Significato dei movimenti delle orecchie del cane

· 29 agosto 2018
E' importante comprendere il movimento delle orecchie nella comunicazione canina. Vediamo come.

Dal momento che non possono parlare, i cani comunicano usando il linguaggio del corpo. Muovono gli occhi, la coda e, naturalmente, anche le orecchie. In questo articolo, vi aiuteremo a riconoscere ed interpretare i messaggi che vengono inviati con i movimenti delle orecchie del cane.

Le orecchie del cane, un mezzo per comunicare

I cani comunicano grazie alla postura del corpo e ai movimenti che realizzano. In realtà si rivolgono alle persone continuamente, sebbene non possano usare le parole. Scodinzolano, si sdraiano, si rotolano o inclinano la testa. Tutti questi sono strumenti del loro personale vocabolario.

Tuttavia, per essere in grado di capire perfettamente cosa vi sta dicendo il vostro cane, è necessario tener conto del contesto. Molti segni vengono ripetuti e si somigliano, ma possono assumere significati molto diversi a seconda della situazione in cui vengono prodotti.

Ciò accade anche con le orecchie: drizzarle in casa, prima di addormentarsi, è ben diverso da quando vengono protese a captare suoni e rumori in strada. Inoltre, dovete tenere presente che ci sono molti tipi diversi di orecchie, e non tutte possono essere mosse nello stesso modo.

Per capire la comunicazione del vostro miglior amico e quindi sapere che cosa sente, dovete osservarlo nella sua interezza. La posizione del suo corpo, ma anche i diversi movimenti, inseriti in un preciso contesto e nella relazione e interazione con altri esseri viventi. Prima di tutto, occorrerà imparare a riconoscere e decifrare i movimenti delle orecchie del cane.

Orecchie in avanti: attenzione

Se le orecchie vengono protese in avanti, a prescindere se siano dritte come quelle del Pastore Tedesco o cadenti come quelle del Beagle, indicano attenzione e prontezza. L’animale si sta concentrando sul catturare un suono che proviene dal davanti e, inoltre, vi sta anche dirigendo la sua vista.

Cane nell'erba alta con la lingua di fuori

Le informazioni su come viene percepito questo avviso si trovano nel resto del corpo. Può essere curiosità (se il corpo è rilassato o la testa inclinata), e può indicare sorpresa (se il resto del corpo non si focalizza sullo stesso punto, verso cui puntano le orecchie).

D’altra parte, se i muscoli si tendono e lo sguardo è fisso sulla fonte del suono, il cane è preoccupato e forse si prepara a entrare in azione. Ha riconosciuto un cane con cui gioca o ne ha visto un altro che non gli piace. Potrebbe persino aver scoperto qualcosa che lo spaventa e si prepara nel caso in cui debba fuggire.

Orecchie rilassate: calma

Quando questa parte del corpo è rilassata, è molto probabile che sia la prova di uno stato di calma dell’animale. Nell’interazione con altri cani e con le persone, se notate questa postura comoda e naturale, il vostro amico a quattro zampe desidera comunicare che si sente a suo agio e che nulla lo infastidisce.

Tuttavia, ci sono molti tipi diversi di orecchie, e dobbiamo conoscere bene l’anatomia del cane per collegare le differenti posizioni a stati d’animo precisi, onde evitare fraintendimenti. Le orecchie dello Shiba inu, ad esempio, sono sempre dritte e girate in avanti. Tale postura potrebbe essere facilmente scambiata, erroneamente, per uno stato di allarme.

Cucciolo sdraiato con lo sguardo addormentato

Ancora una volta, per determinare la reale posizione delle orecchie del vostro animale domestico, dovrete osservare l’intero corpo e il contesto di riferimento. Per fortuna, se il cane è rilassato, ci sono molti altri indizi che la sua postura potrà fornirvi.

Orecchie all’indietro: paura

Se il cane sposta indietro questa parte del corpo, vuole comunicare una cosa molto diversa: paura. Il livello di timore che viene sentito, verrà sottolineato dalla posizione del resto del corpo e dal contesto.

Fortunatamente, questo non è uno dei movimenti più frequenti, indipendentemente dal tipo di orecchie. Quasi tutte le razze hanno abbastanza mobilità per spostarle indietro. È molto importante sapere quando un animale prova paura e, per fortuna, questo stato d’animo è assai facile da identificare.

Cane spaventato

Spingere indietro questa parte del corpo può anche essere un segnale di calma. C’è qualcosa che dà fastidio al vostro miglior amico e vi sta chiedendo di allontanarvi o di dargli qualche momento per recuperare la tranquillità.

Diversi tipi di orecchie

Come avete visto, è importante comprendere il movimento delle orecchie nella comunicazione canina. Ma ci sono razze e cani che non sono in grado di muovere completamente questa parte del corpo. Per esempio, a molti cani potenzialmente pericolosi vengono tagliate. Ci sono poi altre razze, i cui peli coprono le orecchie per completo, che rendono impossibile interpretarne i movimenti.

Queste caratteristiche rendono difficile la comunicazione di questi animali, sia con gli umani che con i propri simili Quando ciò accade, è più probabile che un cane abbia difficoltà a socializzare e interagire.

Spesso però, gli esemplari che soffrono questi “limiti comunicativi” sono consapevoli di ciò e usano altre strategie per farsi capire. Muovono altre parti del corpo per comunicare e sanno come trarne vantaggio.

I movimenti delle orecchie del cane sono fondamentali per la loro comunicazione. Tuttavia, ci sono così tante tipi di orecchie e modi diversi di muoverle, che dovrete osservare con attenzione il vostro amico a quattro zampe per riconoscerle e dargli il giusto valore, nei vari contesti. Quindi, per sapere sempre cosa vuole dirvi il vostro cane, è fondamentale imparare a conoscere a fondo la sua anatomia.