L’importanza di vitamine e calcio per le iguane

· 29 Gennaio 2019
Le cause della mancanza di calcio nelle iguane vanno ricercate in una dieta squilibrata e nella mancata esposizione alla luce solare.

Le iguana hanno bisogno di vitamine e calcio in abbondanza. Avere un animale domestico comporta molte responsabilità. Soprattutto nel caso delle specie esotiche, dovrete prestare maggiore attenzione alle loro speciali esigenze.

In questo articolo vi diremo tutto sulla mancanza di vitamine e calcio nelle iguane e su come contrastarla.

Mancanza di vitamine e calcio nelle iguane?

Poiché le iguane sono diventate “animali domestici” solo di recente, dobbiamo ancora imparare molto su di loro.

Uno dei principali problemi che presentano questi rettili è la mancanza di alcuni nutrienti a causa di una dieta squilibrata.

Gran parte della specie soffre di una malattia chiamata osteodistrofia o malattia ossea metabolica, che è causata dalla mancanza di calcio nel corpo.

Questo problema appare principalmente durante i primi mesi dopo l’arrivo dell’iguana a casa, specialmente se si tratta di un esemplare giovane.

Le ossa subiscono una decalcificazione progressiva e questo produce una deformità nella mascella inferiore (che rimane più corta della mascella superiore) e nelle estremità (conferendo un’apparenza di maggiore robustezza).

Un altro sintomo dell’osteodistrofia è l’aumento del rischio di fratture nelle zampe anteriori e posteriori, claudicazione, rigonfiamenti alle estremità e persino paralisi.

Nel caso della paralisi, l’iguana soffrirà di costipazione e rigonfiamento dell’addome perché non può eliminare correttamente feci e gas.

Questa patologia può essere causata da diversi fattori, come il poco contatto con la luce solare e i raggi ultravioletti che attivano la vitamina D e consentono all’intestino di assorbire il calcio.

Può presentarsi anche perché l’iguana rimane poco tempo sotto la luce fluorescente dell’acquario.

Alimentazione iguana

Un altro motivo che causa la mancanza di calcio nelle iguane è una dieta con eccesso di fosforo, poiché entrambi i nutrienti “competono” tra loro e il calcio non riesce a installarsi nel corpo come dovrebbe.

Sfortunatamente, molte iguane non ricevono cibo adeguato o vivono in condizioni non ideali.

Ciò non significa che i padroni ne siano consapevoli, ma a volte l’ignoranza può essere molto pericolosa.

Come evitare o ridurre la mancanza di vitamine e calcio nelle iguane?

Come primo passo, è molto importante consultare il veterinario. Lo specialista consiglierà l’alimentazione corretta per la vostra iguana, indipendentemente dalla specie a cui appartenga.

Se avete adottato un’iguana da poco, dovrete informarvi molto bene su tutti i suoi bisogni, non solo sul cibo, ma anche in termini di esposizione alla luce solare.

Non dimenticate che si tratta di un rettile a sangue freddo che richiede calore per aumentare la temperatura corporea.

Alcuni medici suggeriranno un supplemento di calcio o di vitamine e, in tal caso, dovrete seguire esattamente la prescrizione.

Fate attenzione a non “dimenticarvi” di offrire sempre una certa varietà e qualità di cibo al vostro animale domestico.

Cosa mangiano le iguane

Di solito, la dose settimanale di vitamine per una giovane iguana – fino a due anni di vita – è doppia mentre per un’iguana adulta è standard.

Forse avete letto che ci sono alcuni aerosol di vitamine per i rettili, che vengono applicati sulla pelle, ma non è dimostrato che siano efficaci e in grado di risolvere un serio problema di salute.

Il metodo più raccomandato quando c’è una mancanza di vitamine o di calcio nelle iguane è quello di offrire una dieta equilibrata in base alle loro esigenze.

Tenete presente che questi rettili ora domestici sono erbivori. Ciò significa che non mangiano insetti o animali di alcun tipo.

La loro dieta è composta per il 70% da verdure, per il 15% da frutta e per il restante 15% da alimenti speciali che vengono venduti in cliniche veterinarie e negozi di animali.

Infine, vi raccomandiamo che tra le verdure ci siano sempre quelle con più vitamine e calcio: lattuga, barbabietola,  cavolo e prezzemolo.

In misura minore, offritegli cetrioli, pomodori, zucchine e peperoni. I frutti adatti sono fragola, banana, mela, pera e melone.

Martínez, M., Arcos, J., Veléz, L., Mendoza, G y López, R. (2015). La iguana verde (Iguana iguana ) y sus parásitos en una unidad de manejo intensivo en la costa de Oaxaca. Temas de Ciencia y Tecnología.