8 razze di cani asiatici da non perdere

27 febbraio 2018

Se amate gli animali e le curiosità, in questo articolo vi guideremo alla scoperta delle più famose e interessanti razze di cani originarie dell’Asia. Certo, al giorno d’oggi potrete facilmente trovarle in ogni parte del mondo! Alcuni di questi sono molto famosi e popolari, altri esemplari vi sorprenderanno per le loro caratteristiche e qualità. Siete pronti? Iniziamo dunque a conoscere meglio queste 8 razze di cani asiatici da non perdere.

I cani asiatici più famosi

La maggior parte di queste razze di cani asiatici proviene dalla Cina e dal Giappone. Ma in questo elenco, ne abbiamo inserito anche altri russi, indiani, pachistani, thailandesi e afghani. Se state cercando un cane proveniente dall’Asia da adottare e non sapete quale scegliere, ebbene questi sono quelli più “famosi”:

1. Akita Inu

Inu significa “cane” in giapponese, e Akita si riferisce alla Prefettura (provincia) dove la razza nacque prima del XXVII secolo. È un animale grande e robusto che può pesare 50 kg, ha orecchie piccole e dritte, pelo color arancione e una tipica coda arricciata. I suoi piccoli occhi piccoli rivelano una personalità amorevole e affidabile. E’ un cane coraggioso e davvero intelligente.

2. Shih Tzu

Questa razza proviene dalla Cina ed è conosciuta per la sua criniera simile a quella dei leoni. È di piccole dimensioni ed è nato nell’area del Tibet, motivo per cui è scelto da molti monaci dei templi buddisti della regione. Pesa circa 6 kg quando è adulto, ha orecchie grandi, una testa larga e rotonda, pelo lungo e leggermente ondulato. È piuttosto attivo, tenero e affettuoso.

3. Husky Siberiano

È uno dei cani asiatici più famosi e il più conosciuto in Russia. Originario della Siberia, è molto simile al lupo (invece di abbaiare, ulula) e da sempre viene utilizzato per tirare le slitte, pascolare i cervi e tenere i bambini al caldo. I maschi possono pesare fino a 28 kg ma le femmine sono più longeve (possono vivere per oltre 14 anni). È caratterizzato da un manto folto e occhi chiari (alcune volte anche bianchi).

tre husky siberiani sulla neve
Autore della foto: Ritmó

4. Levriero afgano

Questa razza di cane proviene dall’Afghanistan e ha un manto lungo e sottile molto caratteristico. È uno dei cani più intelligenti del mondo. I suoi antenati erano levrieri e, nei tempi antichi, venivano utilizzati per la caccia. La coda finisce ad “anello” ed è un animale molto dipendente dai proprietari. Per quanto riguarda le sue caratteristiche di cacciatore, vi lascerà a bocca aperta se lo fate correre in campo aperto: questo animale può superare i 60 km/h di velocità.

5. Shar Pei

Questo cane cinese è ben noto per il suo corpo “rugoso” (foto in alto). I loro antenati erano il mastino tibetano e il Chow Chow. È usato come cane da pastore e come guardiano. Possiede una struttura robusta e di medie dimensioni, con orecchie piccole e pelo corto. I maschi possono pesare 30 kg. Per quanto riguarda il suo carattere, è abbastanza calmo ed equilibrato. Attenzione però: ha un pessimo rapporto con il freddo.

6. Mastino tibetano

Colpisce per le sue grandi dimensioni e le zampe enormi. Tra i cani asiatici è una delle razze più antiche. È stato usato per secoli per accompagnare i greggi dell’Himalaya e come guardiano di villaggi e mandrie. Può pesare fino a 110 kg ma ciò non incide sulla sua velocità: a dispetto del peso, è un cane agile. Colpisce la sua longevità, dato che può vivere fino a 13 anni, ha un pelo folto e, per questo, non tollera climi troppo caldi e umidi.

7. Pechinese

Come suggerisce il nome, questo cane è nato nella capitale cinese, Pechino. È considerato uno dei simboli della religione buddista ed era il cane preferito dalla famiglia imperiale, che proibì di esportarlo in altri paesi. Una proibizione mantenuta fino al XIX secolo, quando l’esercito britannico portò via un esemplare, come regalo per la regina Vittoria. È un cane piccolo ma robusto, con una testa larga e un naso camuso. È un animale molto capriccioso, un po’ testardo, ma molto intelligente. Di solito non va d’accordo con i bambini.

un cane pechinese sul prato

8. Chow Chow

Chiudiamo questa rassegna dedicata ai cani asiatici con il cosiddetto “cane leone”. Si tratta di un animale molto particolare per varie ragioni. Possiede una criniera (come il re della giungla) e la sua lingua è di colore blu/nero. È una delle razze asiatiche della Cina e le sue origini risalgono a migliaia di anni fa.

Nel corso dei secoli ha svolto molte funzioni differenti. E’ stato impiegato come cane da lavoro, da caccia, per tirare le slitte, cane da guardia nei templi buddisti e come animale da compagnia in case e barche. È di taglia media e robusta, ha orecchie piccole, bocca larga, occhi scuri e pelo folto. Per quanto riguarda la personalità, ha un carattere dominante, indipendente, silenzioso e si adatta facilmente a qualsiasi spazio, anche piccolo.

Abbiamo visto assieme queste bellissime 8 razze di cani provenienti dall’Asia. Probabilmente già ne conoscevate qualcuno. Ma allora: qual’è il vostro preferito? Magari potreste adottarne uno! Sarebbe una scelta magnifica e di gran cuore.

Fonte dell’immagine principale: Marilylle Soveran

Guarda anche