Cosa mangiano i camaleonti?

I camaleonti sono animali che si distinguono per la loro capacità di mimetizzarsi e per il loro apparato oculare sviluppato. Volete sapere di cosa si nutrono?
Cosa mangiano i camaleonti?

Ultimo aggiornamento: 21 ottobre, 2021

I camaleonti sono molto affascinanti, conosciuti per la loro andatura lenta, la capacità di cambiare colore, gli occhi che si muovono in modo indipendente l’uno dall’altro e l‘enorme lingua appiccicosa tramite la quale cacciano. Quando pensiamo a quest’ultimo attributo, è comune porsi la seguente domanda: cosa mangiano i camaleonti?

Questi rettili nascondono molti segreti quando si tratta di etologia e il cibo è uno di questi. Tuttavia, bisogna stare molto attenti a questo parametro se si tiene un camaleonte in cattività. Non è raro che questi animali mostrino segni di malnutrizione e carenza di calcio, entrambi potenzialmente letali. Continuate a leggere.

Che tipo di animali sono i camaleonti?

Un camaleonte è un qualsiasi rettile vertebrato incluso nella famiglia dei Chamaeleonidae. Questo taxon contiene più di 200 specie, a loro volta suddivise in 2 sottofamiglie (Brookesiinae e Chamaeleoninae) e 12 generi. Alcune delle specie più rappresentative in ambito domestico sono il camaleonte velato (Chamaeleo calyptratus) e il camaleonte pantera (Furcifer pardalis).

I camaleonti hanno dimensioni molto diverse: la specie Brookesia micra non supera 1,5 centimetri di lunghezza del corpo, mentre la Furcifer oustaleti raggiunge senza troppe difficoltà i 65 centimetri. In ogni caso, (quasi) tutti questi rettili si distinguono per la cresta cefalica, la lingua appiccicosa, le dita zigodattili (uncinate) e gli occhi coperti quasi interamente dalle palpebre.

La maggior parte delle specie incluse in questo gruppo sono diurne e svolgono la maggior parte della loro attività sui rami e sui tronchi degli alberi. Sempre più tipi di camaleonti vengono tenuti in cattività, ma sono considerati animali domestici adatti solo agli esperti. Sono piuttosto delicati quando si tratta di umidità, cibo e illuminazione.

Un'altra specie di camaleonti.

Cosa mangiano i camaleonti?

Ora sapete qualcosa in più su questi rettili, pertanto possiamo parlarvi di cosa mangiano i camaleonti. Divideremo le loro scelte alimentari in base all’ambiente in cui vivono, poiché il menu di un esemplare selvatico ha poco a che fare con quello di uno in cattività. Scopritelo nelle prossime righe!

Cosa mangiano i camaleonti in natura?

Tutti i membri della famiglia Chamaeleonidae sono principalmente insettivori. Ciò significa che la maggior parte della loro dieta è costituita da invertebrati esapodi, come cavallette, falene, imenotteri, scarafaggi e grilli, tra gli altri. Inoltre, si è registrato che specie come il camaleonte velato hanno una predilezione per le prede di colore verde.

La cosa più sorprendente di questi rettili è la loro lingua retrattile, che proiettano a distanze considerevoli per catturare la loro preda. Questo organo appiccicoso è costituito da ossa ioide, muscoli forti ed elementi di collagene. Questa complessità conferisce al camaleonte una velocità di caccia stimata di circa 0,07 secondi.

Nonostante la sua natura predatoria, è stato registrato che molte specie si nutrono molto sporadicamente di alcuni tipi di foglie. Tuttavia, adottano questo comportamento solo in libertà per dissetarsi durante i mesi più caldi e secchi dell’anno. Inoltre, alcuni esemplari più grandi predano piccoli vertebrati, come uccelli o mammiferi in via di sviluppo.

La lingua di un camaleonte, quando si estende, può essere lunga il doppio della sua lunghezza del corpo (senza contare la coda).

Cosa mangiano i camaleonti in cattività?

Offrire ai camaleonti una dieta varia è fondamentale affinché possano svilupparsi correttamente. La maggior parte delle specie cresce a ritmi vertiginosi (raggiungono la maturità sessuale in meno di 1 anno e muoiono in 3-5 anni), quindi necessitano di un apporto nutritivo costante per non morire di fame o presentare carenze di calcio a livello osseo.

La base della dieta può essere costituita da scarafaggi Dubia (Blaptica dubia), scarafaggi del Turkestan (Shellfordella tartara), grilli (Acheta domesticus) e tarme dei generi Tenebrio, Zophobas e Galleria. Si consiglia di fornire un’ampia varietà di verdure e proteine a questi insetti prima di darli al camaleonte, poiché così facendo otterranno questi nutrienti indirettamente.

Oltre a tutto quanto sopra, è fondamentale ricordare che ogni camaleonte ha bisogno occasionalmente di un apporto di calcio e vitamine (da tutti i giorni a una volta alla settimana, a seconda della specie). Cospargete con prodotti specifici per prede vive la quantità indicata dal professionista che vi ha venduto l’animale.

I camaleonti consumano solo insetti vivi, poiché si basano sul movimento della loro preda per cacciare.

Nutrire un cucciolo di camaleonte

A causa del loro rapido tasso di crescita, i camaleonti giovani devono mangiare ciò di cui hanno bisogno ogni giorno. In ogni caso, la preda deve essere offerta in base alle dimensioni e al peso dell’esemplare in modo che non si faccia male quando cerca di ingerirle (meglio se misurano la metà del diametro della sua bocca o meno).

In questa fase è particolarmente importante utilizzare un’illuminazione adeguata e offrire i relativi apporti vitaminici. Altrimenti, l’animale non si svilupperà bene.

Dieta del camaleonte adulto

Quando l’esemplare raggiunge un peso e una lunghezza adeguati, la quantità di invertebrati offerti deve essere ridotta considerevolmente. In genere si consiglia di somministrare 2-3 prede di taglia media a giorni alterni o, in mancanza, 1 insetto al giorno (ad esempio un grosso grillo o una blatta subadulta). Fare molta attenzione a non provocare obesità nell’animale.

In questa fase, alcuni proprietari cercano di includere germogli verdi e altre verdure nella dieta del camaleonte per dargli una scorta d’acqua extra. Alcuni esemplari le consumeranno senza problemi, mentre altri non mostreranno alcun tipo di interesse. In ogni caso, dovete assicurarvi che l’animale possa bere acqua come farebbe nel suo ambiente naturale.

Alimentazione delle femmine gravide

La maggior parte delle femmine di quasi tutte le specie di camaleonte depone le uova ogni 3-6 mesi anche se non sono fecondate. Naturalmente da queste uova non esce nessun tipo di prole, ma è un processo molto impegnativo per la madre e richiede un piccolo aiuto a livello nutrizionale. Pertanto, una femmina incinta dovrà mangiare tutto ciò di cui ha bisogno fino alla deposizione.

Un’eccezione a questa regola è la femmina di camaleonte velato (Chamaeleo calyptratus), poiché cresce a un ritmo esorbitante ed è pronta a deporre le uova in alcuni casi a 6 mesi di età. È molto importante non sovralimentarle in questa fase, poiché potrebbero avere complicazioni quando cercano di deporre le uova e morire di conseguenza.

Se avete una femmina, consultate il vostro veterinario per quanto riguarda la sua dieta. Ricordate che deporrà le uova anche senza che siano state fecondate.

Un camaleonte mangia una cimice.

Come potete vedere, rispondere alla domanda su cosa mangiano i camaleonti è molto più complesso di quanto possa sembrare a prima vista. Questi rettili sono eminentemente insettivori, ma la frequenza della caccia dipende molto dall’età, dalla specie e dal sesso di ogni esemplare.

Potrebbe interessarti ...
Il comportamento del camaleonte
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Il comportamento del camaleonte

Il comportamento del camaleonte è solitario e timido. Il cambio di colore gioca un ruolo fondamentale nella comunicazione, difesa e caccia.