebbe scelta in base alle dimensioni della casa di famiglia. Un appartamento non è adatto a ospitare cani di taglia media e grande.

Nonostante le raccomandazioni di cui sopra, va notato che non esiste un unico modo per scegliere il cane adulto più adatto alla famiglia. Di solito, è sufficiente il rapporto che viene a crearsi durante le visite al rifugio affinché i padroni prendano la loro decisione. Tuttavia, non sentitevi sotto pressione. Ricordate che state cercando un compagno di vita che sia compatibile con voi, quindi prendetevi tutto il tempo necessario e pensateci bene.

L’adozione è il modo migliore per sostenere i cani abbandonati. Certo, non è un obbligo, anche se, prima di optare per l’acquisto di un animale domestico, se possibile considerate l’idea di andare in un rifugio. Qualunque cane riempirà la vostra casa di felicità e affetto, ma adottando donerete anche una nuova opportunità a chi ha avuto la sfortuna di sapere quanto sia duro vivere per strada.



  • Vitulová, S., Voslářová, E., Večerek, V., & Bedáňová, I. (2018). Behaviour of dogs adopted from an animal shelter. Acta Veterinaria Brno, 87(2), 155-163.
  • DeLeeuw, J. L. (2010). Animal shelter dogs: Factors predicting adoption versus euthanasia (Doctoral dissertation, Wichita State University).
  • The University of Edinburgh. (2021). Canine Catch-Neuter-Return (CNR) Good Practice Guides: Dog behaviour and handling. Recuperado el 16 de diciembre de 2022, disponible en: https://www.ed.ac.uk/sites/default/files/atoms/files/cnr_dog_behaviour_and_handling.pdf
  • Leonard, A. (2011). The plight of “Big black dogs” in American animal shelters: Color-based canine discrimination. Anthrozoos A Multidisciplinary Journal of The Interactions of People & Animals 29(4):639-652.
  • Sinski, J., Carini, R. M., & Weber, J. D. (2016). Putting (Big) black dog syndrome to the test: Evidence from a large metropolitan shelter. Anthrozoös, 29(4), 639-652.
  • Castek, J. (2010). Black Dog Syndrome. Animal Wellness. Recuperado el 16 de diciembre de 2022, disponible en: https://www.researchgate.net/publication/262105477_Black_Dog_Syndrome

I contenuti de I miei animali sono redatti a scopo informativo. Non sostituiscono la diagnosi, la consulenza o il trattamento professionale. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.