Come trasportare cavalli in modo corretto

Trasportare cavalli è un’operazione assai frequente per chi impiega il proprio animale in attività sportive, agricole o semplicemente li alleva. Spesso occorre portare il vostro quadrupede in giro, per farlo correre, per spostarlo o anche per farlo visitare dal veterinario. Molte volte diventa un compito delicato, soprattutto quando causa problemi di stress o certi traumi all’animale. Garantire le condizioni indispensabili di benessere e cura è quindi fondamentale. Ecco alcune considerazioni sul trasporto ideale per i cavalli.

A seconda della distanza che l’animale deve percorrere, il mezzo di trasporto appropriato varia, così come le normative. Aereo, camion, rimorchio o nave sono alcune delle opzioni. Ed è sempre più comune che sia lo stesso proprietario a trasportare l’equino.

Indipendentemente da ciò, devono essere garantite le migliori condizioni di salute, igieniche e di sicurezza, per poter ridurre al minimo incidenti e altre conseguenze.

Come fare per trasportare cavalli

All’interno dell’Unione Europea, quasi il 90% del trasporto di animali è effettuato via terra. E sebbene la scelta sia fatta in base alla distanza, dovreste cercare sempre la migliore assistenza, a seconda dei casi.

una ragazza abbraccia cavallo

Questo perché il trasporto è spesso causa di ansia o lesioni. Lo stress è dovuto al fatto che il vostro animale è stato separato dalla sua mandria. Vive questa circostanza come qualcosa di insolito.

Quindi, si deve agire con cautela per tutelare il cuore, l’idratazione e, ovviamente, dovrete sempre guidare con attenzione.

Trasportare cavalli su camion o con rimorchi

  • Devono essere progettati e utilizzati al fine di evitare lesioni. Si consiglia l’uso di pavimenti antiscivolo o contenenti trucioli per assorbire l’urina.
  • Devono proteggere l’animale dalle temperature estreme e avere un’adeguata ventilazione.
  • L’altezza minima all’interno dei vani deve superare di almeno 75 cm l’altezza al garrese dell’animale più alto.
  • Fate attenzione che acqua e cibo siano necessari per le ore di trasporto.
  • Fate delle soste ogni 6 ore, in modo che il cavallo si nutra, beva e faccia i suoi bisogni.
  • Ad ogni fermata, lo stato di salute dei cavalli deve essere controllato.

Gli standard internazionali stabiliscono un massimo di 8 ore di viaggio al giorno per i cavalli. Per tragitti più lunghi, il camion deve prevedere allestimenti speciali. Ad esempio, un pianale con dei letti, distanziatori, sistemi di ventilazione e un regolatore della temperatura (caldo/freddo).

Posizione nel mezzo di trasporto

Per un trasporto adeguato, si raccomanda di legare gli animali, ma lasciando sempre una certa libertà di movimento. Dovete permetter al cavallo di abbassare la testa. Tra le altre cose, per una corretta pulizia e drenaggio delle sue vie aeree.

La posizione non deve essere mai trasversale all’asse longitudinale del veicolo. Altrimenti, l’animale perderà facilmente l’equilibrio, rischiando di cadere procurandosi lesioni gravissime.

Per quanto riguarda la loro immissione in avanti o indietro, ci sono opinioni diverse. È stato dimostrato che posizionando il muso in avanti gli animali soffrono meno stress.

Trasportare cavalli: attrezzature e pianificazione

Ogni mezzo di trasporto ideale per cavalli, oltre al pavimento antiscivolo e con truciolato, dovrebbe anche avere delle finestre. Un ambiente arioso minimizza possibili fobie e la generazione di stress nell’animale.

Ci sono studi che concludono che la sospensione del rimorchio influisce sulla qualità del viaggio. Una minor pressione d’aria all’interno degli pneumatici rende la guida più fluida e riduce la stanchezza nel cavallo.

Per la sicurezza personale, si consiglia la fornitura di coperte e calze speciali. Con loro viene assorbito il calore corporeo generato dall’animale.

Trasportare un cavallo in aereo

Quando le distanze sono ampie, potreste scegliere di utilizzare un aereo. In questo caso, alcune delle precauzioni da prendere in considerazione sono:

  • Un ambiente pressurizzato con aria condizionata.
  • Uso di box progettati per trasportare cavalli, di dimensioni appropriate.
  • Analisi mediche effettuate prima del viaggio.
  • Scegliere un’azienda con personale qualificato esperta nella gestione di questi trasporti, senza l’uso di medicinali o ansiolitici.
un cavallo grigio impegnato in una prova di dressage
Autore: ValenciaCaballo

Relazione con il cavallo per migliorare il trasporto

  • Non trasmettete nervosismo. Evitate di mostrare accessori e strumenti usati durante il trasporto.
  • Fate riposare il cavallo 24 ore prima dell’inizio del viaggio.
  • Insegnategli pazientemente a riconoscere il camion. Fatelo andare su e giù a volte nei giorni precedenti, in modo che si abitui.
  • Le prime volte, potete farlo viaggiare con un altro cavallo esperto che gli dia sicurezza e lo aiuterà a comportarsi in modo più calmo.
  • Date molta acqua al vostro cavallo. L’esposizione al calore, la fatica e il nervosismo del viaggio sono tutti elementi che favoriscono la disidratazione.
  • Nei mesi caldi, viaggiate nelle ore di minor calore e allestite un adeguato isolamento termico al rimorchio.

La tranquillità, la sicurezza e la salute del vostro cavallo sono sempre l’obiettivo primario. Soprattutto quando viaggiate!

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche