Specie animali in cui le femmine sono più grandi dei maschi

29 luglio 2018
La dimensione degli animali secondo il sesso non è un mero caso della natura, al contrario, ha a che vedere con precise funzioni di sopravvivenza legate alla riproduzione.

 Siamo soliti pensare che i maschi siano più robusti e alti rispetto alle femmine. Questo fenomeno riguarda in realtà soltanto una porzione del regno animale, che include gli esseri umani e gli altri primati. Tuttavia, esistono varie specie in cui le femmine sono più grandi dei maschi a causa di una necessità biologica.

In quest’articolo approfondiremo proprio le specie animali in cui le femmine sono più grandi dei maschi.

Femmine più grandi dei maschi?

Se analizziamo le varie specie di animali che ci circondano, è facile individuare come gli esemplari maschi siano maggiori rispetto alle femmine in quanto a peso e conformazione fisica. Questo accade con i cani, i gatti, le scimmie e molti volatili. In natura, tuttavia, le eccezioni sono tante, e sono varie le specie in cui la femmina è più grande del maschio. Vediamo le più importanti:

1.Aquila reale

Come succede per la maggior parte dei rapaci, anche in questo caso le aquile femmine sono più grandi dei maschi, arrivando a raggiungere i 2,3 metri di apertura alare (distanza tra le ali) e un peso di 7 chili. Al contrario, i maschi non superano i due metri di apertura alare e i 5 chili di peso.

Sotto altri aspetti, l’aquila reale – nell’immagine principale dell’articolo – non comporta grandi differenze tra i due sessi, già che entrambi hanno il piumaggio dello stesso colore: marrone o rossiccio con macchie bianche. Vale la pena evidenziare che si tratta di una specie monogama per tutta la vita e che la coppia costruisce un nido all’anno in zone scoscese o ripide, avvalendosi di grossi rami.

2.Nephila

Il genere delle Nefile è noto per la costruzione di ragnatele dai fili che sembrano d’oro quando brillano alla luce del sole. Una delle particolarità di questi ragni è che ogni mattina ricostruiscono parte della tela formata il giorno prima.

Ragni nefila

Inoltre, le Nefile sono particolari in quanto gli esemplari femmina sono più grandi dei maschi, che raggiungono solamente un quinto della grandezza delle loro compagne. Infatti, queste hanno un corpo grande in grado di accogliere le uova dopo la fecondazione.

Le femmine di questa specie sono più sedentarie e rimangono quasi tutta la loro vita nei dintorni della loro tela, che usano quasi come fosse un ponte. I maschi, al contrario, si spostano rapidamente tra i rami, le rocce o qualsiasi altro oggetto.

3.La tartaruga carta geografica del Texas

Questo rettile è endemico dell’est degli Stati Uniti e deve il suo nome alle incisioni che riporta sul guscio, che ricordano una cartina geografica; il colore è giallognolo o aranciato su uno sfondo marrone o verde oliva.

Tartarughe in acqua

Tutte le specie di tartaruga carta geografica presentano uno spiccato dimorfismo sessuale a favore delle femmine: queste pesano più di due chili e vantano un carapace lungo più di 30 centimetri. Al contrario, i maschi non superano i 400 grammi di peso e i 15 centimetri di guscio. Inoltre, le femmine hanno una testa più ampia.

Queste differenze permettono loro di accumulare un maggior numero di uova dopo la fecondazione e di scavare nidi più profondi in cui depositarle.

4.Tremoctopus

Questi cefalopodi sono riconoscibili grazie alla particolare membrana di cui sono dotati gli esemplari femmina, che può essere spiegata permettendo loro di raggiungere delle dimensioni ancora maggiori.

Polpo in mare

Il dimorfismo sessuale è particolarmente marcato in questo tipo di polpi, già che le femmine misurano due metri mentre i maschi soltanto un paio di centimetri. Questi, inoltre, dispongono di un tentacolo ripieno di sperma che usano per fertilizzare la compagna, per poi morire subito dopo. La “madre” può portare dentro di sé fino a 100.000 uova fertilizzate.

5.Anaconda

L’ultimo esempio di animale in cui le femmine sono più grandi dei maschi è l’anaconda, una specie di serpente conosciuta per le dimensioni…delle femmine! Un esemplare del “gentil sesso” misura infatti in media 5 metri, arrivando a pesare fino a 100 chili. I maschi, al contrario, non superano i 3,5 metri e i 20 chili di peso.

Anaconda

L’anaconda è di colore verde scuro con macchie nere e ocra, ha la testa molto piccola e il suo naso e i suoi occhi sono in posizione sopraelevata. In questo modo, percepisce i movimenti delle sue prede con facilità.

Guarda anche