Tutto sul gatto Certosino francese

· 16 marzo 2018

Il Certosino francese è un gatto massiccio e robusto, dal carattere tranquillo. E’ uno dei felini domestici più antichi e si distingue per la sua pelliccia abbondante e di colore blu. Una delle sue particolarità è il sorriso pronunciato, che sembra quasi disegnato sul suo muso. Se volete scoprire di più su questa interessante razza felina, non perdetevi il seguente articolo.

Un felino domestico che era sull’orlo dell’estinzione

Si sostiene che questo gatto sia cresciuto nei monasteri di Parigi che ospitavano i monaci certosini, da cui deriva il suo nome. Come fatto curioso, va notato che era usato come rimedio contro i topi.

Tuttavia, sebbene si consideri che la razza sia stata sviluppata in Francia per lunghi secoli, un’altra teoria indica che il Certosino proviene dalle montagne della Turchia e dell’Iran. Sarebbe stato introdotto in Europa e nel territorio transalpino durante il Medioevo, grazie agli scambi commerciali fiorenti tra Oriente e Occidente.

Anche se oggi nessuno potrebbe pensare a un certosino se non come animale domestico, in passato la sua pelle lucente veniva usata dai pellicciai. C’erano persino allevamenti intensivi, creati appositamente per soddisfare l’alta richiesta di cappotti.

Anche per questa ragione, questo bellissimo gatto fu sul punto di scomparire per sempre. Alla fine degli Anni ’20, fortunatamente, le sorelle Léger svilupparono, migliorarono e ricostituirono la razza grazie alle colonie feline presenti sull’isola bretone di Belle-Île-en-Mer. Oggi, il Certosino francese è riconosciuto dalle principali associazioni feline del mondo e gode di grande popolarità.

un certosino con collare e sonaglio

Chiamato Chartreux nel suo paese d’origine, questo felino è un gatto dal fisico corpulento che si distingue per il suo manto bluastro e abbondante, oltre al sorriso che sembra disegnato sul suo viso.

Certosino, un gatto peluche molto sorridente

Tra le caratteristiche fisiche di questa bellissima razza, vale la pena evidenziare queste particolarità:

  • Dimensione: media
  • Peso: tra i 4,5 e i 7 kg, i maschi; all’incirca 3-5 kg, le femmine.
  • Corpo: compatto e solido.
  • Zampe: molto muscolose e dritte. Sono corte o mediane, con piedi piccoli, rotondi e larghi.
  • Coda: di lunghezza media e spessa alla base. Verso la fine si assottiglia e la punta è arrotondata.
  • Testa: larga e lunga, a forma di trapezio rovesciato, ma con linee molto morbide.
  • Naso: largo e dritto
  • Orecchie: piccole o di medie dimensioni. Alte e dritte, sono strette alla base e arrotondate all’estremità. Gli conferiscono un aspetto di persistente allerta.
  • Occhi: arrotondati e grandi, con l’angolo esterno leggermente rialzato. I colori vanno dal giallo al rame intenso.
  • Guance: moderatamente piene, rotonde, leggermente abbassate. Sono particolarmente sviluppate nel maschio.
  • Muso: più stretto, in relazione alla testa, ma non a punta. Con baffi e cuscinetti che separano, visivamente, guance e muso. Ciò gli conferisce il tipico aspetto sorridente.
  • Collo: corto, forte e spesso.
  • Manto: corto, brillante e denso. Al tatto risulta consistente e soffice, abbondante e leggermente lanoso.
  • Colore: sono ammesse diverse tonalità di blu. Il tono deve sempre essere uniforme.

Un cacciatore infallibile che miagola poco

Sebbene non fosse considerato un animale da compagnia fino al XIX secolo, il Certosino francese è un gatto ideale per chi vuole tenere un piccolo felino a casa. E’ affettuoso, socievole e giocherellone con tutti i membri della famiglia. Va molto d’accordo con i bambini e può convivere con altri animali domestici, senza troppi problemi.

certosino con zampa sotto acqua del lavandino

Da un punto di vista pratico, è un cacciatore nato e si adatterà benissimo alla vita all’interno di una casa. Se volete che sia sereno e felice, meglio se avete un giardino e, di tanto in tanto, lo lasciate passeggiare all’esterno. Di animo curioso, mite e sereno, la sua personalità assomiglia a volte a quella di un cane.

Con un carattere calmo e indipendente, è un felino che miagola poco e dorme molto. Sebbene sia piuttosto riservato con gli estranei, il Certosino tende a seguire il padrone ovunque, dal momento che non ama essere lasciato solo, per troppo tempo.

Come prendersi cura del Certosino francese?

Con un’aspettativa di vita che va dai 12 ai 15 anni, il Certosino non presenta particolari problemi di salute. La selezione naturale ha permesso di avere, oggi, una delle razze feline sicuramente più sane.

La pelliccia, anche se è lanosa e folta, è corta e non richiede grandi cure. Una spazzolata settimanale è più che sufficiente per evitare l’accumulo di peli morti. Un altro problema da tenere a mente è la pulizia delle orecchie, dato che secernono più cerume di altre razze.

In ogni caso, come con qualsiasi animale domestico, un’alimentazione adeguata, visite periodiche dal veterinario e l’osservanza del programma di vaccinazione e vermifugo, aiuteranno l’animale a condurre una vita felice e sana.