Come scegliere un gatto adatto a voi

Adottare un animale domestico è un’esperienza meravigliosa. Inoltre, i gatti fanno davvero molta compagnia alle persone. Riempiranno di allegria le vostre giornate. Ovviamente, però, ci sono esemplari con caratteristiche ben precise e che, forse, non sono proprio quelle che cercate. Proprio per questo motivo, eccovi una guida completa che vi aiuterà a scegliere un gatto adatto a voi.

Adottare un felino domestico: una scelta giusta

L’arrivo di un nuovo membro in famiglia porta con sé una gran dose di felicità e aspettative. Nel caso degli animali domestici, di solito occorre pensarci bene prima di prendere un decisione. Meglio non avere fretta e valutare attentamente tutti i lati positivi, oneri e responsabilità che ciò comporta,

Che si tratti di un cane o di un gatto, la decisione di avere un animale domestico deve essere presa all’unanimità, da tutti gli abitanti della casa. Una volta che siete decisi a fare il grande passo, ecco il quesito più importante: quale razza andrà bene? Nel caso dei felini domestici, ci sono diversi fattori che vale la pena prendere in considerazione.

Anzitutto, dovreste chiedervi perché volete adottare un gatto invece che un cane. Si tratta di un animale più indipendente, che non ubbidisce agli ordini e autonomo. D’altro canto è assai pulito, silenzioso e non deve essere portato fuori a spasso. Tutti vantaggi?

gatto tigrato seduto su tappeto

La razza influenza molto l’esemplare che si sceglie, perché ci sono tipi di gatti più socievoli, giocosi ed estroversi di altri. Oltre al carattere, dovrete interrogarvi sul fatto di prendere un gatto adulto o cucciolo. E, allo stesso tempo, se preferite adottarlo da un rifugio o prendere un micio magari dalla cucciolata di una mamma gatto di un vostro conoscente.

Come scegliere un gatto adatto a voi?

Prendiamo il caso in cui decidiate di visitare un rifugio per dare una vita migliore a quegli animali che non hanno avuto la stessa fortuna di altri. Qui troverete vari tipi di gatti, di razza o meticci, con un tipo di personalità molto variabile.

Alcuni esperti del campo raccomandano di giocare con tutti i gatti contemporaneamente. Questo vi permetterà di avere un contatto più diretto con il vostro possibile “nuovo” amico. Non basta osservare un animale in gabbia è pensare: “voglio quello”. Mentre giocherete con più gatti, sicuramente noterete un esemplare con cui, da subito, si creerà una maggiore affinità o sintonia. In genere è proprio il gatto che sceglie il padronenon viceversa.

Se avete dei bambini piccoli dentro casa, vi consigliamo di portarlo con voi al rifugio per animali e adottare lo stesso metodo. Il trucco è proprio fare in modo di scovare qual è il felino da adottare con cui esiste maggiore feeling.

Se in questo incontro non notate questo tipo di affinità, allora potete recarvi in un altro rifugio o, magari, aspettare qualche settimana e ritornare nello stesso. Il processo di adozione non è rapido né semplice: l’importante è che la scelta venga fatta bene.

neonato gioca col gatto su un tappeto bianco

L’arrivo a casa di un nuovo membro porterà nella vostra famiglia gioia e allegria. Per questo motivo, è necessario che investiate tempo e pazienza nell’adottare il gatto più affine a voi e agli altri membri della casa.

E se volete un gatto di razza?

Anche in questo caso, il processo è molto simile. Ovviamente, invece di recarvi presso un rifugio di animali, dovrete visitare un allevatore. Informatevi però prima e verificate che questo luogo sia gestito da professionisti seri, registrati e riconosciuti ufficialmente. In tutta Italia troverete un’ampia scelta di allevatori specializzati in una determinata razza, il che vi permetterà di portare a casa esemplari sani e controllati.

Non scegliete mai solo in base all’aspetto estetico. Un gatto può essere molto carino all’esterno, ma possedere un carattere poco affine alle vostre abitudini. Cercate di chiedere informazioni circa il temperamento e la personalità di una determinata razza. In tal modo potrete scegliere un gatto con cui andare d’accordo. Inoltre, non resterete delusi.

Come descritto prima, giocate con i vari esemplari in un luogo aperto, cercate di accarezzarli, verificate la loro attitudine se provate a prenderli in braccio e a coccolarli. Questo metodo del contatto diretto è il miglior sistema per scegliere un gatto più vicino alle vostre esigenze.

Potete adottare un gatto, se già avete un cane?

L’amicizia tra cani e gatti è più comune di quanto si pensi. Questo significa che potranno tranquillamente convivere nella vostra casa. Ciò di cui dovrete maggiormente preoccuparvi è capire se il vostro cane ha un carattere tale da poter, e voler, accettare il nuovo membro della famiglia.

un cane e gatto sdraiati insieme su un tappeto lanoso

Il comportamento del vostro cane dovrebbe essere appropriato, per permetter la convivenza con un gatto in casa. E’ assai possibile che, dopo i primi giorni, diventino migliori amici. Dovrete evitare che la situazione vi sfugga di mano, trasformando l’appartamento in un campo di battaglia per i due animali.

Il segreto sta proprio nell’educazione del vostro cane. Oltre ad essere addestrato per vivere circondato da esseri umani, andrà abituato al contatto con i gatti. Ovviamente, anche se il vostro cane è particolarmente tollerante e dotato di una personalità equilibrata, il processo di adattamento dovrà essere graduale. Gettare in salotto il “nuovo” micio non è certo la migliore idea per costruire una convivenza sana e rispettosa.

Iniziate il processo di socializzazione del vostro cane, da subito, con altri gatti. Magari portando in casa quelli di qualche amico o conoscente, sapendo che sono particolarmente calmi e già adulti. Fidatevi, tenere in casa un cane e un gatto che vanno d’accordo è un’esperienza davvero piacevole e gratificante.

Altri aspetti da tenere in considerazione per scegliere un gatto adatto a voi

  • I gattini si adattano meglio ad una nuova casa rispetto agli adulti. Dopo tre mesi, il gatto acquisisce nozioni basilari del suo corpo che prevengono problemi e incidenti dentro casa. Sarete in grado di addestrarli facilmente.
  • Vaccini e altri test di salute sono obbligatori. Soprattutto se adottate un gatto randagio o preso da un rifugio per animali. E’ vostra responsabilità garantirgli una vita sana e il più lunga possibile.
  • Se avete un altro gatto a casa, assicuratevi che lo accetterà come amico. I gatti sono animali territoriali per natura, quindi introdurre un altro esemplare nel loro ambiente significa violarne il perimetro e la zona di comfort.
Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche