5 razze di uccelli adatti a vivere in casa

Se siete persone impegnate, ma vorreste comunque tenere un animale domestico in casa, sappiate che esistono molte razze di uccelli che possono diventare i vostri fedeli amici senza avere bisogno di che gli dedichiate molto tempo.
5 razze di uccelli adatti a vivere in casa

Ultimo aggiornamento: 03 luglio, 2022

Esistono razze di uccelli che possono essere addomesticate abbastanza facilmente , nonostante siano animali molto liberi per natura. Questi sono la scelta ideale per chi desidera un animale domestico che non richieda tante cure e attenzioni come, ad esempio, cani e gatti. Infatti, dopo queste due specie, gli uccelli sono gli animali domestici più comuni.

Nelle prossime righe, parleremo di quali sono le cinque razze di uccelli più comuni come animali domestici , di quali cure hanno bisogno e cosa bisogna tenere presente quando li portiamo a casa nostra. Prendete nota!

Uccelli più comuni in casa

Esistono razze di uccelli di varie dimensioni e colori, ma le cinque di cui parleremo di seguito sono quelle più comuni come animali domestici per la facilità con cui possono essere addomesticate.

1. Cocorite

Della famiglia dei pappagalli, sono i più comuni nelle case. Vivono in media 12 anni e fanno parte delle razze di piccoli uccelli, raggiungendo tra i 15 ei 18 cm di altezza.

Essendo uccelli molto socievoli, è consigliabile fargli condividere la gabbia con altri esemplari della loro specie. Per riconoscere se un esemplare è maschio o femmina, bisogna guardare il becco: se è bluastro è maschio, se è marroncino con sfumature rosa è femmina.

Il mio uccellino è scappato: cosa devo fare?

2. Canarini

Anche loro appartengono alle razze di uccelli più piccole. Vivono all’incirca 10 anni (in cattività) e arrivano a crescere fino a 13 cm di altezza quando raggiungono l’età adulta.

Anche se non sono socievoli come le cocorite, è possibile che quando camminate vicino ai vostri canarini questi cantino per farvi sapere che sono felici e in salute.

3. Parrocchetti

Tra le razze di uccelli di taglia media, i parrocchetti sono quelli più comuni in casa. Misurano tra i 25 e i 30 cm di altezza e la loro vita media va dai 15 ai 20 anni.

In cattività di solito sono uccelli molto intelligenti, loquaci, affettuosi e amichevoli, ma talvolta sono anche un po’ ribelli e distruttivi, quindi è molto importante fornirgli un habitat in cui si sentano a proprio agio.

4. Pappagalli ara

I pappagalli ara sono i più popolari tra gli uccelli domestici, poiché sono i più affettuosi con i loro padroni, purché trascorrano del tempo di qualità con loro ogni giorno.

Con un’altezza di circa 50 cm, hanno bisogno di gabbie di grandi dimensioni per poter stare bene. Inoltre, vivono in media 70 anni, rendendoli preziosi compagni in grado di vivere per generazioni nella nostra famiglia.

5. Cacatua

Tra i più socievoli e amichevoli, i cacatua appartengono alle razze dei grandi uccelli. Dal momento che raggiungono tra i 40 e i 60 cm di altezza, avranno bisogno di una grande gabbia.

Possono vivere fino a 50 anni circa, quindi saranno con voi per quasi tutta la vita. Se vi piace interagire con gli animali, i cacatua sono perfetti, ma richiedono molta attenzione e pazienza, quindi se non avete abbastanza tempo a casa, sarà meglio scegliere un’altra razza meno impegnativa.

Cure generali di cui gli uccelli hanno bisogno

Portare in casa un animale è una responsabilità e un impegno non trascurabili, perché per dare loro un ambiente sano è necessario modificare uno o più spazi della casa in modo che servano da habitat. Nel caso degli uccelli domestici , devono essere presi in considerazione i seguenti aspetti.

Gabbia

Essendo animali che volano per lunghe ore nel loro habitat naturale, hanno bisogno di quanto più spazio possibile all’interno di una gabbia. Inoltre, è importante posizionarla in un patio o in una grande finestra, perché come noi, gli uccelli hanno bisogno di prendere il sole.

Per consentirgli di volare, la lunghezza della gabbia dovrà essere più grande dell’altezza . Una misura di almeno 150 cm di lunghezza x 80 cm di larghezza x 80 cm di altezza è lo spazio ideale per i piccoli uccelli, come i parrocchetti, per volare liberamente su brevi distanze.

Il materiale della gabbia dovrà essere metallo o simile, qualcosa che sia facile da pulire. Le gabbie di legno sono antigieniche e si riempiono di muffa a causa dell’umidità.

Spazio di volo

Seguendo il punto precedente, oltre alla gabbia è dovere del padrone predisporre al suo esterno uno spazio ampio e sicuro in modo che possa volare più liberamente per almeno un’ora al giorno. Questo luogo può essere una stanza della casa, preferibilmente uno studio o una stanza ausiliaria, dove non ci sono oggetti di grande valore, poiché gli uccelli come i parrocchetti tendono a beccare questo tipo di superficie.

Accessori e giocattoli

Gli uccelli nel loro habitat naturale possono usare tantissimi oggetti per idratarsi, nutrirsi e, perché no, divertirsi. A casa, possiamo predisporre delle mangiatoie e degli abbeveratoi speciali per uccelli domestici , così come altalene, nidi, bastoncini di legno, tra gli altri, per farli giocare.

Avere una pietra calcarea all’interno della gabbia aiuterà il vostro uccellino a pulire e affilare il becco. Per quanto riguarda il resto dell’igiene, esistono vaschette per uccelli, a seconda delle dimensioni, che potete posizionare nella gabbia. Se non riuscite a trovarne una, potete crearla utilizzando un contenitore. Riempitelo d’acqua e saprà come usarla, perché sono animali che amano fare il bagno.

Pulizia dell’habitat

Ambiente ideale per parrocchetti

Che abbiate uno o cinque uccelli, la periodicità della pulizia dell’habitat dovrebbe essere la stessa:

  • Una volta al mese: effettuare una pulizia profonda e una disinfezione generale della gabbia, compresi accessori e componenti aggiuntivi. Rimuovere i bastoncini e i rami e sostituirli con quelli nuovi, dopo averli lavati e asciugati.
  • Settimanale: pulire le mangiatoie e gli abbeveratoi. Pulire la gabbia e la sua base (togliere tutta la sabbia e sostituirla con quella nuova).
  • Ogni tre giorni: aggiungere al cibo secco frutta fresca, foglie verdi, verdure (eccetto i cavoli) o erbe per integrare la dieta. Cambiate la sabbia per uccelli.
  • Quotidianamente: cambiare l’acqua da bere, perché deve essere sempre il più fresca possibile e pronta per il consumo. Inoltre, dovrete cambiare l’acqua della vaschetta. Se possibile, concedete all’uccello un’ora di volo libero nello spazio designato a questa attività.

Quando portiamo a casa un piccolo animale per farci compagnia, non dobbiamo dimenticare che tenerlo con responsabilità è essenziale per dargli ciò di cui ha bisogno perché viva una vita dignitosa e il più sicura possibile . Nel caso degli uccelli, si tratta di animali domestici che portiamo via dal loro habitat naturale e, affinché non si sentano in prigione, dobbiamo fornire loro tutta la cura e la libertà che possiamo dargli.

Potrebbe interessarti ...
Il mio uccellino mi morde: cause e soluzioni
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Il mio uccellino mi morde: cause e soluzioni

Il vostro uccellino vi morde ogni volta che vi avvicinate e non sapete come affrontare la situazione? Qui vi mostriamo le cause di questo comportam...