Fennec, alla scoperta della volpe del deserto

Il fennec (Vulpes zerda), meglio nota come “la volpe del deserto” è il più piccolo esemplare appartenente alla famiglia dei canidi. È un perfetto esempio di adattamento all’ambiente. Il suo aspetto, la sua alimentazione e persino il comportamento sono cambiati e si sono evoluti per aiutare questa piccola volpe a sopravvivere nel deserto, uno degli habitat più estremi del pianeta.

Caratteristiche del fennec

Il fennec è una razza di volpe che vive nel Nord Africa e nelle zone desertiche che si estendono fino alla penisola del Sinai. È il più piccolo tipo di volpe esistente: pesa da 600 grammi a 1,5 kg al massimo, e la sua altezza è di soli 21 centimetri. Rispetto alla sua lunghezza, il corpo del Vulpes zerda raggiunge i 40 centimetri grazie alla sua ampia coda.

Come abbiamo già detto, ad eccezione delle razze di cani in miniatura, come Chihuahua o Pinscher, il fenenc è il più piccolo canide tuttora esistente.

L’aspetto più caratteristico di questo animale sono le sue enormi orecchie, decisamente sproporzionate rispetto alle dimensioni del resto del corpo. Queste parti esageratamente sviluppate funzionano come sistema di termoregolazione. Infatti, servono a irradiare calore corporeo e quindi a mantenere fresco l’organismo, nonostante le altissime temperature del deserto.

Per lo stesso motivo, le zampe sono coperte da un pelo lungo e spesso. Questa volta si tratta di una protezione contro la sabbia bollente e, quindi, salva l’animale da sicure scottature. Grazie a ciò, il fennec è in grado di scavare nella sabbia e costruire la sua tana.

Rispetto al colore, i fennec possiedono una tonalità crema, che consente loro di mimetizzarsi tra le dune di questo inospitale habitat. Petto, pancia e coda mostrano una gradazione più chiara, mentre la punta della coda è solitamente nera. I suoi peli sono folti: aiutano a proteggerlo dalle radiazioni solari durante il giorno e dalle terribili escursioni termiche notturne.

Comportamento del fennec

fennec seduto nella ghiaia

Questo tipo di volpe vive in piccoli gruppi familiari: sono animali monogami e i cuccioli passano molto tempo assieme ai genitori. Alcuni, invecchiando, lasciano la tana di famiglia mentre altri vi rimangono per un periodo ancora più lungo. Sono abbastanza “mammoni”, verrebbe da dire.

Rispetto alle abitudini di caccia, il fennec è un animale notturno. Gli esemplari adulti trascorrono la giornata sottoterra e lasciano le tane al calar della notte. Nel tentativo di evitare i fortissimi raggi solari, scavano le loro stesse tane e possono anche creare tunnel con molti cunicoli collegati tra loro.

Le sue enormi orecchie non sono solo un ottimo sistema per regolare la temperatura corporea. Il fennec possiede un udito molto sviluppato, che gli permette di ascoltare i rumori di possibili prede anche sotto terra, così da piombargli addosso di sorpresa.

Come si nutre il fennec?

Come molte altre volpi, il fennec è onnivoro e opportunista. Si nutre di ciò che trova in ogni momento e, se c’è abbastanza quantità di prede, decide di cacciare. La sua dieta si basa su insetti, conigli o piccoli uccelli, ma questo animale può anche accontentarsi di uova, erba o frutta.

E’ un canide che ha saputo abituarsi molto bene alla vita nel deserto. Non ha quasi bisogno di bere acqua. I liquidi li ottiene dalle piante e dai frutti che ingerisce, ma questa caratteristica deriva, più che altro, da un sistema digestivo che gli permette di sfruttare al massimo ogni goccia d’acqua. Da buon opportunista, in presenza di un’oasi, comunque non sprecherà l’occasione di rinfrescarsi abbondantemente.

fennec cattura una preda

Habitat del fennec

L’habitat del fennec si estende in tutto il Nord Africa e raggiunge l’Asia. Potrete vederli dalla costa atlantica del Marocco fino alla penisola del Sinai.

Tuttavia, vi è una maggiore popolazione di questi animali nel deserto del Sahara, specialmente nelle aree che corrispondono all’Algeria. Il territorio più meridionale in cui appaiono le volpi del deserto è il confine settentrionale del Niger.

Sfortunatamente, va notato che la distruzione del loro habitat rappresenta la più grande minaccia per questi canidi. Nonostante ciò, per fortuna ancora non sono nella lista delle specie in via di estinzione.

Il fennec è la più piccola razza di volpe che esiste. È anche il più piccolo dei canidi. Tuttavia, è un grande esempio di adattamento completo all’ambiente. Il suo colore, la sua dieta e persino le sue caratteristiche fisiche, con quelle simpatiche orecchie, gli permettono di vivere in un habitat davvero inospitale.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche