Airone cenerino: caratteristiche, comportamento e habitat

· 30 marzo 2018

Questo uccello acquatico, proveniente dall’Eurasia e dall’Africa, preferisce habitat circondati da fiumi, laghi o paludi di acqua dolce. Si stabilisce solo in regioni temperate. In questo articolo vi parleremo delle caratteristiche dell’airone cenerino… è davvero meraviglioso!

Caratteristiche dell’airone cenerino

Il suo nome scientifico è Ardea cinerea, è un uccello di grandi dimensioni che può raggiungere i 10 cm di altezza ed ha una grande apertura alare: da punta a punta le sue ali possono raggiungere anche i 2 metri!

Per quanto riguarda il piumaggio dell’airone cenerino, è caratterizzato dal colore grigio chiaro sulle ali e bianco dalla testa al collo. Inoltre, ha un becco lungo, dritto e a punta color arancione o giallo, che gli permette di afferrare il cibo senza problemi.

airone cenerino in volo

Fonte: Ferran Pestaña

Ha delle zampe scure e sottili come quelle del fenicottero, e le iridi gialle.

Comportamento e riproduzione dell’airone cenerino

Il lungo collo dell’airone gli permette di volare formando una S tra il becco e le spalle, e ciò lo differenzia dalla cicogna e dalla gru, che invece volano con il collo esteso. Tra un battito d’ala e l’altro compie delle pause, e può percorrere grandi distanze; alcune volte vola formando dei cerchi seguendo le correnti d’aria.

Oltre a passare molte ore in volo, l’airone cenerino può posarsi sui rami degli alberi o passeggiare sulle rive dei fiumi. In questo caso, alterna la zampa che usa come appoggio.

Per comunicare con i suoi compagni può emettere diversi suoni gutturali e rochi. Inoltre, i maschi chiamano le femmine come se le salutassero, ed emettono un suono particolare se devono allontanare altri animali dal loro nido.

I nidi dell’airone cenerino vengono costruiti sugli alberi vicini alle rive dei laghi e alle paludi, ma si possono trovare anche tra i giunchi e gli arbusti nei pressi dei fiumi. Viene creata una base composta da piccoli rami, raccolti dal maschio, che viene ricoperta con erba, piume o giunchi (quest’ultima fase spetta alla femmine).

Per quanto riguarda la riproduzione, avviene tra febbraio e agosto e, dopo la cerimonia di saluto, nella quale le coppie compiono un volo di riconoscimento, avviene l’accoppiamento. Questo consiste nel covare fino a 5 uova, le quali sono di colore verdastro e vengono incubate per 25 giorni.

Una volta nati i pulcini, sono i genitori a procurargli il cibo fino a che non compiono le 8 settimane di vita. Dopodiché, devono abbandonare il nido.

airone cenerino su ramo

Fonte: Carlos De Soto Molinari

Habitat e alimentazione dell’airone cenerino

L’airone cenerino appartiene al gruppo degli uccelli Pelecaniformi, ovvero, che vivono negli ecosistemi lacustri come fiumi, laghi e lagune. L’area di distribuzione comprende tutti gli habitat acquatici, perché è qui che trova tutto quello di cui ha bisogno, e il suo raggio di volo non supera i 20 km dal luogo d’annidamento.

Alcune colonie vivono vicino ai laghi di montagna e agli stagni. Esistono 4 sottogruppi di questa specieed abitano in diversi luoghi dell’Europa, dell’Africa e dell’Asia.

Per quanto riguarda la sua alimentazione, si tratta di un uccello carnivoro la cui dieta è basata su pesci, anfibi, insetti e piccoli mammiferi; le prede vengono catturate grazie al suo becco lungo e affilato.

Per quanto riguarda la sua tecnica di caccia, l’airone cenerino compie degli agguati, sia all’alba che al tramonto. Mette le zampe nell’acqua aspettando il momento adatto per catturare le prede.

Ingoiano il cibo intero, senza masticarlo, e nel caso in cui si tratti di pezzi grossi, li sbattono contro il suolo o li spezzettano con il becco.

Fonte delle immagini: Superstringphysics, Ferran Pestaña e Carlos De Soto Molinari