Carea Leonés, il cane pastore della penisola iberica

· 15 febbraio 2018

Il Carea Leonés è un cane da pastore usato per accompagnare i greggi di pecore nel nord della Castiglia e León, un’importante regione della Spagna. Simile ad altri pastori come il Border Collie, è una razza poco conosciuta ma di grande bellezza e che possiede un temperamento esemplare. È riconosciuto dalla Reale Società Spagnola come razza autoctona.

Caratteristiche del Carea leonés

Questo bellissimo animale può presentare vari tipi di manto, anche se quello più noto è di tipo arlecchino. Consiste in un mix variabile di tonalità bianca, nera e grigia. Va notato che è possibile vedere esemplari di Carea leonés di colore fulvo arlecchino o marrone.

Sono comuni anche il fulvo nero e il nero lucido con una macchia bianca sul petto o torace. Nonostante si tratti di una razza di cane pastore, non sono stati stabiliti standard troppo rigidi rispetto al colore. Può essere a pelo corto o medio-lungo.

Per quanto riguarda la sua anatomia, è un cane dall’aspetto rustico, molto resistente e con un alto indice di adattabilità. È una razza di taglia media, con cranio allungato e occhi scuri, anche se alcuni esemplari presentano delle macchie bluastre sull’iride, specialmente quelle con un manto arlecchino. La sua coda è a forma di “esse” e le sue zampe sono forti e muscolose.

Comportamento del Carea leonés

È una razza molto ubbidiente, ma difficile da addestrare. Richiede un grande volume di attività ed è di natura irrequieta ed eccitabile. È un animale che stabilisce forti legami con l’essere umano, ma senza avere un alto grado di dipendenza, oltre ad essere una razza particolarmente giocosa e con comportamenti assai istintivi.

Pertanto, è una specie non adatta a stare in case o appartamenti. Per mantenerlo felice, il Carea leonés dovrebbe essere usato come cane da lavoro. Sebbene possa essere un buon animale da compagnia nelle aree rurali o nelle ville con giardino, vi richiederà sempre di fare lunghe passeggiate e realizzare attività sempre stimolanti.

un cane pastore riunisce un gregge

È un animale che stabilisce forti legami con l’essere umano, ma senza avere un eccessivo grado di dipendenza. E’ inoltre una razza particolarmente giocosa e con comportamenti molto istintivi.

Origine e attitudini del Carea leonés

L’origine esatta del Carea leonés non è nota, ma evidentemente risale all’epoca dello sviluppo dell’allevamento ovino in Spagna. Contadini e allevatori selezionarono questa razza perché dimostrò di possedere delle superiori qualità come cane pastore. Sebbene sia difficile circoscrivere l’origine della razza ad un’area specifica della regione di Castiglia e León, essa si estende principalmente attraverso la provincia di León, ma ha avuto anche il suo picco in città come Zamora o Valladolid.

Pertanto, fu impiegato per accompagnare e proteggere grossi greggi di pecore. Oggi, come si può ben immaginare, data la riduzione dei censimenti ovini nel bestiame estensivo, il suo uso è sempre più limitato. Pertanto, sono state ricercate nuove utilità per questa razza, che ha enormi qualità e caratteristiche che la rendono perfetta anche in operazioni di ricercasalvataggio.

un Carea Leonés accompagna delle pecore al pascolo

Negli ultimi anni, si è cercato di trovare un nuovo lavoro a questo antico cane da pastore. Diversi progetti sono stati messi in atto per far familiarizzare il Carea Leonés con attività e discipline come il canicross. Allo stesso modo, si è iniziato a sfruttare l’incredibile olfatto di questo cane nella rilevazione di materiali pericolosi, come droghe o esplosivi. Insomma, la Spagna sta facendo tutto il possibile per evitare la scomparsa di questa bellissima razza.

Se amate le curiosità, sappiate che un esemplare di Carea Leonés fu regalato al famoso attore Viggo Mortensen. L’artista americano venne premiato nella città di Zamora ed è un vero appassionato di questa razza canina.

Sono stati avviati diversi progetti regionali per riconvertire il Carea Leonés verso attività sportive e anche nella rilevazione di materiali come droghe o esplosivi. Ma per prevenire la scomparsa di questa razza è necessario lo stanziamento di maggiori fondi.