Ansia nei gatti: sintomi e trattamento

16 Dicembre 2019
Qual è il modo migliore per curare l'ansia nei gatti? Prendete nota: prendersi cura della salute del vostro animale domestico è essenziale perché possa essere felice.

L’ansia nei gatti può essere associata a una sintomatologia complessa che comporta sintomi sia organici che psicologici. Vale a dire, un gatto ansioso dimostrerà il suo stato di ansia non solo fisicamente, ma anche attraverso il suo comportamento.

In questo articolo, vi mostreremo i principali sintomi ma anche come curare l’ansia nei gatti. Prendiamoci cura dei nostri amici felini.

Sintomi organici

  • Tachicardia (aumento della frequenza cardiaca).
  • Rantoli.
  • Aumento della frequenza respiratoria (tachipnea).
  • Alterazioni dei movimenti intestinali (feci più morbide o diarrea).
  • Pupille dilatate.
  • Sudore eccessivo sui cuscinetti (può lasciare segni bagnati sul pavimento quando cammina).
  • Perdita di peso e appetito.

Sintomi psicologici

  • Perdita di interesse verso il cibo.
  • Iperattività.
  • Trascura dell’igiene personale.
  • Si lecca eccessivamente una o entrambe le zampe.
  • Disturbi del sonno: insonnia e iperattività notturna; letargia al mattino.
  • Marcatura eccessiva.
  • Aumento dell’aggressività.
  • Reazioni esagerate ai soliti stimoli.

Come curare l’ansia nei gatti?

Gatto che si lecca

Innanzitutto, dobbiamo capire che l’iperattività e l’ansia nei gatti non sono qualcosa di “normale”. Spesso i padroni si riferiscono a determinati problemi comportamentali del loro animale domestico come parte del “loro essere felini”. Cioè, come se il loro comportamento iperattivo fosse qualcosa di intrinseco della razza.

Un gatto che si sente al sicuro e a suo agio in casa non deve essere costantemente spaventato, ansioso o impaurito. Sebbene sia molto positivo incoraggiare i nostri animali ad essere fisicamente e mentalmente attivi, dobbiamo sapere come differenziare il comportamento sveglio e giocoso dai problemi comportamentali.

Per questo motivo, per capire se il vostro gatto è troppo aggressivo, nervoso o impaurito, sarà essenziale andare dal veterinario. Dopo una visita, il professionista può fare una diagnosi e stabilire un trattamento adeguato per l’ansia nei gatti.

Rimedi naturali e terapie alternative per controllare l’ansia nei gatti

Fortunatamente, la natura e la medicina alternativa ci offrono metodi naturali e non invasivi per gestire l’ansia nei gatti. Il trattamento di casi di ansia cronici o gravi può richiedere la somministrazione di farmaci. Ad ogni modo, le soluzioni fatte in casa o alternative non sostituiscono il parere del veterinario.

Dobbiamo anche sottolineare l’importanza di consultare il veterinario prima di introdurre un nuovo elemento nella dieta dei nostri gatti. Sarebbe bene consultare un professionista specializzato anche per adottare una terapia alternativa efficace e sicura per l’ansia.

Queste sono alcune delle alternative naturali più efficaci per il trattamento dell’ansia nei gatti:

Gatto che beve il latte

  • Camomilla. La camomilla è una delle erbe più benefiche per cani e gatti. Oltre al suo effetto calmante, ha anche proprietà digestive e antinfiammatorie. Alcune gocce giornaliere di camomilla sono generalmente efficaci nel prevenire l’ansia nei gatti. Ma possono essere inefficaci in caso di ansia elevata o stress cronico. La melissa è una pianta con effetti simili e un po’ più potente della camomilla.
  • Valeriana. La valeriana è uno dei tranquillanti naturali più potenti, offrendo anche un leggero effetto sedativo e miorilassante. L’infusione e gli integratori naturali di questa pianta sono usati per trattare l’ansia, lo stress cronico e i disturbi del sonno.

Un’ ampia varietà di rimedi naturali

Nei gatti, la valeriana può essere molto utile, poiché il suo aroma suscita naturalmente la curiosità dei nostri amici felini. Tuttavia, le dosi devono essere gestite con cautela , in modo tale da non causare un possibile effetto euforico o narcotico.

  • Feromoni. Attualmente possiamo trovare spray ai feromoni felini in molte cliniche veterinarie e negozi di animali. Questi prodotti consistono in una sintesi artificiale dei feromoni che il gatto produce e libera in modo naturale.
  • Fiori di Bach. Sebbene si conoscano i Fiori di Bach da molti anni, il loro uso per gli animali domestici è recente. Si tratta di un metodo naturale senza effetti negativi che ha mostrato ottimi risultati nel trattamento dello stress e dell’ansia.
  • Massaggi rilassanti. I massaggi aiutano a far rilassare i nostri amici felini. Per massaggiare il vostro gatto, sarà necessario essere pazienti e rispettare i tempi di adattamento. Noterete presto che i gatti si divertono a ricevere queste coccole e saranno più tranquilli nella loro vita quotidiana.