Tenere un serpente come animale domestico

I serpenti sono considerati animali di quelli che o si odiano o si amano. È raro trovare qualcuno che dica che questa specie gli sia indifferente. Per questo motivo non è uno degli animali domestici più comuni, almeno in Italia… Ecco perché è possibile che sorgano molti dubbi riguardo a come prendersene cura, se ne prendete uno in casa. Ma allora: cosa serve per tenere un serpente come animale domestico?

Esistono molte razze di serpenti, alcuni velenosi, altri più calmi, altri più nervosi… Pertanto, una delle prime cose che dovreste fare, prima di adottare un rettile come questo, è scegliere un esemplare adatto alla cattività e al contatto con gli uomini.

Come scegliere un serpente come animale domestico

Per scegliere il serpente giusto, vi diamo alcuni consigli pratici:

un boa domestico si arrampica sul ramo del suo terrario

  • Dimensioni. Ci sono serpenti più grandi e più piccoli. A seconda di cosa cercate in un serpente e dello spazio che avete, dovrete scegliere l’uno o l’altro.
  • Alimentazione. Sebbene molti si nutrano di topi, se è la prima volta che tenete un serpente come animale domestico, vi consigliamo di optare per un esemplare che si nutre di pesci o di lumache. Potrete dargli anche del cibo congelato che è più facile da trovare.
  • Socializzazione. Se volete un serpente come animale domestico con cui giocare e lasciarlo libero di muoversi dentro casa, sceglietene uno che sia facilmente addomesticabile.
  • Cure e tempo. Ci sono esemplari meno delicati di altri. Se è la prima volta che avete un serpente in casa, prendete una razza più resistente e che ha bisogno di meno attenzioni.

Una volta che avrete considerato tutti questi punti, occorre comprendere le esigenze di questo affascinante rettile.

Cosa dovete sapere prima di adottare un serpente come animale domestico?

Molte persone dubitano che il serpente possa essere un animale da compagnia. Se quello che cercate è un animale con cui creare un legame speciale, come nel caso di cani o gatti, il serpente non è la scelta migliore.

Un elemento che vi piacerà molto è che i serpenti sono molto longevi, perché possono vivere fino a 30 anni. Ma non mostreranno mai attaccamento versi i loro proprietari. Pertanto, anche se il serpente è una buona opzione come animale domestico, non è adatto a tutte le persone.

un serpente grigio sibila e striscia su di una roccia

Quali sono i vantaggi di avere un serpente come animale domestico?

Li elenchiamo:

  • Non dovrete nutrirli tutti i giorni. Questo è l’ideale se qualche fine settimana volete fare una gita o se passate molto tempo fuori casa, per lavoro o altro.
  • Non provocano allergie. A differenza di cani, gatti o uccelli, che possono causare allergie a causa dei loro peli o piume, i serpenti non sono noti per dare allergie.
  • Non puzzano e non dovete lavarli, perché si puliscono da soli e non emettono alcun odore.
  • Inoltre non fanno rumore. Se vivete in ​​un condominio, un serpente come animale domestico potrebbe essere una buona idea. Non emettono alcun suono.
  • Non dovete portarli a spasso. Se siete troppo pigri per pensare all’adozione di un cane perché ha bisogno di attività fisica e passeggiate quotidiane, con un serpente in casa potrete starvene tranquillamente sul divano con un bel libro.
  • Non occupano troppo spazio. Comprate un terrario di dimensioni adeguate, in cui il vostro serpente potrà spostarsi agevolmente e l’animale non avrà bisogno d’altro.

Per questi motivi, il serpente richiede davvero poche attenzioni, e ciò lo rende un animale ideale per coloro che non hanno molto tempo a disposizione e, ovviamente, a cui piacciono i rettili

Tuttavia, ricordate sempre che accogliere un serpente in casa è comunque una grande responsabilità, come per qualsiasi altro animale. Quindi, dovrete assicurargli cibo, igiene e anche le cure veterinarie necessarie. Ma se la vostra personalità si adatta alla sua, potrà essere un animale da compagnia ideale.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche