4 consigli per pulire la gabbia del criceto

Quanto spesso bisogna pulire la gabbia del criceto? La manutenzione dovrebbe essere giornaliera, sia della gabbia in generale, che della mangiatoia, dell'abbeveratoio e degli altri accessori.
4 consigli per pulire la gabbia del criceto

Ultimo aggiornamento: 03 dicembre, 2020

I criceti sono animali molto delicati che possono facilmente ammalarsi se il loro ambiente non è abbastanza pulito. Pertanto, se avete deciso di adottare uno di questi roditori come animale domestico, sarà fondamentale sapere come pulire la gabbia del criceto.

Scoprite i nostri consigli per pulire la gabbia del criceto. Prendetevi cura al meglio dei vostri piccoli amici roditori!

Quanto spesso deve essere pulita la gabbia del criceto?

Per quanto riguarda la frequenza di pulizia ideale della gabbia, è necessaria una manutenzione regolare. Si consiglia di pulire la mangiatoia e cambiare l’acqua quotidianamente, per evitare l’accumulo di residui di cibo sul substrato e impurità nell’acqua.

Sarà importante anche controllare la gabbia almeno una volta al giorno per verificare l’accumulo di escrementi. Con l’aiuto di una pala o di una spatola, è possibile rimuovere i resti di cibo e escrementi, mantenendo pulito l’ambiente del roditore.

La pulizia completa della gabbia deve essere effettuata almeno due volte al mese. A questo proposito, ricordiamo l’importanza di optare per una gabbia di qualità, realizzata con materiali resistenti. Questi tipi di gabbie consentono una pulizia più profonda senza danneggiare la struttura.

Criceto che morde la gabbia.

4 consigli per pulire la gabbia del criceto

1. Preparare un posto tranquillo per il vostro criceto

Prima di iniziare a pulire la gabbia del criceto, sarà necessario preparare un luogo tranquillo dove il roditore possa rimanere mentre pulite calmo. Poiché i criceti sono facili prede per molti predatori nel loro habitat naturale, devono essere sempre consapevoli di qualsiasi alterazione nel loro ambiente.

Essendo così delicati, questi roditori possono facilmente sviluppare sintomi di stress, che influiscono negativamente sulla loro salute e sul loro comportamento. I padroni hanno il compito di ridurre questi disagi per assicurare un’eccellente qualità di vita al proprio animale domestico.

L’ideale sarebbe avere una gabbia extra o un’area debitamente delimitata, dove il criceto possa giocare ed esercitarsi mentre pulite la sua gabbia. Per farlo stare tranquillo, potete dargli i suoi giocattoli preferiti o un regalo.

2. Non utilizzare prodotti corrosivi, irritanti o aggressivi

A causa dell’odore forte e dell’azione disinfettante, è comune pensare che i prodotti aggressivi, come la candeggina o il cloro, siano i più “efficaci” per pulire la gabbia. Tuttavia, questo tipo di prodotti non sono efficaci nella pulizia della materia organica o dei suoi odori residui.

Inoltre, i prodotti per la pulizia corrosivi o irritanti sono dannosi per la salute dei nostri animali domestici. I suoi composti possono causare allergie cutanee, perdita del pelo, irritazione delle mucose e problemi all’apparato respiratorio.

Un criceto appoggiato alle sbarre della gabbia.

Per pulire la gabbia del criceto, l’ideale è usare il sapone neutro o i detergenti a base di enzimi. Per potenziare la loro azione si consiglia di utilizzare acqua tiepida e una spugna o una spazzola che vi permetta di pulire adeguatamente tutti gli angoli della gabbia. Se necessario, vi consigliamo di utilizzare anche una spatola per rimuovere i residui.

3. Rimuovere tutti gli accessori dalla gabbia

Per disinfettare adeguatamente l’ambiente del vostro roditore, sarà essenziale rimuovere tutti gli accessori dall’interno della gabbia. Prima di bagnarla, rimuovere anche tutto il substrato di terra ed eventuali residui secchi con una spatola.

Questa occasione sarà l’ideale per lavare a fondo tutti gli accessori utilizzati dal roditore. Dovrete prestare particolare attenzione alla mangiatoia e all’abbeveratoio, poiché ricevono costantemente materia organica.

Sarà meglio lasciare la gabbia e gli accessori immersi per 15-20 minuti in acqua tiepida, per ammorbidire lo sporco impregnato. In questo modo la pulizia sarà più facile.

4. Il bicarbonato di sodio aiuta a prevenire i cattivi odori

Esistono diversi tipi di substrato realizzati appositamente per la gabbia per criceti. Alcuni di questi prodotti aiutano persino a prevenire gli odori sgradevoli dell’urina e delle feci dei roditori.

Tuttavia, un modo molto economico per evitare i cattivi odori nella gabbia del criceto è usare un cucchiaino di bicarbonato di sodio sul substrato. Oltre ad assorbire gli odori indesiderati, questo composto ha un’azione antisettica, che aiuta a prevenire la proliferazione dei batteri.

Potrebbe interessarti ...
Come ricevere correttamente un criceto a casa?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Come ricevere correttamente un criceto a casa?

Prima di ricevere un criceto a casa, prendete nota dei nostri consigli, in modo da preparare al meglio l'accoglienza nella sua nuova famiglia.