Cosa fare se si trova un nido abbandonato

24 Aprile 2019
Non è raro trovare un nido abbandonato, perfino con uova o pulcini dentro. In realtà, è sempre meglio non toccarlo, perché i genitori potrebbero essere semplicemente andati in cerca di cibo.

Vi sarà capitato o potrebbe capitarvi di trovare un nido abbandonato: in queste occasioni ci si rende conto di quanto poco sappiamo degli esseri che ci circondano. Se ci sono delle uova o dei pulcini, il dramma è ancora più grande.

Vorremmo aiutare e non abbiamo idea di come farlo. In questo articolo, vi daremo alcune linee guida per prendere le decisioni giuste.

Come in un universo parallelo, la vita degli uccelli selvatici è completamente diversa dalla nostra. Tuttavia, bisogna tenere presenti alcune cose: la prima è il fatto che anche se il nido sembra abbandonato, non significa che realmente lo sia. Non abbiate fretta di fare qualcosa. Se volete aiutare, la prima cosa è osservare.

Oggi vi spiegheremo cosa fare se trovate un nido abbandonato. 

Come distinguere un nido abbandonato?

Raramente ci saranno uova o pulcini in un nido abbandonato, a meno che la madre non sia stata attaccata da un predatore. Le femmine non lasciano mai il loro nido.

Probabilmente staranno solo cercando il cibo per loro o per i loro pulcini. In generale, l’assenza materna non dura più di mezz’ora. Trascorso questa mezz’ora, si potrà cominciare a pensare che è successo qualcosa.

La presenza di volpi, gatti o predatori nelle vicinanze potrebbe significare che i genitori sono stati attaccati. Nel caso contrario, gli uccelli saranno nelle vicinanze a tenere sotto controllo il nido mentre cercano cibo. Se fosse così, è meglio non avvicinarsi o toccare il nido, le uova o i pulcini.

Le uova degli uccelli richiedono una temperatura costante. Se vi avvicinate troppo al nido, la madre andrà via e le uova perderanno il loro calore vitale. Nel caso degli uccelli che fanno i loro nidi sulla terra, la vulnerabilità è ancora maggiore.

Per questi motivi, è difficile riconoscere ad occhio nudo un nido abbandonato. È meglio non avvicinarsi alle aree in cui è noto che potrebbero esserci dei nidi: spaventare la madre sarebbe una vera e propria tragedia per l euova.

Nido con uova

Cosa fare se si tratta di un nido abbandonato?

Se il nido abbandonato contiene delle uova, è quasi impossibile recuperarle. In tal caso, non potete fare nulla. Se ci sono dei pulcini, forse potete aiutarli. In ogni caso, è importante rimanere a distanza di sicurezza per alcuni minuti, per confermare che effettivamente i genitori non sono stati in grado di tornare a casa.

È frequente trovare anche pulcini lontani dai loro nidi. Dopo le tempeste o le giornate di vento, i pulcini possono cadere fuori dal nido. Anche se non ha piovuto o c’è stato vento, a volte i piccoli escono semplicemente per esplorare il mondo.

Il fatto di intervenire nella vita degli uccelli avrebbe comportato, nella stragrande maggioranza dei casi, una grande imprudenza. In Europa, è stata creata una campagna chiamata “Spring Alive” (“Primavera viva” in inglese) che consiglia alle persone di non prendere i pulcini quando li trovano fuori dai loro nidi.

Questa campagna informa su cosa dovrebbe essere fatto se si trovano dei pulcini fuori dal nido o orfani. In primo luogo, bisogna considerare che questi figli, nella maggior parte dei casi, non sono orfani o si sono persi, ma stanno semplicemente imparando a volare.

Quando gli umani si avvicinano, potrebbero complicare il lavoro dei genitori, che ritarderanno nel soccorrere i piccoli per paura di un eventuale pericolo.

Nido abbandonato con foglie

Cosa fare con un pulcino abbandonato?

In realtà, la parola da usare non è “abbandonato”, ma piuttosto “perduto”. Se i pulcini cadono dal nido e sono troppo piccoli, a volte è difficile per loro tornare a casa.

In città, questi incidenti sono molto frequenti per gli uccelli. La cosa migliore sarebbe cercare di mettere il pulcino in un posto al sicuro dove i genitori possano aiutarlo.

Una volta in un luogo sicuro, è bene osservare se i genitori lo stanno cercando o no. Se così non fosse, portarlo in un centro per animali sarebbe la cosa più prudente da fare. Se lo raccogliete, invece, è importante farlo con estrema delicatezza, poiché le sue piume possono essere molto fragili.

Il secondo punto riguarda il cibo per l’uccellino. Pezzi di biscotti o pane non sono raccomandati. Sono necessari cibi speciali per fornire loro i nutrienti di cui hanno bisogno. Inoltre, è preferibile non dar loro acqua, o dargliene in goccioline molto piccole. Se l’acqua penetra attraverso i buchi del becco, possono soffrire di polmonite.

Il calore è un altro requisito essenziale per mantenere vivo un pulcino. La carta da bagno morbida tagliata a strisce può essere una buona opzione.