Barboncino: 8 cose che dovete sapere su questa razza

Amanti del barboncino, date un'occhiata a queste 8 cose che dovete assolutamente sapere su questa razza.
 

Il barboncino è un altro nome che viene attribuito alla razza poodle. Altri nomi con cui è nota la stessa razza sono: barbone, canichechien cannecarniche moyenfrench poodle, pudlezwergpudel. Chissà: forse esistono altre cose che non sapete sul cane nazionale francese.

1. In realtà, il barboncino è originario della Germania

Nonostante la reputazione francese di cui godono, i caniches provengono dalla Germania, dove sono stati chiamati pudel, che in tedesco significa “pozzanghera”.

La razza è nata perché i suoi esemplari lavorassero come cacciatori di anatre in Germania, a cui fa riferimento la parola pudelin, che indica gli schizzi prodotti nell’acqua. Il caniche standard iniziò il proprio sviluppo come cane retriever (ossia da recupero delle prede) in acqua, più di 400 anni fa.

2. Storicamente, si tratta di grandi lavoratori

Anche se al giorno d’oggi l’allevamento dei caniche presenta connotazioni legate al lusso e alla ricchezza, in origine questi cani venivano allevati per lavorare. Grazie alla sua pelliccia chiara e arricciata che lo protegge dagli elementi atmosferici, alla sua eccellete capacità di nuotare e alla sua grande intelligenza, il poodle è stato, e continua a essere, un magnifico cane da punta.

 

Inoltre, i barboncini possiedono una “bocca delicata”, aspetto che consente loro di raccogliere delicatamente la preda ferita oppure morta. In Francia, infatti, questi cani prendono il nome di caniche, termine che deriva da canard (“anitra”).

3. La chioma fantasiosa del barboncino ha uno scopo

Dal momento che la razza barboncino era nata perché potesse saltare nell’acqua gelata, aveva bisogno della protezione adeguata. Un eccesso di pelo umido renderebbe i cani troppo pesanti, rendendo loro difficile nuotare.

il pelo del barboncino non smette mai di crescere

È per questo motivo che i cacciatori, strategicamente, tagliano loro il pelo. Il tipico schema del loro taglio di chioma era destinato a proteggere le zone vitali dall’acqua fredda.

4. I caniches si presentano in tre varietà

Il caniche è l’unico cane che si presenta in tre taglie diverse: standard, nano e toy. Questi termini si limitano a identificare la taglia dei cani, che l’American Kennel Club considera tutti appartenenti alla stessa razza.

5. In un’occasione, alla corsa di cani da slitta Iditarod ha partecipato una squadra di caniches standard

La Iditarod Trail Sled Dog Race è una celebre corsa di cani da slitta di lunga distanza. Si svolge all’inizio di marzo, in Alaska, negli Stati Uniti d’America.

 

Nel 1988, un concorrente di nome John Suter partecipò alla corsa con una squadra di caniches. Non ottenne un buon risultato: per colpa del pelo scompigliato e delle zampe fredde, molti dei cani dovettero essere lasciati ai posti di controllo.

Questo evento portò alla nascita di una nuova regola, secondo la quale solo le razze del nord, come i siberian husky e gli alaskan malamute, potevano partecipare. Questa misura venne adottata per garantire la sicurezza delle razze non adatte a sopportare il freddo estremo.

il barboncino è uno dei cani più intelligenti

6. Il pelo del caniche non smette mai di crescere

A differenza dei cani che cambiano pelliccia, il pelo del barboncino è destinato a crescere continuamente. Il risultato è che il caniche ha bisogno di cure regolari.

Se non viene sistemato, il suo pelo si ingarbuglierà seriamente. Proprio per questa caratteristica, i barboncini vengono considerati poco allergenici e, generalmente, inodori.

7. Il barboncino è molto intelligente

Il barboncino o caniche è una delle razze più intelligenti, superato nella classifica dell’intelligenza canina solo dal border collie.

La sua intelligenza lo rende estremamente facile da addestrare, al punto che, in passato, era il preferito dai circhi. Nel secolo XIX, questi cani venivano spesso vestiti con vestiti umani in miniatura ed erano addestrati per rappresentare coreografie elaborate.

 

8. Può procurarsi dolore autoinflitto a causa dell’ansia o della noia

I cani di questa razza possono presentare il problema che li porta a masticare o leccare compulsivamente le proprie zampe. Questo atteggiamento può provocare una varietà di problemi, come la perdita di pelo e la comparsa di piaghe o di pelle arrossata ed esposizione di carne viva.

Alcuni caniches possono dedicarsi a questa attività senza sosta, fino a quando le zampe non sanguinano. Una volta che la pelle si è aperta, può insorgere un’infezione che provoca un insieme completamente nuovo di problemi.

Esistono numerose ragioni differenti per le quali un poodle possa arrivare a questo punto, tra le quali sono da segnalare l’ansia o la noia. Ora siete al corrente di alcune delle caratteristiche che rendono unico il barboncino.

  • Mahut, H. (1958). Breed differences in the dog’s emotional behaviour. Canadian Journal of Psychology/Revue canadienne de psychologie, 12(1), 35.
  • Helton, W. S. (2010). Does perceived trainability of dog (Canis lupus familiaris) breeds reflect differences in learning or differences in physical ability?. Behavioural processes, 83(3), 315-323.
  • Goldish, M. (2009). Toy Poodle: Oodles of Fun. Bearport Publishing.