Animali onnivori: quali sono e caratteristiche principali

· 8 ottobre 2018
Gli animali onnivori tendono a essere generalisti e opportunisti, grazie al fatto che i loro sistemi digestivi si sono evoluti per adattarsi ad ingerire una gran varietà di cibo.

Come sicuramente già sapete, anche gli esseri umani rientrano nel gruppo dei cosiddetti animali onnivori. Non a caso, con questo termine si indicano gli esseri viventi che seguono una dieta molto amplia. Ovvero, possono mangiare quasi tutto e, cioè, sia carne che verdure e frutta. In questo articolo vi sveleremo le caratteristiche degli animali onnivori e qualche curiosità interessante.

Cosa significa che un animale è “onnivoro”?

La parola “onnivoro” deriva dal latino omnis (tutto) e vorae (mangiare). Ciò significa che queste specie animali non hanno una netta preferenza a livello di alimentazione. A differenza degli erbivori e dei carnivori, che consumano rispettivamente solamente vegetali e carne.

Gli animali onnivori tendono a essere generalisti e opportunisti, grazie al fatto che i loro sistemi digestivi si sono evoluti per adattarsi ad ingerire una gran varietà di cibo.

Sebbene ci siano casi di erbivori che possono “anche” mangiare proteine animali, o carnivori che si nutrono occasionalmente di piante, la verità è che questo è dovuto principalmente a una situazione esterna, una necessità (ad esempio siccità, inverno, ecc.). E non a un cambiamento funzionale nel proprio metabolismo.

Scopriamo quali sono gli animali onnivori

Possiamo trovare animali onnivori principalmente tra mammiferi e uccelli, anche se ci sono alcuni pesci, come i piranha o rettili, come le tartarughe, che possono tranquillamente nutrirsi di qualsiasi cosa.

Dopo questa breve ma doverosa introduzione, scopriamo assieme 5 esempi di animali onnivori che dovete conoscere:

1. Maiale

È uno degli esempi più comuni di animali onnivori sulla Terra, poiché non ha “problemi” a nutrirsi di qualsiasi cosa si trovi davanti.

Con il suo grosso muso e il suo naso molto sviluppato, è in grado di rilevare il cibo a una grande distanza. E, grazie ai suoi zoccoli a quattro dita, può facilmente scavare o arrivare a consumare ciò che preferisce.

Anche se in natura molti maiali sono erbivori, quando vengono addomesticati o allevati in fattoria possono consumare cereali, carne, erba, frutta e verdura.

Spesso si tratta di una dieta specifica, atta a migliorare la qualità o il sapore delle loro carni, ampiamente consumate dall’uomo.

2. Struzzo

Oltre ad essere l’uccello più grande e alto, è anche il più pesante del mondo. Nonostante sia dotato di ali, però, non è in grado di volare. In caso di pericolo, comunque, può correre fino a 60 km/h. Assieme al suo lontano cugino, il nandù, lo struzzo merita di rientrare nel gruppo degli animali onnivori.

Vive in Africa e possiede un piumaggio nero (i maschi) o grigio (le femmine). Per via dell’accentuato dimorfismo sessuale, i due generi differiscono molto anche per quanto riguarda le dimensioni.

Struzzo nel nido con uova

Poiché non possiede denti, ingoia tutto il pasto in un colpo solo. Può nutrirsi di piante (fiori e frutti), insetti, piccoli animali e persino di carogne. La sua voracità è tale che a volte consuma rocce, pietre o minerali. Può resistere a lungo senza acqua potabile, come il cammello.

3. Orso bruno

Ad eccezione dell’orso polare (che è carnivoro al 100%), gli orsi bruni appartengono al gruppo di animali onnivori più abbondanti sul pianeta. Sebbene abbiano denti affilati e dimensioni enormi, questi Ursidi possono anche nutrirsi di frutti, insetti, radici e carne di diverso tipo e origine.

Orso bruno in un bosco

Possono misurare fino a 2,8 metri e pesare circa 780 chili (i maschi sono più grandi delle femmine).

Sono plantigradi come gli umani – l’intera pianta del piede tocca il suolo, quando camminano – e vanno in letargo in inverno, quando il cibo scarseggia e le temperature scendono.

4. Corvo

Questo uccello dal colore completamente nero – sia su zampe e becco – è uno dei volatili più grandi e può vivere circa 15 anni. I più giovani si spostano in gruppo, ma gli adulti vivono in coppie sullo stesso territorio fino alla morte (sono monogami).

Corvo nero in planata

Tutte le otto sottospecie di corvi che esistono, sono ovviamente onnivore e si nutrono in modo opportunista.

Mangiano cereali, carogne, insetti, frutta, piccoli animali e possono persino cibarsi di rifiuti alimentari, quando vivono in prossimità di centri abitati. Sono molto intelligenti e in grado di comunicare attraverso suoni specifici.

5. Cane

Naturalmente, “il migliore amico dell’uomo” non poteva mancare nella nostra lista dedicata agli animali onnivori. Come gli altri canidi, ad esempio lupi e volpi, questo splendido essere vivente è onnivoro ed è in grado di mangiare quasi qualsiasi alimento.

Cane kishu bianco di profilo nell'erba

Mentre i cani domestici si sono abituati ai moderni mangimi bilanciati, la verità è che il loro apparato digerente è preparato per metabolizzare frutta, verdura e persino cereali. Non possono consumare cioccolato, uva, salse, melanzane, carne di maiale e dolci, per il fatto che questi ingredienti sono tossici e possono provocare seri danni all’organismo.