Cimurro nei furetti: cause, sintomi e trattamento

· 3 settembre 2018
Il cimurro nei furetti consiste in un'anomalia causata da un virus che può essere trasmesso per via aerea o per contatto con altri esseri viventi già malati.

I furetti sono diventati di moda negli ultimi anni, come animali domestici. Ma sono poche le persone che sanno davvero cosa serva per prendersi cura di loro in modo adeguato. Per questo motivo, dalle nostre pagine, cerchiamo sempre di informarvi e darvi consigli specifici. Questa volta tratteremo l’argomento del cimurro nei furetti, in modo che possiate rispondere e intervenire in modo efficace contro questo fastidioso problema.

Cos’è il cimurro nei furetti

Il cimurro è una malattia assai nota in altri animali domestici, come i cani. Può però colpire anche il vostro furetto e conviene, quindi, conoscerla meglio. Consiste in un’anomalia causata da un virus che può essere trasmesso per via aerea o per contatto con altri esseri viventi già malati.

Sfortunatamente, molti furetti ogni anno muoiono a causa del cimurro, quindi gioca un ruolo fondamentale la medicina preventiva. E, soprattutto, saper riconoscere in tempo gli eventuali sintomi. Informatevi bene e preparatevi, in caso di bisogno, a chiedere l’aiuto e l’intervento di un veterinario esperto in questo tipo di animali.

Le cause del cimurro nei furetti

Il virus filtrabile responsabile della malattia appartiene alla famiglia Paramyxoviridae e il modo principale per venire contagiati è quello di entrare in contatto con un animale infetto. Stiamo parlando, evidentemente, di un altro furetto, un cane o qualsiasi altro animale selvatico che potenzialmente può contrarre il cimurro.

Coppia di furetti al guinzaglio si leccano

Il contatto con le feci o le secrezioni di un animale malato può essere un’altra causa di cimurro nei furetti. Infatti, anche un oggetto che un cane infetto ha usato e che il vostro furetto in seguito morde o lecca, potrà farlo ammalare, anche se passano diverse ore dal contatto. Questo perché i virus di cimurro possono sopravvivere anche per ore, esternamente e attaccandosi a qualcosa. In questo caso a un oggetto come, per esempio, un giocattolo.

Perfino voi stessi potreste inavvertitamente infettare un furetto di cimurro. Se visitate un animale malato di questo virus e non vi disinfettate bene, prima di entrare in casa, potreste portare il virus indenne su vestiti o scarpe.

I sintomi della cimurro nei furetti

Ora, come capire se un furetto ha il cimurro? Ci sono alcuni sintomi facilmente riconoscibili che dovreste essere in grado di identificare, per poter intervenire il prima possibile. Questo è essenziale perché il tasso di mortalità di cimurro nei furetti è del 99% e molti di questi decessi si verificano perché non si prende la malattia in tempo.

La prima cosa da sapere è che la malattia ha un periodo di incubazione di 10 giorni, quindi quando iniziate a prendere le contromisure, l’animale impiegherà del tempo prima di poter riprendersi completamene. Agire rapidamente è vitale per salvare la vita del vostro amato animale domestico.

Dovete osservare il vostro furetto con attenzione e agire subito, andando dal veterinario non appena notate uno o più dei seguenti sintomi:

  • Secrezione oculare e/o nasale.
  • Infezione oculare.
  • Apatia.
  • Torpore.
  • Perdita di appetito.
  • Depressione.
  • Diarrea.
  • Disidratazione.
  • Sensibilità alla luce.
  • Febbre.
  • Desquamazione della pelle.

Questi sono i più comuni: se notate un qualsiasi altro cambiamento, non presente in questo elenco, dovrete portare il furetto subito dal vostro veterinario di fiducia. Questi piccoli mustelidi sono molto sensibili alle malattie, quindi per salvargli la vita, è doveroso agire in fretta.

Veterinario palpa il corpo di un furetto per visitarlo

Il trattamento per il cimurro nei furetti

Non esiste un trattamento generale per il cimurro nei furetti. Ma è disponibile una cura specifica per ciascuno dei suoi sintomi. Ecco perché, come vi abbiamo detto, in presenza di uno di questi dovreste subito andare dal veterinario.

Questo trattamento si basa sull’idratare bene l’animale e applicare farmaci e altri fluidi per via endovenosa. Si tratta di medicinali in grado di rafforzare il suo sistema immunitario.

La prevenzione è sempre la miglior medicina possibile, ma fate attenzione al contatto con animali potenzialmente infetti e soprattutto tenete aggiornato il libretto delle vaccinazioni, specialmente quella contro il cimurro.

Speriamo di avervi fornito tutte le informazioni di cui avete bisogno per impedire al vostro furetto di contrarre questa malattia quasi sempre mortale. Se agirete in tempo, il vostro animale domestico sarà in grado di sconfiggere il virus e ritornare ad una vita pienamente normale.