E se il cane non si lascia lavare i denti?

26 Aprile 2018

Siate sinceri: il vostro cane vi adora. Ma appena vi vede prendere lo spazzolino in mano, capisce che è arrivata l’ora di lavarsi i denti e scappa via, a nascondersi. Per evitare scene del genere, abbiamo deciso di scrivere un articolo, raccogliendo una serie di suggerimenti e consigli utili per rendere piacevole questo momento, importantissimo per l’igiene orale del vostro amico a quattro zampe.

Che fare se il cane rifiuta lo spazzolino?

Quando lavare i denti al cane

Sapete già che i cani, spesso, devono essere “ingannati” per fargli compiere determinate azioni. Se il vostro miglior amico non vi permette di lavargli i denti, aspettate fino a quando non si presenti un momento di calma. Magari quando vi si siede in grembo, e iniziate ad accarezzarlo, avvicinandovi pian piano fino alla bocca.

Da questa posizione privilegiata, riuscirete facilmente a esaminare incisivi, canini e molari. Successivamente, sempre muovendovi con estrema calma, potrete provare a passargli tra i denti una garza, precedentemente inumidita con del dentifricio per cani. Vedrete che tutto risulterà molto più facile.

Come lavarli

Ci sono due modi per spazzolare correttamente i denti al cane. Uno è, come anticipato, quello che prevede l’uso di una garza. L’altro, più tradizionale, sfrutta il movimento del classico spazzolino. Anche se quest’ultimo sistema è quello più adatto e che probabilmente riuscirete a imporre in futuro, conviene iniziare proprio con la garza.

Questo tessuto bianco, dall’intreccio aperto e trasparente, crea meno pressione e può essere più confortevole per il vostro animale. Va detto che è meno efficace dello spazzolino, ma vale la pena passare per questo sistema, in modo da abituarlo gradualmente a questo tipo di manipolazioni.

veterinario cerca di lavare i denti a un cane

Se decidete di scegliere lo spazzolino da subito, ricordate di preferirne uno con setole morbide. Anche la forma anatomica è importante. Meglio uno che si adatti alla tipologia di dentatura del vostro cagnolino. Sarà più facile, per lui, accettare questo strano oggetto in bocca. Piano piano, col passare dei mesi, questa routine di pulizia verrà vista come qualcosa di assolutamente normale.

Il dentifricio giusto

Il passo successivo riguarda la scelta del dentifricio. Forse il vostro animale rifiuta di farsi lavare i denti per via dell’odore o del sapore del dentifricio. Potrebbe essere troppo forte o amaro, insomma inadatto ai suoi gusti. Rivolgetevi al veterinario o chiedete informazioni nei negozi per animali. Oggi sono disponibili tutta una serie di paste dentifricie di vari sapori che potrete mano mano provare, fino a quando troverete quello che il vostro cane tollera di più.

E’ molto importante ricordare sempre che i dentifrici umani sono pericolosi per il vostro animale e non devono mai essere usati, per nessun motivo.

In che modo bisogna lavare i denti?

Fate attenzione anche al modo e all’intensità con cui spazzolate i denti del cane. Specialmente se è una delle prime volte che lo fate. Cercate di non spingere troppo e parlategli sempre in modo calmo, accarezzandolo con dolcezza mentre gli lavate i denti. Il vostro animale domestico si rilasserà e la prossima volta sarà più disposto all’operazione, associandolo a un momento di intimità con voi.

Dategli un premio

Quando i cani si rifiutano di fare qualcosa, è perché lo relazionano ad un avvenimento negativo o spiacevole. Quando avete finito di lavargli i denti, non dimenticate di ricompensare il vostro animale per essersi comportato bene.

ragazzo da un croccantino a un cane beagle

Dategli il suo snack preferito, croccantini o un po’ di cibo: se lo merita davvero. Si tratta di un semplice stratagemma che sfrutta la leva del cosiddetto rinforzo positivo. Grazie a questo semplice gesto, il cagnolino accetterà di buon grado di farsi lavare i denti e si manterrà buono, perché vuole meritarsi il lauto premio.

Coccolatelo

Oltre ad un premio fisico, un cane ha bisogno del vostro affetto per sentirsi ben voluto e sapere che ha la vostra approvazione. Fategli tante coccole e pronunciate calme parole di incoraggiamento, dicendogli che si sta comportando bene, che è bravo. Un lavoro psicologico che darà dei risultati assolutamente positivi e propedeutici. A partire da questo momento, avrete la situazione in pugno e, ogni volta che vorrete lavare i denti al cane, sarà lui a venirvi incontro.

Con sufficiente pazienza e un po’ di psicologia, è possibile ottenere quasi qualsiasi cosa dal vostro animale domestico. Lo sforzo, la perseveranza e l’affetto sono le chiavi per poter trasformare il momento di lavarsi i denti in un ulteriore scusa per passare del tempo assieme.