Prendersi cura del cane quando siete fuori casa

Se lavorate molte in ore in ufficio o in negozio e il vostro animale rimane da solo, esistono diversi modi per far sì che non si annoi, che non distrugga i mobili della casa o che non soffra la fame. Prendetevi cura di lui quando siete fuori casa seguendo i nostri consigli.

Prendersi cura del cane quando siete fuori casa

Ci si spezza il cuore nel doverlo lasciare da solo quando andiamo a lavoro o all’università, ma abbiamo degli impegni che ci costringono a lasciare il nostro amico a quattro zampe da solo in casa per diverse ore tutti i giorni. Ci piacerebbe portarlo a lavoro, ma non sono tante le aziende che lo permettono (per adesso).

Alcuni cani sono soliti passare la giornata dormendo tranquillamente quando si trovano da soli, ma altri si annoiano facilmente e cominciano quindi a rompere tutto quello che incontrano: mobili, oggetti, perfino la propria cuccia e i propri giocattoli.

cocker sul tappetto del salotto

Un paragrafo a parte meritano quei cuccioli che in nostra assenza abbaiano, ululano e piangono. Come potete rendervi conto se il vostro cane si comporta così? Sicuramente i vostri vicini non mancheranno di informarvi a riguardo. In questo caso paura e ansia predominano sullo stato d’animo del vostro cane.

Consigli per prendervi cura del vostro cucciolo quando siete fuori casa

È evidente che non si può rinunciare al proprio lavoro per restare a casa con il proprio amico a quattro zampe (anche se esistono possibilità di lavoro da casa). Di conseguenza, per prendervi cura di lui quando non ci siete, prestate attenzioni a questi consigli:

1.   Non rendetelo dipendente

Il cane deve essere in grado di divertirsi quando è da solo, e per fare ciò ha bisogno di tanti giocattoli. Se potete, comprategli qualcosa di diverso ogni mese, per evitare che si annoi. Ad ogni modo, la cosa importante è che si tratti di un qualcosa che non richieda l’interazione con voi.

cane annusa pawbo+

2. Non siate iperprotettivi

Quando tornate a casa, anche se avrete voglia di passare del tempo con lui, sarebbe bene non dare troppa importanza al vostro cane. Non è necessario che vi segua in bagno o che salga sul vostro letto o sul divano. Deve imparare che non sarete sempre lì per lui, anche quando siete a casa.

3. Lasciatelo in un ambiente tranquillo

Quando la mattina uscite di casa, fate in modo di lasciare un ambiente il più in ordine possibile. Ovviamente, il vostro cane non farà caso al letto sfatto, ma sarà però in grado di percepire l’energia che lo circonda. Una tecnica è quella di munirsi di una fontana d’acqua (di quelle zen che vanno tanto di moda adesso), per far tranquillizzare l’animale. Un’altra opzione è quella di lasciare la radio o la televisione accesa per non farlo sentire solo.

4. Portatelo a passeggio presto

Prendetevi cura del vostro cucciolo portandolo a passeggio per fargli fare dell’esercizio mattutino. Nelle ore successive sarà di conseguenza meno attivo e non avrà tanta voglia di mettere in disordine la casa. Al vostro ritorno invece, dategli da mangiare per renderlo più tranquillo durante la digestione.

5. Niente melodrammi

Nessun abbraccio, nessuna carezza o sguardo triste quando uscite di casa. Lasciate che resti nella sua cuccia, non vi separate da lui come se fosse l’ultima volta che lo vedete. Comportatevi in modo naturale, prendete le vostre cose, aprite e chiudete piano la porta e sarà fatta. Potrebbe perfino metterci qualche ora prima di capire che siete andati via.

Oltre a questo, vi consigliamo di approfittare delle nuove tecnologie per intrattenere il vostro cucciolo quando non siete in casa. Grazie al dispositivo Pawbo+ per esempio, le giornate del vostro animale domestico saranno molto più divertenti.

Si tratta di un dispositivo eccellente, che vi permetterà di tenere sotto controllo il vostro animale direttamente tramite il cellulare, grazie all’aiuto di una telecamera che vi invierà delle immagini. Inoltre, il dispositivo ha anche a disposizione un microfono e un altoparlante per permettervi di accertarvi della sua presenza anche a livello acustico.

Un altro vantaggio di questa applicazione è che è collegata ad una dispensa di caramelle di cui si può controllare il momento di apertura, per poter ricompensare il cane del suo comportamento quando si vuole!gatto gioca con oggetti e piume

Questa applicazione dispone addirittura di una serie di giocattoli integrati per interagire con il vostro cane quando siete a lavoro. E se volete conservare questi momenti memorabili, l’app salva immagini e i video dandovi anche la possibilità di condividerle sui social networks.

Qualora aveste un gatto, potete invece comprare l’Acer Pawbo Catch, che attraverso uno braccio automatico vi permette di interagire con il vostro gatto direttamente dal vostro smartphone. I giorni di noia per i vostri animali sono ormai finiti, prendetevi cura di loro a tutte le ore, anche quando siete fuori casa!

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche