Cane da pastore catalano: storia, caratteristiche e curiosità

· 23 marzo 2018

Il Cane da pastore catalano, noto anche come Gos d’atura, è una delle razze più famose della penisola iberica. La sua funzione originaria era quella di pascolare il bestiame sui Pirenei, ma ha conquistato il cuore di molte persone e attualmente vive nelle città e nelle case, come animale domestico. Vediamo di conoscerlo meglio in questo articolo.

Storia del Cane da pastore catalano

Come quasi tutte le razze di cani da pastore europei, non si sa esattamente quale sia la sua origine. Si presume che sia stato distribuito in Europa a seguito delle invasioni barbariche e alla fine dell’impero romano, ma non ci sono prove per confermare questa tesi.

Ci sono resti archeologici di cani di migliaia di anni fa, che potrebbero coincidere con il Cane da pastore catalano, ma le prime testimonianze accettate, della loro esistenza, risalgono ad appena due secoli fa. È noto che durante tutto questo tempo, il pastore catalano è stato principalmente impiegato sulle montagne spagnole dei Pirenei, seguendo pecore, capre e altri tipi di bestiame di maggiore stazza.

Come razza, fu riconosciuta ufficialmente nel 1919. In precedenza aveva subito un grave declino a causa dell’introduzione di altre razze di cani da pastore in Spagna, ma un gruppo di allevatori decise di rivalutarlo e riuscì a ripristinare l’anteriore prestigio.

Caratteristiche del Cane da pastore catalano

Il pastore catalano è considerato un cane di taglia media. Non c’è quasi differenza di altezza o peso tra maschi e femmine: entrambi vanno dai 45 ai 50 centimetri di altezza, al garrese. Anche rispetto al peso, i due sessi sono equivalenti e si attestano attorno ai 18 kg.

Per quanto riguarda le proporzioni generali, i cani di questa razza hanno un corpo leggermente più lungo che largo, con un aspetto muscoloso ma agile. Tra tutti i suoi attributi, spicca la sua folta e sorprendente pelliccia.

La testa è un po’ più lunga che larga. Il muso è piuttosto corto e ha una forma piramidale. Il tartufo (rinario) è di colore nero, gli occhi sono grandi e lo sguardo è vispo e intelligente.

un Cane da pastore catalano dal manto nero
Fonte: http://www.actiweb.es/deiguna/

Le orecchie sono triangolari, sottili e pendenti ai lati della testa. La coda ha un innesto basso e cade perpendicolare, verso il terreno. Anche in posizione di allerta, la coda non supera la linea della schiena né si arriccia su di essa.

I peli del pastore catalano sono lunghi, lisci o leggermente ondulati. Al tatto, la pelliccia è ruvida e noterete che è composta da un doppio strato, con un abbondante sottopelo che aiuta a proteggere l’animale dal freddo, in alta montagna. Da lontano sembra monocolore, ma da vicino si apprezzano diverse sfumature:

  • Color cappuccino, nei toni che vanno da chiaro a scuro.
  • Sabbia, anche in diverse tonalità e mescolata a peli di colore nero.
  • Grigio, formato dalla combinazione di peli bianchi, grigi e neri.

Comportamento del Cane da pastore catalano

Il pastore catalano ha un temperamento e un carattere tipico dei cani da pastore: è vivace, energico e intelligente. Sebbene sia amichevole con gli estranei, è fedele e attaccato alla sua famiglia umana e può essere molto protettivo.

Come in altre razze simili a questa, l’intelligenza è combinata con la volontà di lavorare ed è fondamentale sapere che l’addestramento funzionerà solamente tramite il rinforzo positivo. Ciò permetterà di ottenere risultati buoni e rapidi, lontano da stili di educazione che sfruttano, purtroppo, la violenza e la punizione.

Anche a causa della sua intelligenza ed energia non dovreste mai trascurare la stimolazione mentale in questo tipo di cani. Sono molto laboriosi e, se si annoiano, cercheranno di intrattenersi da soli, innescando tutta una serie di problemi comportamentali.

Nonostante siano cani che lavorano in montagna e abituati a pascolare il bestiame, non è necessario indurli a praticare sport o costringerli all’esercizio fisico. Con tre passeggiate al giorno di una certa durata, il pastore catalano non avrà bisogno di altro.

due esemplari Cane da pastore catalano davani alla cuccia
Immagine: http://www.actiweb.es/deiguna/

Questo cane è anche un eccellente cane da guardia. Gli piace proteggere la sua casa e la sua famiglia, e farà di tutto per spaventare gli estranei con il suo potente latrato. Se vivete in un condominio, sappiate che il suo abbaiare potrebbe risultare fastidioso.

Prendersi cura del Cane da pastore catalano

Il pastore catalano è un cane forte e non presenta malattie genetiche. Tuttavia, le visite dal veterinario non dovrebbero essere trascurate. Specie per prevenire quelle malattie comuni agli animali di questa stazza e con queste caratteristiche.

Dato che si tratta di un cane rustico che ama vivere all’aria aperta, specie in montagna, è molto importante seguire attentamente il programma di vaccinazione e sverminazione proposto dal veterinario. Si dovrebbe anche ricordare di fare frequenti esami per i parassiti sulla pelle, come zecche o pulci.

A causa della loro forma, oltre all’abbondanza di peli, l’igiene delle orecchie è particolarmente importante. Essendo cadenti, possono accumulare umidità e diventare un luogo perfetto per la proliferazione di funghi.

Rispetto al pelo, vi suggeriamo almeno una spazzolatura settimanale, per eliminare i nodi che si sono formati e rimuovere i peli morti. Il vostro pastore catalano avrà un aspetto migliore e la sua pelle godrà di maggior salute.

Come vi abbiamo detto prima, la pelliccia presenta un sottostrato che funziona come termoregolatore, sia in estate che in inverno. Pertanto, è assolutamente superfluo e sbagliato tosarlo nei mesi caldi.

Il pastore catalano o Gos d’atura è un cane da pastore che ha lavorato nei Pirenei per decenni. Oggi è un animale da compagnia perfetto per la famiglia, grazie alla sua personalità estroversa e al carattere equilibrato. Se state pensando di adottare un cane con queste caratteristiche, non esitate a farlo. Riempirà la vostra vita di allegria e divertimento!