4 differenze tra rondine, rondone e balestruccio

Tutti e tre questi uccelli arrivano in primavera e popolano il nostro cielo con i loro voli. Spesso li confondiamo l'uno con l'altro, ma in realtà ognuno ha delle peculiarità ben precise.
4 differenze tra rondine, rondone e balestruccio

Ultimo aggiornamento: 21 luglio, 2021

Con l’arrivo dell’estate, questi particolari uccelli rendono il cielo ancora più bello del solito. Poiché questi tre esemplari arrivano nello stesso periodo, a volte è difficile distinguerli. Per questo motivo, in questo articolo vi spiegheremo 4 differenze tra rondine, rondone e balestruccio.

Alla ricerca di un terreno più fresco per riprodursi, questi uccelli arrivano dall’emisfero australe per costruire i loro nidi in sporgenze e buchi nelle città europee. Se avete la fortuna di avere un nido vicino casa, dopo aver letto questo articolo saprai esattamente chi dei tre è venuto a trovarti.

Caratteristiche di rondine, rondone e balestruccio

La rondine comune (Hirundo rustica) è quella che nidifica maggiormente negli edifici delle città e delle periferie, poiché è specializzata nella caccia al volo di insetti, e per esercitarla necessita di ampi spazi aperti. La sua caratteristica più sorprendente è la coda a forma di forbice, che è solita aprire durante il volo.

Il balestruccio (Delichon urbicum), invece, è più facile da vedere in città. Il suo nome deriva dalla forma compatta e dalle ali, più tonde e corte, simili a quelle di un aeroplano. Ha anche una coda a forma di forbice, ma con una silhouette meno pronunciata rispetto a quella delle rondini.

Infine, il rondone (Apus apus) è il più facile da avvistare all’interno dei centri urbani, oltre ad essere il più grande delle tre specie. Questo uccello si appollaia solo per entrare e uscire dal nido, poiché il resto della sua vita lo trascorre volando, anche quando dorme, poiché pratica il sonno uniemisferico.

Sebbene i tre uccelli mostrino adattamenti e aspetti simili, va notato che ciò è dovuto a una convergenza evolutiva. I balestrucci appartengono all’ordine dei passeriformi – come il passero domestico – come la rondine. Il rondone, invece, è un apodiforme, un ordine in cui si trovano molti degli uccelli con zampe molto corte e ali lunghe.

Le differenze tra rondine, aereo e veloce sono molteplici.
Un aereo.

4 differenze tra rondine, rondone e balestruccio

Le somiglianze tra questi tre uccelli sono evidenti: adattamenti a trascorrere molto tempo in volo, dieta insettivora e capacità di migrazione sono solo alcuni di questi. Le differenze tra rondine, rondone e balestruccio, d’altra parte, sono più sottili per l’occhio inesperto. Se siete appena agli inizi in ornitologia, conoscerli sarà un buon allenamento per affinare la vostra sensibilità ai dettagli.

1. Colore e silhouette

Sebbene a lunga distanza possa essere difficile differenziarli, ci sono alcune chiavi inequivocabili per distinguere la silhouette di questi uccelli. Vediamone alcuni:

  • La rondine ha un ventre bianco, una coda a forma di V e un segno rossastro sulla testa che gli altri due uccelli non hanno.
  • Il balestruccio è più piccolo, arrotondato e la sua coda a forbice non è così marcata come quella della rondine. Sebbene abbia un ventre bianco, la sua testa mostra toni scuri.
  • Il rondone è il più grande di tutti. Le ali sono molto più lunghe e le zampe molto più corte, quindi l’aspetto della sua sagoma è più aerodinamico rispetto a quello delle altre due specie. È completamente nero e la sua coda è dritta.

2. Nido

Si osservano differenze tra rondine, rondone e balestruccio anche in termini di costruzione del nido, sebbene a prima vista sembrino uguali. Questi sono i trucchi per distinguere le costruzioni della specie:

  • Il nido di rondine è a forma di coppa, e i genitori vi accedono perché la parte superiore è esposta.
  • Il balestruccio, invece, costruisce un nido a forma di semisfera, in cui entra attraverso un’apertura circolare nella sua parte superiore. In parole povere, questo uccello costruisce quasi una porta per il suo nido.
  • Il rondone nidifica in cavità di alberi, edifici e zone rocciose. In fondo al foro, costruisce una piccola sporgenza a forma di coppa che servirà da pista di atterraggio.
4 differenze tra rondine rondone
Una rondine.

3. Differenze tra rondine, rondone e balestruccio nel canto

Se i vostri occhi non sono sufficienti per osservare i dettagli di ciascuno di questi incredibili uccelli che solcano il cielo, è possibile che possano aiutarvi le vostre orecchie tramite l’analisi dei loro canti. Sebbene siano simili, potete distinguerli se ascoltate attentamente:

  • Il canto della rondine è più musicale e include cinguettii e trilli, il che lo rende molto più vario. Inoltre, ha un finale caratteristico, una sorta di “prrr” rauco.
  • Il balestruccio vocalizza una sequenza monotona di cinguettii morbidi e acuti.
  • Il rondone ha il canto meno vario. Emette ripetutamente uno stridio breve, monotono e acuto. Il maschio e la femmina emettono suoni diversi: il primo è è più simile a un “suii”, mentre il secondo è più simile a uno “srii”.

4. Volo

Anche il modo di volare è caratteristico di ogni specie, e utile per differenziarle quando i colori e le sagome non sono ben distinti. Altezza, velocità e agilità giocano un ruolo importante nella loro identificazione, come puoi vedere di seguito:

  • Rondine: volo agile, veloce e acrobatico. Questa specie occupa lo spazio aereo più vicino al suolo, al di sotto di balestrucci e rondoni.
  • Balestruccio: il suo volo è anche veloce e agile, anche se meno acrobatico di quello della rondine comune. I balestrucci volano più in alto e atterrano spesso, a volte anche a terra.
  • Rondone: vola ad alta velocità, tagliando il vento come un aquilone. È quello tra i tre uccelli che raggiunge le maggiori altezze, e vola più a lungo, poiché dorme, si riproduce e si nutre nell’aria. Se si posa a terra, le sue zampe corte non gli permettono di decollare di nuovo.
4 differenze tra rondine rondone
Un rondone.

Avete appena visto 4 differenze tra rondine, rondone e balestruccio, e adesso sarete in grado di distinguerli sicuramente. Ad ogni modo, tutte le specie oggi sono protette a livello nazionale ed europeo, così come i loro piccoli, i nidi e le uova. Distruggere i loro nidi è un reato grave, punibile con multe da 5.000 a 200.000 euro. Nonostante ciò, è ancora necessario sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di questi uccelli nella società, poiché le lamentele si accumulano a migliaia durante i mesi estivi.

Potrebbe interessarti ...
Inquinamento acustico, acerrimo nemico degli uccelli
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Inquinamento acustico, acerrimo nemico degli uccelli

L'inquinamento acustico provoca enormi danni nel sistema riproduttivo degli uccelli ed interferisce con la comunicazione negli stormi.