6 cause di problemi oculari nei gatti

21 Gennaio 2020
I problemi oculari nei gatti costituiscono una delle ragioni più comuni che spingono a fare visita al veterinario. Se il problema viene identificato tempestivamente, la prognosi può essere favorevole.

Esistono numerosi problemi oculari nei gatti, alcuni dei quali sono simili a quelli che colpiscono gli occhi dei cani.

Sia nei gatti che nei cani, le malattie oculari possono essere considerate una vera e propria emergenza: qualunque lacrimazione, cambiamento nell’aspetto o un eccessivo battito di palpebre richiede l’attenzione immediata da parte del veterinario.

Accade spesso che i gatti che soffrono di dolore oculare o facciale presentino una diminuzione dell’appetito. Di conseguenza, è importante fare attenzione a qualunque cambiamento nelle abitudini alimentari.

Controllate spesso gli occhi del vostro gatto per sapere che aspetto hanno in condizioni normali. In questo modo, nell’eventualità in cui debba presentarsi un problema, potrete rendervi conto dei cambiamenti che sono sopraggiunti.

1. Congiuntivite, il più comune tra i problemi oculari nei gatti

È la malattia oculare più diffusa tra i gatti. Consiste in un processo infiammatorio della membrana che copre la parte interna delle palpebre e una parte dell’occhio. Spesso, questa infiammazione sfocia in lacrimazione o secrezione in uno o entrambi gli occhi.

L’infezione virale provocata dall’herpes rappresenta una causa comune di congiuntivite nei gatti. Altre cause comprendono allergeni ambientali, agenti irritanti e infezioni batteriche.

I gatti persiani e himalayani possiedono una struttura facciale che può provocare il blocco della lacrimazione, che ha il risultato di produrre occhi che si trovano sul punto di piangere. È opportuno sottoporre gli esemplari di queste razze a trattamenti a base di risciacqui o medicinali adeguati, allo scopo di prevenire la congiuntivite.

i problemi oculari nei gatti possono essere provocati da un gran numero di cause

2. Ulcere corneali

Questa malattia è particolarmente diffusa tra i gattini che vivono all’aria aperta. In generale, le ulcere hanno origine da danni alla cornea. È possibile identificare questo genere di danno se vedete il vostro gatto socchiudere gli occhi oppure presentare secrezione, graffi sugli occhi o arrossamento e gonfiore attorno all’occhio.

A volte, le ulcere corneali evolvono in un sequestro, che è una macchia scura e scolorita visibile all’interno dell’occhio. Questo fenomeno si verifica quando la cornea muore.

3. Uveite

Si tratta di un’infiammazione degli strati vascolari che si trovano all’interno dell’occhio. Anche se la causa dell’uveite è ignota, si ritiene che processi di infiammazione sistemica o ulcere corneali gravi possano progredire fino a sfociare in uveite.

I sintomi comprendono un cambiamento nel colore o nelle dimensioni dell’iride o della pupilla, arrossamento delle palpebre, sensibilità alla luce, dolore oculare o perdita della vista.

4. Glaucoma

Si tratta di una circostanza molto comune tra i problemi oculari nei gatti. Questa malattia deriva dall’aumento della pressione del liquido presente nell’occhio, che si verifica in seguito a un drenaggio insufficiente dell’umore acqueo.

In questa situazione, il liquido accumulato esercita una pressione sul nervo ottico, che trasporta l’informazione visiva dall’occhio al cervello. Quando l’accumulo di pressione diventa serio, il nervo ottico ne rimane danneggiato e può provocare cecità.

i controlli di routine dal veterinario sono la miglior forma di prevenzione contro i problemi oculari nei gatti

5. Cecità

Esistono numerose cause che possono provocare la cecità. In caso di danno alla retina, la perdita della vista può essere parziale o totale. Tenete conto del fatto che questa malattia può svilupparsi attraverso un processo lento; di conseguenza, un’identificazione tempestiva del problema può rivelarsi particolarmente preziosa.

Acquisite l’abitudine di osservare qualunque cambiamento nel modo in cui il vostro micio si muove e gioca: è l’unica maniera per identificare tempestivamente eventuali problemi oculari nei gatti.

È importante sapere che il danno alla retina può essere provocato dalla pressione arteriosa alta, che causa malattie come l’ipertiroidismo, il diabete o la malattia renale.

Per questa ragione, per la prevenzione del danno oculare è importante rivolgersi al veterinario, che  realizzerà alcuni controlli di routine della pressione arteriosa.

6. Altre cause di problemi oculari nei gatti

Spesso, molte malattie oculari feline sono secondarie ad altre patologie, cosa che potrebbe renderne più difficile la gestione e il trattamento.

Le malattie oculari secondarie possono essere causate da: malattie virali come l’herpes, la leucemia felina, l’immunodeficienza felina o la peritonite infettiva felina, così come l’infezione da Cryptococcus.

In sintesi, proprio come accade nella maggior parte delle malattie, portare il vostro gatto dal veterinario per sottoporlo a controlli di routine rappresenta l’opportunità migliore per identificare tempestivamente eventuali condizioni che possono causare problemi oculari nei gatti.

  • Hernandorena, D. B. H., López, D. M. A. T., & Piñeiro, D. C. J. S. (2019). Enfermedades oculares de los animales de compañía. Asociación Cubana de Medicina Veterinaria. Editorial Universitaria. El Vedado, La Habana.
  • Tizard, I. R., & Martínez, R. P. (1998). Inmunología veterinaria (No. 636.0896079 T593 1995.). México^ eDF DF: McGraw-Hill Interamericana.