Frutta e verdura al gatto: quali dare e come?

L'obesità è un grave problema di salute e i padroni responsabili fanno il possibile per aiutare i propri animali a mantenere un peso sano. Frutta e verdura ci vengono in soccorso. 
Frutta e verdura al gatto: quali dare e come?

Ultimo aggiornamento: 10 gennaio, 2021

Offrire frutta e verdura al gatto non è indispensabile per garantire il suo equilibrio nutrizionale. Il gatto, di fatto, è un animale carnivoro, non onnivoro come il cane e l’essere umano. Questo significa che le proteine animali sono le uniche in grado di soddisfare i suoi fabbisogni nutrizionali.

Ne consegue che un mangime di qualità approvato dal veterinario è sufficiente per mantenere il gatto in salute. Se tuttavia desiderate sostituire il cibo umido ricco di calorie con alimenti freschi, frutta e verdura in piccole proporzioni sono opzioni sicure per la sua salute. Ricordate, però, di consultare sempre il veterinario prima di inserire un nuovo alimento nella dieta del gatto.

Frutta e verdura al gatto: quale scegliere

Sebbene i felini siano animali carnivori, si consiglia di offrirgli occasionalmente alcune varietà di frutta e verdura. Bisognerà tuttavia prestare la dovuta attenzione, poiché alcuni frutti, come l’uva, non sono indicati per il gatto.

La scelta più prudente è dunque affidarsi al veterinario in modo da conoscere le particolari esigenze alimentari del proprio animale domestico. Le verdure vanno bollite e date con moderazione. Nello specifico, tra le più indicate per i gatti vi sono:

  • Carote bollite. Facilmente digeribili, apportano fibre e vitamine nella dieta del gatto, necessarie per una alimentazione equilibrata.
  • Piselli bolliti, ricchi di proteine vegetali, vitamina B12 e magnesio. Bisogna offrirli in piccole quantità se il gatto non ne apprezza particolarmente il sapore.
  • Zucca bollita. Si tratta di una eccellente fonte di fibre solubili che favoriscono la salute digestiva del gatto. In seguito a ciò, è indicata soprattutto quando l’animale soffre di stitichezza o diarrea. Si consiglia di preparare un purè, ottimo se mescolate alla carne.

Alimenti crudi o cotti

  • Cetriolo crudo o bollito. È un ortaggio molto idratante che offre diversi benefici all’apparato urinario. Deve essere somministrato in piccole quantità e va verificata la tolleranza del gatto.
  • La lattuga cruda o bollita offre fibre, acqua e non contiene grassi. Se il gatto mostra una speciale predilezione per la lattuga, approfittatene.
  • Fagiolino. È idratante, contiene fibre in abbondanza ed è un’importante fonte di vitamine e nutrienti ideali per completare la dieta del gatto.
  • Patate. Ideali per saziare l’appetito vorace di alcuni felini. Offerte in piccole porzioni, come gli altri ortaggi e verdure, possono essere mescolate a carne, fegato di pollo, etc.
  • Broccoli. Oltre a contenere molte fibre, antiossidanti e potenti sostanze vegetali, migliorano anche la digestione. Cuoceteli al vapore e inseriteli nella dieta del gatto.
  • Spinaci. Si tratta di un’altra opzione salutare. Cuoceteli al vapore e serviteli come indicato per i broccoli.
  • Cavolo riccio. Protegge il fegato e riduce le infiammazioni. Provate ad aggiungere ogni giorno un cucchiaio di cavolo riccio all’abituale cibo del gatto.

La frutta migliore per il gatto

Sebbene alcuni frutti non presentino controindicazioni per i gatti, non devono mai rappresentare la base della loro dieta.

Alcuni gatti si sentono maggiormente attratti dalla frutta rispetto alla verdura, ma anche questa va consumata in piccole quantità. I frutti migliori per il gatto sono:

  • Banane e mirtilli. Sono frutti ricchi di nutrienti; promuovono l’attività intestinale regolarizzando le deposizioni in caso di stitichezza.
  • Le fragole sono ricche di vitamina C e fibre. Alcuni gatti amano particolarmente questo frutto, ma non devono mangiarne in abbondanza.
  • Il melone cantalupo risulta rinfrescante e idratante. Questo frutto è altamente consigliato in estate. Il gatto amerà la bontà del melone durante la stagione calda.
Gatto con le ciliegie.

  • Il cocomero possiede gli stessi benefici del melone. Risulta prudente offrilo come alternativa rinfrescante in aggiunta all’acqua.
  • Mele e pere a tocchetti risultano ideali al di fuori dei pasti.
  • Le pesche sono spesso il frutto preferito dai gatti. Fate attenzione a non darne grandi quantità al giorno anche se il felino ne chiede di più.

Frutta e verdura al gatto come alternativa

Sebbene siano alimenti molto salutari, la frutta e la verdura non devono mai rappresentare l’unica fonte di nutrienti nella dieta del gatto. È meglio darle come spuntino o ricompensa.

Non devono nemmeno costituire la maggior parte della dieta, bensì accompagnare la carne o il pesce. Le proteine animali rappresentano la base della dieta del gatto.

Frutta e verdura sono l’accompagnamento ideale per prevenire o ridurre l’ingestione di snack poco sani. Aggiunti all’abituale cibo, i prodotti freschi rappresentano un integratore ideale per il benessere generale dell’animale.

Potrebbe interessarti ...
Quanto cibo bisogna dare al gatto?
I Miei AnimaliLeggilo in I Miei Animali
Quanto cibo bisogna dare al gatto?

I gatti, a differenza dei cani, sono animali delicati, che non si avventano sulla ciotola per mangiare. Di quanto cibo hanno bisogno?