8 errori da evitare quando portate il cane al parco

· 22 giugno 2017

Il parco è uno dei luoghi preferiti dal vostro cane, ne siamo sicuri. Rappresenta anche la possibilità, per i padroni, di rilassarsi un po’ stando all’aria aperta. Parliamo soprattutto di quegli spazi appositamente pensati per cani, recintati e sicuri. Qui potrete rimanere seduti in completo relax, leggendo o chiacchierando, mentre il vostro amico a quattro zampe gioca con gli altri cani.

Tuttavia, molte persone commettono una serie di errori, gravi e meno gravi, di cui vale la pena parlare. Nel portare il cane al parco, esiste sempre il rischio di commettere piccole infrazioni, verso la comunità o altre persone. Ecco dunque una piccola guida per evitare tutto questo ed imparare a gestire meglio il vostro cane, fuori casa.

Portare il cane al parco: gli errori più comuni

8 errori da evitare quando portate il cane al parco

Non raccogliere gli escrementi

Sembra un discorso banale e ovvio, trattandosi di uno dei primi obblighi di chi possiede un cane. Eppure è uno degli errori più comuni. Pensate per un attimo: e se nessuno raccogliesse gli escrementi del proprio cane? Sarebbe impossibile poter avere una zona verde, pulita, dove far giocare e correre il proprio animale domestico.

Con questo piccolo gesto che non richiede sforzo, starete contribuendo a mantenere pulito il parco. E, inoltre, impedirete che il vostro animale o altri possano contrarre malattie.

Non educare il cane

Non è necessario che il vostro amico a quattro zampe impari a fare capriole o salti mortali in aria. Ci riferiamo, piuttosto, alla capacità del padrone di avere un controllo immediato sulle azioni del cane. Comandi come “fermo”, “seduto”, “molla” e “vieni qui” devono essere ben chiari per il vostro animale.

Nel caso in cui il cane si avvicini troppo ad un possibile pericolo, o si trovi ad infastidire altre persone, dovete essere in grado di adoperare questi comandi in modo da scongiurare problemi.

Lasciarlo libero appena arrivati

Non è mai una buona idea sciogliere il cane appena giunti al parco. Il vostro amico, molto probabilmente, è stato per ore in casa. Ha accumulato, cioè, parecchio stress e dinanzi al prato verde e agli altri cani è portato a liberare di colpo tutta la sua voglia di giocare, correre e saltare.

Uno stato di eccitazione poco sano e che può trasmettere agli altri animali. Conviene che, mantenendolo ancora legato con il guinzaglio, gli facciate fare prima un po’ di esercizi. Camminate con lui, fategli fare dei piccoli giochi o esercizi. Una volta calmato, potrete liberarlo senza preoccupazioni.

Non allontanare i cani che danno fastidio

A nessuno piace avere accanto persone maleducate, violente o che danno fastidio. Lo stesso avviene per i cani. Le persone si comportano in modo diverso rispetto al proprio animale domestico. Ciò si riflette anche nel modo di educare, bene o male, il cane.

Appena notate la presenza di un animale particolarmente eccitato, che esagera con zampe e morsi, dovete intervenire per evitare problemi più gravi. Allontanatelo e richiamate l’attenzione del suo padrone.

Far giocare il cane senza liberarlo

Un altro errore che spesso si commette è quello di tenere legato il cane mentre gioca. Esistono due conseguenze da tenere in considerazione se si agisce in questo modo sbagliato. In primo luogo, in caso di un movimento repentino e improvviso, il vostro animale potrebbe ferirsi con il guinzaglio, al collo, al muso o anche alle zampe.

In secondo luogo, tenendo legato il vostro amico, trasmettete un sentimento di insicurezza. Alcuni padroni hanno paura di lasciarlo andare solo ma, così facendo, comunicano all’animale un disagio. Si sentirà vulnerabile dinanzi a un altro che invece è libero e reagirà in modo sproporzionato se stuzzicato.

Andare al parco con il cane in calore

Purtroppo, questa delicata fase preclude la possibilità di uscire a passeggiare al parco. Il richiamo naturale verso altri esemplari creerebbe molti problemi a cani e padroni. Meglio dunque evitare.

Far giocare i cani di piccola taglia con quelli grandi

8 errori da evitare quando portate il cane al parco

I cani di piccola taglia sono spesso visti come prede da parte di quelli più grandi. Farli giocare assieme non è consigliabile. Anche perché, senza volerlo, per un semplice motivo di peso e stazza, il vostro piccolo amico potrebbe venire ferito.

Assicuratevi, dunque, che gli esemplari più grandi siano docili e ubbidienti. Parlate prima con i rispettivi padroni per ricevere rassicurazioni in merito.

Farsi distrarre dal cellulare

Le nostre vite sono segnate, purtroppo, da una certa dipendenza dagli apparati tecnologici. Se portate il vostro cane al parco, un momento di distrazione potrebbe essere cruciale. Uscire all’aria aperta con il vostro amico a quattro zampe dev’essere un momento di relax e tranquillità. Lasciate stare messaggini e chat.

Un cane è come un bambino e non è in grado di gestirsi da solo. La sua educazione dipende da una costante correzione da parte del padrone. Tenetelo sempre sotto controllo, stando ben pronti ad intervenire in caso di fuga, scontro o se si ferisce.