Pumi, una nuova razza di cane

07 maggio, 2017

Recentemente, l’Associazione Americana per le Razze Canine (American Dog Breeders Association) ha annunciato l’inserimento, nel proprio albo ufficiale, della razza canina numero 190 al mondo. Vale la pena, dunque, presentare questa interessante novità. Si tratta della razza di cane Pumi.

Questo ‘nuovo cane’ arriva dall’Ungheria e nel 2014 fece il proprio debutto proprio presso l’associazione appena citata. Dopo tre anni di studio e ricerche, finalmente è arrivato il riconoscimento a livello mondiale. Tra le principali qualità del Pumi, risalta una struttura fisica atletica, l’alto grado di socialità e la perfetta attitudine a correre e a fare sport con i propri padroni.

In questo articolo vi presentiamo tutte le informazioni necessarie per imparare a conoscere il Pumi.

Pumi, le caratteristiche di questa nuova razza

Docile, amichevole e amante delle passeggiate all’aria aperta. Il Pumi è uno degli animali domestici più tranquilli e ubbidenti che potete tenere in casa. Il suo aspetto fa venire voglia di coccolarlo per ore, sembra quasi un peluche.

Rispetto al colore del pelo, nella maggior parte dei casi, i Pumi posseggono un manto che segue diverse variazioni di grigio. Il fatto curioso è che questo cane nasce con il pelo nero. Poi, poco a poco, a partire dalla sesta od ottava settimana di vita, inizia la fase di ‘scoloramento’.

Il tono finale del manto segue certamente la genetica e riprende il colore dei genitori. Tra gli esemplari esistenti, si distinguono tre colori più diffusi: grigio-nero, grigio-bianco e grigio-marrone.

Come già avete visto dalle foto, il pelo è folto e riccio, di media lunghezza. Se volete adottare un Pumi in casa, ricordate che va pettinato ogni giorno e portato in un centro di toelettatura canina una volta ogni 3/4 mesi.

Se si osserva la sua forma, spiccano le orecchie sempre dritte e assai pronunciate, con la punta piegata verso il basso. Rispetto al resto del corpo, qui il pelo è leggermente più lungo.

Il muso è appuntito e occupa quasi la metà della testa. Gli occhi sono piccoli, scuri e leggermente inclinati. I movimenti del Pumi sono veloci ed energici. In termini di dimensioni, il maschio raggiunge un’altezza compresa tra i 41 a 47 cm e un peso di 10/15 kg. La femmina si ferma ai 38/40 cm di altezza, per un peso di 8/12 kg.

Pumi: scopriamo il suo carattere

Pumi, una nuova razza di cani

Il Pumi è un animale molto protettivo verso la sua famiglia, mentre appare riservato con gli estranei. La socializzazione è un elemento importantissimo sin dai primi mesi di vita. Questo cane è attivo, molto intelligente (addestrarlo costa davvero pochi sforzi) ma abbaia piuttosto facilmente. Ama giocare con qualsiasi oggetto, specie all’aria aperta.

Parliamo di una razza davvero polivalente. Oltre che un ottimo animale da compagnia, il nostro amico Pumi è un eccellente supporto per la campagna. Anche se magari dovrete lavarlo più spesso, è un cane da guardia attento, vigile, tenace, instancabile e coraggioso. Non teme confrontarsi con animali grandi o cani di stazza più pronunciata.

Fedele, leale e prudente con chi non conosce, è un animale domestico con davvero molti vantaggi. Certo, ama la compagnia e il gioco. Quindi non è adatto a chi lavora e  passa la maggior parte della giornata fuori casa. Se lasciato solo troppo a lungo, può intristirsi e scaricare la tensione su mobili, oltre a mordere oggetti della casa.

La salute del Pumi

In generale, questi cani godono di buona salute e sono molto longevi, con una speranza di vita compresa tra i 12 e i 14 anni. Sono stati documentati casi di esemplari che hanno raggiunto persino i 19 anni di vita.

La natura ‘rustica’ e adatta al lavoro in campagna fa del Pumi un cane molto resistente e che non si ammala quasi mai. Gli unici due consigli che ci sentiamo di darvi sono relativi al pelo (per eventuali allergie) e soprattutto alle orecchie, in quanto potrebbero soffrire infezioni e la presenza di funghi. A livello di salute, i principali disturbi del Pumi sono: problemi ossei, distorsioni e displasia dell’anca.

Sempre per quanto riguarda il pelo, per la sua conformazione, se portate spesso il cane all’esterno, fate molta attenzione a pulci e zecche.

Un animale molto attivo

In origine, i Pumi venivano usati come cani da pastore nelle campagne ungheresi. Attualmente questa razza ha trovato molteplici impieghi. Per esempio manifestazioni canine (circuiti e ballo), ma anche la caccia al cinghiale fino all’utilizzo in mansioni di ricerca e soccorso, nelle unità cinofile.

Il Pumi è conosciuto in Ungheria, Svezia e Finlandia. Al di fuori di questi paesi, è ancora poco diffuso. Possiamo dire che è il cane ideale per gente attiva che ama l’esercizio fisico, fare passeggiate e in località prossime a boschi o alla campagna. Amano giocare e correre. Si adattano sia alla vita rurale sia a quella urbana, sempre che rispettiate le attitudini di un cane dinamico.

Pumi, una razza davvero interessante

Simpatico, leale, protettivo e rispettoso. Speriamo di aver destato in voi l’interesse per un cane realmente speciale. Può essere adottato senza problemi e la sua intelligenza è la migliore garanzia per una convivenza davvero piacevole.