Cosa fare se trovate un animale smarrito?

· 10 ottobre 2018
. Quando vediamo un annuncio o un volantino di un cane o un gatto che è stato smarrito, la speranza è che possa riunirsi con il proprietario, il prima possibile.

Chiunque ami la natura e rispetti qualsiasi essere vivente, si mostra molto sensibile nei confronti di un animale smarrito. Quando vediamo un annuncio o un volantino di un cane o un gatto che è stato smarrito, la speranza è che possa riunirsi con il proprietario, il prima possibile.

Vi siete mai chiesti cosa bisogna fare, nel caso in cui ritroviate un animale smarrito? Ecco una guida esaustiva che vi aiuterà ad agire in modo efficace e giusto.

Come agire se ritrovate un animale smarrito?

Attiratelo a voi

Anche se un animale è docile, non sempre è facile rapportarsi con gli estranei. Pertanto, la prima cosa che dovrete fare è attirarlo a voi. Dovrete mostrargli fiducia e trasmettere sicurezza.

Se vi mettete a cercare il possibile proprietario, è possibile che dopo pochi attimi, l’animale si sia già mosso dall’ultimo luogo in cui l’avete avvistato. Da qui l’importanza di fermare il cane o gatto smarrito.

Se vi trovate vicino a un negozio o a un bar, provate a offrirgli del cibo. Parlategli in modo calmo, a bassa voce, lasciate che vi annusi e non effettuate gesti improvvisi o frettolosi. È possibile che a poco a poco si avvicini.

Portatelo a casa vostra

Un posto tranquillo e sicuro farà sentire l’animale a suo agio e vi consentirà di acquistare maggior fiducia. Evitate di farlo salire in macchina. Venire trasportato da uno sconosciuto, in una macchina che non conosce, lo farà solamente innervosire. Meglio andare a piedi.

Una volta dentro casa, offritegli cibo e acqua e un po’ di coccole, perché potrebbe essere molto spaventato. Questa mossa darà all’animale il tempo di calmarsi, mentre voi vi mettete al lavoro per rintracciare il legittimo proprietario.

Cartello per la ricerca di un cane smarrito

Pubblicate annunci sulle reti sociali

Mentre l’animale smarrito riposa e voi vi prendete un tè caldo o un caffè, approfittatene per scattare una foto del cane o gatto e pubblicatela su Internet. Usate tutte le reti sociali possibili, come Facebook, Twitter, Instagram, Google Plus.

Potete lanciare un avviso anche sui siti di annunci classificati. Insomma, fate sapere a tutti che avete ritrovato un cane e un gatto. Indicate la zona e l’ora in cui avete incontrato l’animale e aggiungete i vostri recapiti.

Portate il cane smarrito dal veterinario

Tutti gli animali domestici, per legge, devono avere un microchip sottocutaneo che include informazioni di vitale importanza. Per esempio, gli estremi del proprietario. Dopo aver fatto riposare il cane e averlo calmato, portatelo dal veterinario più vicino a voi.

Una volta in clinica, verrà individuato il chip e in poco tempo il veterinario potrà risalire al padrone dell’animale. Aspettate che arrivi e datelo in consegna solamente a lui. Ve ne sarà estremamente grato.

Cane triste con la testa appoggiata su una staccionata di legno

E se il proprietario dell’animale smarrito non si trova?

Questa è un’altra opzione che deve essere tenuta in considerazione. Infatti, è possibile che gli appelli lanciati sui social network non diano i frutti sperati o anche che l’animale sia sprovvisto di microchip.

Se vi trovate in una di queste situazioni, potete portare il cane smarrito presso un rifugio, dove gli verrà cercata una nuova casa.

I volontari, ad ogni modo, vi offriranno due possibilità:

  • Adottarlo temporaneamente. Le ONG animaliste, mentre cercano una famiglia adottiva, spesso chiedono di poter ospitare l’animale per un dato periodo. Saranno loro i responsabili di tutte le spese, compreso cibo e servizi veterinari. Il problema è che potreste affezionarvi a lui, quando poi finirà per essere destinato ad una altra famiglia. Pensate attentamente se siete emotivamente preparati a correre questo rischio.
  • Adottarlo definitivamente. Tenere il cane con voi è un’altra opzione che potrete prendere in considerazione. Perché no? Pensate seriamente se siete disposti, però, a prendervi una tale responsabilità. Da un lato, ciò significa dover fare alcune rinunce, avendo però in cambio compagnia e amore incondizionato. In fondo l’avete ritrovato voi: davvero è stato un caso? Forse no.

Come avete visto, esiste un metodo semplice che vi permetterà di agire in modo corretto, nel caso in cui troviate un cane smarrito in strada.

Calmatelo, attiratelo a voi e dategli cibo a acqua, al sicuro a casa vostra. Rivolgetevi al veterinario per la lettura del microchip e avrete fatto la cosa giusta.

Se poi è impossibile rintracciare il padrone o se si tratta di un cane randagio, ricordate che dare a questo essere vivente una seconda possibilità, è un gesto da persone dall’animo generoso e nobile.