Gli Schnauzers, i nostri migliori amici

14 Marzo 2017

Gli Schnauzers possono essere di tre taglie diverse: ci sono quelli nani, che pesano tra i 6 e i 7 kg, quelli medi, il cui peso varia tra i 14 e i 15 kg, e quelli giganti, il cui peso supera i 30 kg.

Origini

Gli Schnauzers nascono come animali da fattoria e guardiani negli allevamenti. Durante la Seconda Guerra Mondiale sono stati usati come cani militari, e attualmente vengono usati come cani poliziotto in diversi ambiti. Sono animali adatti a qualsiasi funzione, grazie al loro corpo robusto e al loro pelo resistente al freddo e alle avversità.

Caratteristiche

schnauzer sul prato

Gli Schnauzers sono forti e hanno un bel carattere. Sono degli animali adatti a vivere in città perché non hanno bisogno di molta attività fisica, sebbene possano soffrire di artrite. Basterà portarli fuori giornalmente.

Sono dei cani energici che amano incondizionatamente la loro famiglia, e la proteggeranno in qualsiasi situazione. Sono degli eccezionali cani da guardia ai quali piace abbaiare. Diffidano degli estranei.

Sono facili da addestrare, infatti vengono utilizzati per l’Agility e per altre competizioni. Tendono ad annoiarsi con facilità, e in queste occasioni il loro comportamento può diventare ostinato.

Gli Schnauzers giganti possono diventare aggressivi, specialmente con i cani del loro stesso sesso. Sono molto affettuosi con i bambini. Tuttavia, si deve tenere in conto che sono degli animali molto forti e grandi, che possono fare del male ai bambini piccoli senza volerlo.

Compagnia e disciplina

Gli Schnauzers giganti richiedono un’attenzione costante, affetto e disciplina. Devono essere sempre circondati dalla loro famiglia umana. In caso contrario, il loro carattere cambierà un po’, diventerà scontroso e poco socievole, e potrebbero addirittura perdere il rispetto per il loro padrone.

Nel caso in cui vivano insieme ad altri cani più piccoli o ad altri animali, si deve prestare particolare attenzione, perché il loro istinto di cacciatori è molto sviluppato. Per farli abituare, devono vivere con altri animali fin da piccoli: in questo caso non ci saranno problemi.

Un buon cane da guardia

Come guardiani di luoghi diversi, dalla casa del loro padrone, alle fattorie, agli allevamenti etc, gli Schnauzers sono ottimi. La loro natura è essenzialmente protettiva, e abbaiano incessantemente se notano un pericolo. 

Sono molto territoriali e protettivi con tutto ciò che considerano di loro proprietà o della loro famiglia. Per questo è consigliabile che convivano fin da piccoli con altri animali, affinché si abituino a dividere lo spazio che li circonda.

Come prendersene cura

E’ importante curare il loro pelo, che deve essere spazzolato e lavato con molta frequenza, affinché non si formino nodi. Hanno due strati di pelo, uno più esterno, che serve da protezione, e uno più interno, molto più soffice.

Anche lo stomaco è un loro punto debole. La loro alimentazione deve essere controllata perché hanno la propensione a mangiare più del dovuto, quindi è necessario fornire a questi animali una dieta molto equilibrata, per evitare il sovrappeso. E’ consigliabile garantire loro un’alimentazione naturale.

Gli Schnauzers nani

schnauzer medio

Non ci si deve far ingannare dalle loro dimensioni. Sebbene sembri che abbiano poco carattere o una scarsa personalità, non è così. Sono dei cani che si fanno notare per i loro abbai decisi, e anche per gli ululati. Sono la dimostrazione della loro intelligenza e del loro carattere determinato ed energico.

Gli Schnauzers nani vengono inseriti nel gruppo dei terrier, ovvero tra quei cani che sono stati creati per lavorare in mezzo alla terra, a caccia dei piccoli roditori, come i topi di campagna.

Sono dei piccoli animali da compagnia quasi perfetti. Sono cani in genere tranquilli, obbedienti e non mordono. Convivono bene sia con altri cani che con i bambini. Adorano seguire la routine giornaliera della loro famiglia. Sono molto intelligenti, socievoli, energici e giocherelloni. 

Con un adeguato addestramento da parte del padrone, riusciranno a convivere bene con altri animali. E’ importante una buona socializzazione affinché siano dei buoni compagni per tutti i membri della famiglia.

I loro abbai sono frequenti, ma non eccessivamente forti: si tratta per lo più di ululati prolungati e delicati.