Anatra come animale domestico: quali sono le sue necessità?

Questa specie di volatile, molto socievole e adatto alla vita acquatica, può essere un perfetto animale domestico. Nonostante ciò bisogna tenere in considerazione che ha bisogno di abituarsi al passaggio dal suo habitat di animale da fattoria alla vita nella città. Ci sono una serie di indicazioni riguardanti igiene, idratazione e ambiente che non possono essere ignorate.

Conoscere le necessità di un’anatra come animale domestico è il requisito essenziale per allevarla in modo sano. Questi uccelli, per svilupparsi in modo ottimale, hanno bisogno di cure specifiche per quanto riguarda la loro alimentazione, l’igiene e l’ambiente in cui vivono.

L’anatra: alcune caratteristiche fisiche e comportamentali

Il termine ‘anatra’ denomina genericamente diverse specie di uccelli appartenenti alla famiglia degli anatidi. Tra gli esemplari più conosciuti ci sono i cigni, le papere, le morette, le oche e gli smerghi.

La loro morfologia caratteristica comprende un corpo tondeggiante, delle zampe corte e palmate e un becco piatto e ampio. La loro speranza di vita va dai 10 ai 15 anni e varia a seconda della specie, dell’habitat e della medicina preventiva applicata a tali esemplari.

Questi uccelli sono completamente adatti alla vita acquatica e, dunque, sono eccellenti nuotatori. In acqua si muovono con stupefacente eleganza, in quanto esibiscono un portamento sicuro e sereno. A terra, però, il loro passo diventa incerto e irregolare, a causa delle loro zampe palmate.

Anatre in acqua

Le anatre, inoltre, spiccano per i loro elevati livelli di socializzazione e per la loro nozione di cooperazione. Allo stato brado, vivono di solito in grandi gruppi o in coppie. Grazie al loro carattere docile e alla loro predisposizione alla convivenza, l’anatra è diventata l’animale domestico preferito da molti bambini e adulti.

Necessità di un’anatra come animale domestico: alimentazione equilibrata

Le anatre sono animali onnivori che mantengono un’alimentazione varia allo stato naturale. Quasi l’80% della loro dieta è composta da verdure, frutta, grani, semi e legumi vari. 

Inoltre, si garantiscono un apporto di proteina animale, in quanto consumano piccoli pesci e insetti. Un adulto consuma al giorno tra i 150 e i 200 grammi di cibo, a seconda di specie, sesso ed età.

Nella loro vita in casa è fondamentale privilegiare un’alimentazione equilibrata e non farle ingrassare. Pertanto, non bisogna offrire a questi animali i mangimi commerciali per anatre da fattoria. Il consumo di tali prodotti favorisce lo sviluppo di obesità e di molte malattie associate al sovrappeso.

Anatroccoli che bevono

Si consiglia una dieta naturale basata su alimenti freschi. Molto spesso sarà necessario integrare la loro dieta con integratori e vitamine che aiutano a rafforzare il loro sistema immunitario. Dobbiamo sempre consultare un veterinario specializzato prima di cambiare l’alimentazione dei nostri uccelli.

Idratazione rafforzata

Affinché un’anatra cresca sana, è indispensabile mantenere a sua disposizione acqua fresca e pulita. È anche importante pulire giornalmente la loro mangiatoia e il loro abbeveratoio, per evitare qualsiasi tipo di contaminazione.

L’ambiente ideale per l’allevamento di un’anatra come animale domestico

Va abbastanza di moda allevare anatre come animali domestici in appartamenti di grandi città. Dato che si tratta di un animale originario di campagne e fattorie, questo tipo di alloggi non costituiscono un luogo ottimale per il suo sviluppo. Nonostante ciò, la sua capacità di adattamento e la dedizione dei proprietari possono permettergli di avere una vita felice. 

L’ideale sarebbe disporre di uno spazio all’aria aperta, con una fonte di acqua come un lago, una piscina, ecc. Le anatre amano nuotare ogni giorno ed hanno anche bisogno di camminare liberamente ed esercitare i loro muscoli con molta frequenza.

Anatra a bagno

Per il suo rifugio e protezione, si consiglia di acquisire un pollaio o una gabbia per conigli. Le dimensioni dipenderanno dalla quantità di anatre e dalla spazio disponibile nel vostro ambiente.

Igiene: fondamentale quando si sceglie un’anatra come animale domestico

Le anatre sono naturalmente pulite e possono ammalarsi facilmente in un ambiente sporco. Allo stato brado, si occupano giornalmente della pulizia del proprio corpo e di quella del nido. È abbastanza comune che si divertano durante le ore del giorno a lucidare le loro belle piume e a pulire la loro “casa”.

In questo senso, l’igiene è una delle più importanti necessità di un’anatra come animale domestico. Si consiglia di pulire il loro rifugio una o due volte alla settimana e preservare tutti i giorni l’igiene della mangiatoia e dell’abbeveratoio. Vale inoltre la pena ricorrere a dei pannolini adatti alle anatre domestiche per evitare che urinino frequentemente per tutta la casa.

Attenzione alla loro socializzazione

Due specificazioni: in natura le anatre preferiscono vivere in compagnia, in quanto sono animali molto socievoli. Inoltre, dedicano buona parte della giornata a cercare e a conservare del cibo.

Anatra e cane in casa

Quando arriva la notte, si riuniscono armoniosamente con tutto il gruppo. La loro empatia è talmente elevata che sperimentano una sorta di lutto dopo la perdita di un componente del gruppo.

Quando si adotta un’anatra come animale da compagnia, è fondamentale fornirgli momenti di convivenza e socializzazione. Questi animali hanno bisogno di compagnia e affetto per vivere e svilupparsi in modo sano. Per questo non bisogna mettere da parte la stimolazione cognitiva ed emozionale del proprio animale.

Medicina preventiva

Le anatre di solito sono molto resistenti quando seguono un’alimentazione equilibrata e vengono mantenute in condizioni ottime per il loro sviluppo. Tuttavia, la medicina preventiva e le visite periodiche dal veterinario specializzato rimangono comunque necessità fondamentali di questo volatile.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche