Come riconoscere gli uccelli dal loro canto?

Sapere come identificare gli uccelli dal loro canto è un’abilità che molte persone vorrebbero avere. A tutti piacerebbe usare le proprie orecchie come la famosa app musicale, Shazam. Ma è davvero possibile distinguere così tante specie, solo per mezzo di un suono? È una domanda a cui non è affatto semplice rispondere.

In realtà, gli uccelli emettono una gran quantità di suoni diversi. I più frequenti sono di chiamata e segnalazione (lo squittio) e il vero e proprio canto. Ognuno di questi svolge un proprio ruolo ben definito, per garantire la sopravvivenza del gruppo.

Per gli studiosi, lo squittio è da considerare come frammenti vocali più brevi, la cui funzione è quella di comunicare situazioni o stati d’animo. Un uccello può usarlo per indicare una situazione di pericolo, per avvisare o indicare che si sta avvicinando o che se ne va.

Il canto degli uccelli, un mondo da scoprire

Il canto, come tutti sapete, è provocato da una suono molto più lungo e vario, più complesso ed elaborato. Sulla sua utilità il dibattito scientifico ancora non ha portato a nessuna spiegazione ufficiale né definitiva. Tuttavia, la teoria più accettata è che assolva la funzione di corteggiamento durante il periodo di riproduzione.

un canarino giallo adulto
Fonte: Juan Tello

Riconoscere gli uccelli in base al loro canto è difficile per gli esseri umani, per molte ragioni. Primo, perché siamo abituati a dare priorità alla visione, motivo per cui distinguiamo le immagini meglio dei suoni. Secondo, perché ci sono diverse specie di uccelli che emettono un ampio ventaglio di sonorità. Pensate che esistono volatili che, per cacciare o mimetizzarsi, sono in grado di imitare il canto di altri esemplari.

Esistono comunque delle linee guida, per quanto riguarda i suoni e la morfologia degli animali, che servono appositamente per associare un determinato suono ad un tipo di uccello. Tuttavia, si tratta di un percorso assai complicato per i principianti o per i curiosi che desiderano acquisire questa abilità.

6 trucchi pratici per riconoscere il canto degli uccelli

1. Osservazione e ascolto

L’osservazione è il modo più efficace per imparare a identificare gli uccelli in base al canto. Quando vedete un uccello che canta, dovete prestare molta attenzione al suo aspetto, cercando di cogliere alcuni elementi distintivi. Tuttavia, la cosa più importante è ascoltare attentamente le variazioni emesse durante il canto. Altrimenti, tutte le melodie sembreranno identiche.

2. Associate il canto ad un suono conosciuto

Uno dei maggiori problemi nello studiare il canto degli uccelli è la difficoltà di riprodurli in seguito per poterli analizzare. È difficile memorizzare un suono sconosciuto. D’altra parte, è quasi impossibile trovare un’onomatopea nei manuali o nelle enciclopedie dedicate agli uccelli.

Quando ascoltate il ​​canto di un uccello, è importante provare ad associarlo ad un suono conosciuto. Ad esempio, l’uccello noto come Nightjar Europeo emette un suono molto simile al motore di un’automobile.

3. Registrate il suono del canto

Ancora più complicato è cercare di ricordare a memoria i diversi suoni emessi dalle molteplici specie di uccelli. Pertanto, è essenziale registrare il suono di ciascun canto.

Come fare? Beh, da questo punto di vista, la tecnoligia ci viene incontro. Portate con voi un registratore, o basterà attivare il microfono del vostro smartphone. In questo modo, ripetendo tale suono più volte, potrete allenare orecchie e cervello, aumentando le possibilità di identificare un determinato uccello in base al canto.

4. Investigare

La conoscenza richiede sforzo. Dopo aver svolto il “lavoro sul campo”, ascoltando e registrando le canzoni di diversi uccelli, è importante esaminare i dati raccolti.

sei passerotti si riposano appoggiati su dei ceppi

Attualmente esiste un’abbondante documentazione basata sulla morfologia e sull’associazione dei suoni. Librerie, biblioteche e anche Internet vi consentiranno di verificare le vostre ricerche.

5. Prestate attenzione al nome dell’uccello

I nomi o soprannomi di molti uccelli derivano, o ricordano, il suono che emettono. Pertanto, un trucco è pensare al nome dell’uccello e cercare di associarlo a come canta l’animale stesso.

6. Identificare le sfumature del canto di ogni uccello

Per identificare gli uccelli in base al loro canto, è necessario imparare, riconoscere e differenziare le leggere sfumature che compongono i suoni emessi da ciascuna specie. Un trucco è cercare di collegare al suono un aggettivo pratico. Ad esempio: una melodia può sembrare più metallica, più vuota, più intubata, ecc.

Alcuni studiosi affermano che aiuta molto associare il canto degli uccelli anche a situazioni o stati mentali comuni alle persone. Dicono, ad esempio, che l’uccello Verzellino è iperattivo a causa dell’intensità e della velocità del suo suono.

Tutto questo vi sembra troppo complicato? Viviamo nell’era delle nuove tecnologie e anche voi potrete avvalervi dell’aiuto di software e app davvero interessanti. Ne esiste una che si chiama Song Sleuth ed è disponibile per il download su App Store (iOS) e Google Play Store (per Android). Quando vi trovate a passeggiare in un bosco e sentite un uccello cantare, accendete l’applicazione e saprete subito di quale volatile si tratta. Certo, si tratta di un gran risparmio di tempo. Ma, così facendo, perderete la possibilità di sviluppare un’abilità che certamente farà rimanere a bocca aperta amici e parenti.

Fonte dell’immagine principale: domwlive

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche