5 consigli per prendersi cura di un gatto sordo

I gatti sordi possono essere animali domestici felici come tutti gli altri. In questo articolo vi diciamo come prendervene cura in modo che il vostro gatto sia sempre sano e felice.
 

Avere un gatto sordo può sembrare un compito difficile da affrontare. Oltre alle sue solite esigenze, dovrete imparare nuovi modi per comprendere ciò di cui hai bisogno. In questo articolo, vi daremo 5 consigli per prendersi cura di un gatto sordo.

Anche se sembra difficile, in realtà prendersi cura di un gatto sordo non è così complicato. I gatti, come gli esseri umani, sono esseri molto abili ad adattarsi e con una certa costanza possono essere compresi senza problemi. Continuate a leggere per scoprire i nostri consigli per prendersi cura di un gatto sordo.

Come prendersi cura di un gatto sordo

Alcuni gatti nascono sordi e altri diventano sordi nel corso della loro vita. La causa più comune di sordità non congenita nei gatti è l’età. Altre cause possono essere legate a delle malattie del canale uditivo come l’otite.

Esistono prove di una relazione tra la pigmentazione della pelliccia dei gatti domestici e l’incidenza di disturbi dell’udito congeniti. Ad esempio, non tutti i gatti bianchi sono sordi, ma i gatti bianchi dagli occhi blu hanno maggiori probabilità di soffrire di sordità congenita.

 

Gatto bianco con occhi di colore diverso

Sintomi di sordità nei gatti

Per sapere se il vostro gatto è o sta diventando sordo, dovreste portarlo dal veterinario e prestare attenzione al suo comportamento. Un sintomo comune di sordità nei gatti è il fatto che dormono molto. Questo sintomo può essere poco chiaro, poiché in generale ai felini piace dormire.

Un gatto sordo può anche apparire più attento. Se notate un interesse insolito del vostro gatto, nei vostri confronti o in quelli di altri animali domestici in casa, è perché sta osservando i vostri movimenti con più attenzione.

Molti gatti sordi osservano il comportamento del padrone o quello di altri animali per sapere cosa sta accadendo intorno a loro. Altri segnali comuni possono essere:

  • Il vostro gatto non si accorge di quando entrate in casa.
  • Non risponde ai suoni di tutti i giorni, come il suo nome, rumori forti e giocattoli.
  • Non si sveglia con rumori forti, come il campanello.
  • Presenta maggiore sensibilità agli odori e alla temperatura.

Questi sono alcuni dei possibili segnali di sordità nei gatti. Ricordate che se avete dubbi, è bene consultare il veterinario.

 

Consigli per prendersi cura di un gatto sordo

Nonostante le sue condizioni, un gatto sordo può essere un animale domestico come gli altri. In generale, le cure di cui ha bisogno sono simili a quelle di un gatto normale. Dobbiamo solo prendere in considerazione alcuni dettagli che faciliteranno la vostra vita e renderanno la sua condizione più sopportabile.

1. Evitare gli spaventi

I gatti che vivono in casa mantengono ancora il loro istinto selvaggio che li fa credere di essere sempre cacciati. Per questo motivo, avvicinarsi di soppiatto al gatto può causargli molto stress, anche se non lo fate di proposito.

Si consiglia di utilizzare segnali visivi per indicare al proprio gatto che vi state avvicinando a lui. Se sta dormendo e volete attirare la sua attenzione, assicuratevi di usare delle vibrazioni: il tremore lo avvertirà della vostra presenza.

Micio che dorme per strada

2. Prendersi cura di un gatto sordo: l’educazione

Sebbene siano leggermente diversi dagli altri, è altrettanto importante educare i gatti sordi. Poiché sono più in sintonia con gli stimoli visivi, è bene cogliere l’opportunità di usare il linguaggio del corpo.

 

Quando vi guarda, accovacciatevi e allungate una mano per chiamarlo: questo gesto rafforzerà il suo istinto di avvicinarsi.

Potete alzarvi e muovere le braccia sopra la testa mentre vi avvicini per comunicare la vostra disapprovazione quando salta sopra la cucina.

Inoltre, potete insegnare a un gatto sordo a non saltare su un tavolo o sopra ai mobili usando dell’acqua per bagnarlo un po’. Un getto d’acqua non è doloroso e attira l’attenzione del gatto nel caso in cui sia distratto. Inoltre, secondo alcuni esperti, può aiutare a correggere il comportamento senza generare paura nei vostri confronti.

3. Far sentire al sicuro un gatto sordo

Ci sono troppe minacce esterne per un gatto sordo: non riesce a sentire i cani abbaiare, i clacson delle auto o le persone che urlano.

Per questi motivi, è importante fornire una cuccia accanto a una finestra dove possa guardare fuori e vedere tutto ciò che sta accadendo. Se avete abbastanza spazio, potreste creare una gabbia per gatti in cortile: lì potrà respirare aria fresca e vedere gli altri animali.

Un’altra opzione potrebbe essere insegnargli a camminare al guinzaglio. Vi divertirete molto a passeggiare per il quartiere insieme a lui e si sentirà al sicuro. Inoltre, imparerà più velocemente di quanto pensiate!

 

Gatto al guinzaglio col padrone: come prendersi cura di un gatto sordo

4. La compagnia per il vostro gatto sordo

Tutti i gatti traggono vantaggio dall’avere contatti con altri animali domestici, in particolare altri gatti. Ciò è particolarmente vero nel caso di gatti sordi. In generale, in queste condizioni i felini osserveranno il comportamento degli altri animali per capire cosa sta succedendo intorno a loro.

L’ideale sarebbe adottare due gatti da cuccioli per facilitare la convivenza quando diventeranno più anziani. Se avete un gatto sordo e vorreste adottarne un altro per fargli compagnia, è importante assicurarsi che i caratteri e le razze siano compatibili.

Inoltre, dovreste capire che entrambi attraverseranno un periodo di adattamento. Questo può richiedere da alcuni giorni ad alcuni mesi. Se avete fatto la scelta giusta, entrambi i gatti saranno felici di avere un nuovo amico.

5. Stabilire una routine

I gatti sono creature esigenti che amano la routine e l’affidabilità. Questo è ancora più vero quando al vostro gatto manca uno dei suoi sensi. Per evitare disorientamento e causare stress, garantirgli una routine dei pasti è fondamentale, così come evitare di cambiare la disposizione dei mobili.

Creando un programma e seguendolo, potete insegnare rapidamente a un gatto sordo delle importanti routine domestiche. I felini possono imparare allo stesso modo dei cani quando è il momento dei pasti e dove.

 

I gatti, sordi o no, hanno bisogno di essere felici. In generale, prendersi cura di un gatto sordo non è difficile, per cui se avete deciso di adottarne uno, scoprirete un amico speciale con cui imparare nuovi modi di comunicare!

  • Cao, Z., Xu, Y., Tan, X., Suematsu, N., Robinson, A., & Richter, C.-P. (2018). Electrical and optical co-stimulation in the deaf white cat. In Optical Imaging, Therapeutics, and Advanced Technology in Head and Neck Surgery and Otolaryngology 2018 (Vol. 10469).
  • Muniak, M. A., Connelly, C. J., Tirko, N. N., O’Neil, J. N., & Ryugo, D. K. (2013). Synaptic Organization and Plasticity in the Auditory System of the Deaf White Cat, 83–128.
  • Hartmann, R., Klinke, R., & Heid, S. (1997). Functional Organization of the Auditory Cortex in the Congenitally Deaf White Cat, 561–575.