Curiosità sul cuculo, il volatile mascherato

5 Settembre 2019
Tra le curiosità sul cuculo risalta il fatto che le femmine depongono le uova in nidi estranei; il cuculo è stato capace di adattare l'aspetto delle sue uova alle specie che sfrutta.

Le curiosità sul cuculo sono molte, si tratta infatti di uno degli uccelli migratori più particolari che esistono. In particolare i suoi curiosi comportamenti nei confronti dei pulcini sono motivo di stupore tra la comunità scientifica già da decenni.

Chi è il cuculo?

Prima di parlare delle curiosità sul cuculo, dobbiamo presentare questa specie che vive sia in Africa sia in Eurasia, dove trascorre la stagione riproduttiva. Questo volatile di media taglia possiede un piumaggio sul grigio che nel ventre diventa a strisce bianche e nere, in modo simile all’astore o allo sparviero.

I cuculi sono uccelli migratori che trascorrono in Europa i mesi da aprile a settembre, soprattutto nelle zone boscose aperte e nelle aree con abbondante vegetazione, oltre che nei campi coltivati.

I cuculi sono animali insettivori, motivo per cui si nutrono principalmente di bruchi, sebbene talvolta mangino anche uova o pulcini di altri uccelli, estremamente importanti per la loro riproduzione.

Cuculo che mangia un bruco

Curiosità sul cuculo

Usurpatore di nidi

Una delle curiosità sul cuculo tra le più famose è il suo parassitismo dei nidi. Di solito la femmina di cuculo depone un solo uovo nel nido di uccelli insettivori di oltre 300 specie diverse.

La madre di cuculo arriva persino a portarsi via o a mangiare una delle uova per presentare l’inganno alla perfezione. Una volta nato, il pulcino è capace di uccidere gli altri finti fratelli (per accaparrarsi il cibo) a colpi di becco o buttandoli giù dal nido. 

Affinché il piano vada alla perfezione, esistono gruppi di cuculi che instaurano un rapporto di parassitismo con determinate specie. In seguito ciò, nella maggior parte dei casi la stessa specie verrà sfruttata sia dai genitori sia dai piccoli di cuculo.

Ciò consente ai cuculi di deporre uova molto simili a quelle della specie ospite, e pochi animali riescono a distinguere le proprie uova da quelle del cuculo. Altri uccelli, invece, e ne è un esempio il forapaglie, tolgono le uova o abbandonano il nido, motivo per cui in questi casi il cuculo ha dovuto rendere le proprie uova ancora più simili affinché venissero accettate; un meraviglioso esempio di coevoluzione.

Si crede persino che la femmina di cuculo possa mantenere l’uovo dentro di sé per realizzare un’incubazione interna, condizione che gli permetterà di essere il primo a schiudersi così che il pulcino possa avere più possibilità di eliminare la competenza.

Uova di cuculo nel nido

Curiosità sul cuculo: uccello mascherato

Il cuculo non solo è capace di ingannare altri uccelli per quanto riguarda le uova, ma si tratta di un animale letteralmente mascherato. Molti uccelli diffidano del cuculo, poiché lo confondono con uccelli rapaci come lo sparviero per via delle sue piume sul petto.

Curiosamente, lo sparviero è un rapace di bosco che è solito cacciare piccoli uccelli come il forapaglie; quest’ultimo si mostra più aggressivo con i cuculi che assomigliano meno allo sparviero. Inoltre, questi piccoli uccelli non hanno l’abitudine di avvicinarsi ai luoghi frequentati dai cuculi per timore degli sparvieri.

Aristotele, di fatto, in una delle sue opere cita e confuta una leggenda in merito; in essa si racconta che durante l’inverno i cuculi si trasformano in sparvieri. Questa leggenda ne spiegherebbe la somiglianza con questi uccelli rapaci e la scomparsa durante la stagione invernale.

Presenti nella cultura europea

Tra le curiosità sul cuculo troviamo anche la sua presenza nella cultura popolare europea, poiché in molti paesi si crede che il suo canto dia inizio alla primavera. Il canto di questo uccello ha ispirato la creazione dei cosiddetti orologi a cucù.

Questi orologi sono tradizionali della Svizzera e della Germania, soprattutto della zona della Foresta nera. In essi i cuculi meccanici escono allo scoccare delle ore emettendo il loro canto. I più sofisticati, tuttavia, sono vere e proprie opere di ingegneria nelle quali possiamo osservare balli e altri meccanismi, oltre a decine di intagli di legno.

Le curiosità sul cuculo sono senz’altro numerose, non a caso si tratta di una specie che suscita profondo interesse in chi ama osservare la condotta degli animali selvatici.