Conosciamo insieme i tipi di tiragraffi per gatti

 

L’abitudine di graffiare è naturale per i felini, e da qui nasce l’importanza dei tiragraffi. Molti padroni credono che i gatti raschino gli oggetti tanto per, ma in realtà si tratta di un gesto istintivo per loro. La convinzione che i gatti vogliano semplicemente danneggiare qualcosa significa, in un certo senso, umanizzare questi animali. Ciò che si deve fare è cercare di capire quali sono gli istinti naturali dei gatti per capire perché agiscono in questo modo.

Per evitare danni agli oggetti di casa, esistono i tiragraffi. Sono stati disegnati affinché il felino possa graffiarli e quindi dimenticarsi dei mobili che ha intorno.

Compratene uno al vostro amico peloso oppure createlo voi!

L’importanza di graffiare

Per i gatti graffiare un oggetto è la stessa cosa che dormire, mangiare, respirare o svolgere attività fisica per le persone.

Di base, graffiare li rilassa perché gli permette di stiracchiarsi (evitando così le tensioni) e anche di marcare il territorio.

Inoltre, quando graffiano, i felini affilano le unghie e questo le fa crescere più sane e più forti.

La buona notizia è che non dovete aspettare che vi distruggano la casa. Non dovete neanche ricorrere all’orribile pratica di tagliare le unghie al vostro amico a 4 zampe per “risolvere” il problema. La soluzione è molto semplice: i tiragraffi!

 

I tipi di tiragraffi per gatti

Ci sono molti modelli e dimensioni di tiragraffi per gatti, sia per l’interno che per l’esterno. E’ possibile adattarli a qualsiasi spazio, con degli accessori che servono ad allungarli o ad accorciarli.

gatto bianco e nero con tiragraffi

Alcuni tiragraffi hanno anche un lettino incluso. Altri hanno incorporata un’area giochi. Nei negozi per animali potete trovarne una grande quantità.

Se avete più di un gatto, vi consigliamo di prendere un tiragraffi ciascuno, per evitare problemi tra di loro. 

I tiragraffi più comuni sono:

1. Tiragraffi basico

E’ composto da un palo alto con una base affinché si mantenga eretto e un’altra nella parte superiore per farlo stare in equilibrio. Può essere ricoperto da sisal naturale o da qualsiasi altro materiale rugoso. Questa struttura permette al gatto di stirarsi alzandosi sulle due zampe dietro e graffiare con quelle davanti. E’ il tiragraffi più economico sul mercato.

2. Tiragraffi con accessori

Alla struttura di base vengono aggiunti degli accessori per farlo diventare una specie di casa o una stazione di gioco per il vostro animale.

Se avete abbastanza spazio è una scelta eccellente. Può avere uno o più tunnel dove il gatto può nascondersi, delle scale e vari livelli per garantire il divertimento del felino durante la giornata. E’ l’ideale per i cuccioli giocherelloni.

 

3. Tiragraffi piatto

E’ adatto per i gattini e se vivete in una casa piccola. Si tratta di una specie di cornice con una tela simile ad un tappeto, che permette all’animale di graffiare senza esercitare molta pressione.

Può essere utile anche per i gatti adulti che non sono più così atletici. E’ molto facile crearne uno da soli.

4. Tiragraffi di cartone

Tra tutti i tiragraffi è il più economico. In alcuni casi è addirittura gratis.

I gatti hanno una passione per le scatole di cartone, non importa cosa ci sia all’interno, le useranno per giocare per ore. 

Come creare un tiragraffi per gatti

Se siete abili nel creare degli oggetti fai da te, costruite un tiragraffi per il vostro gatto. E’ più facile di quanto pensiate.

gatto rosso con tiragraffi

Materiale:

  1. Un palo di legno (della stessa altezza del gatto approssimativamente)
  2. Due tavole quadrate di legno (i lati delle tavole devono misurare la metà del palo)
  3. Carta vetrata per il legno
  4. Sisal
  5. Ritagli di stoffa di tappeti
  6. Colla
  7. Chiodi e martello

Passi da seguire:

 
  1. Raschiate bene il legno per assicurarvi che non rimanga nessuna scheggia o qualche altra sporgenza che possa ferire il gatto.
  2. Ricoprite le tavole di legno con i ritagli di tappeto che avete scelto da entrambi i lati. Attaccate il materiale con la colla.
  3. Mettete la colla sul palo di legno e posizionate il sisal nel modo più stretto possibile.
  4. Inchiodate sia la base che la parte superiore alle estremità del palo di legno.
  5. Lasciate che la colla si secchi.
  6. Mostratelo al vostro gatto affinché inizi a divertirsi.

Se volete, potete aggiungere alla struttura una pallina fatta con dello spago o con la lana, per richiamare l’attenzione del gatto.