George Clooney dona 10.000 dollari per salvare dei cani

03 agosto, 2017

Non importa quanti soldi hai, ma quello che fai con quelli che possiedi. E questo dice molto su una persona. E se parte del vostro capitale, che potrebbe anche non essere denaro, lo usate per contribuire a salvare dei cani, è meraviglioso. Questo è ciò che hanno fatto George Clooney e sua moglie, l’avvocato Amal Alamuddin. La coppia ha donato 10.000 dollari per salvare nove Cocker da un proprietario poco scrupoloso.

Famosi e persone comuni, uniti per salvare dei cani

I cani si trovavano in una casa in California, nel deserto del Mojave. Ed è qui che sono arrivati i membri del Camp Cocker Rescue, dove li hanno trovati in condizioni disastrose, e richiedevano un urgente consulto veterinario.

Visto che l’associazione opera principalmente grazie a delle donazioni, ha subito chiesto degli aiuti per poter affrontare le spese delle cure dei cocker liberati da questo calvario.

Tramite il suo sito internet, l’organizzazione chiede un contributo che parte da 5 dollari. Quindi immaginate che sorpresa quando i loro membri hanno scoperto di aver raggiunto i 10.000 dollari con una sola donazione. E ne sono rimasti ancora più colpiti quando hanno saputo che arrivava da delle persone famose.

Per questo motivo, hanno chiesto alla coppia di rendere pubblico il loro gesto, per incentivare anche altri a collaborare con il loro centro non a scopo di lucro.

Se volete vedere  il momento del salvataggio, ecco il link del video.

Salvare degli animali è un’azione nobile, sia che siate famosi o volontari anonimi. E ci sono molti modi per farlo. 

Clooney, protagonista della sua vita come dei suoi film

A dire il vero, non è una novità che Clooney, oltre ad essere stato considerato lo scapolo più ambito di Hollywood  prima di sposare Alamuddin, è sempre stato una persona che mette corpo e anima per difendere le proprie convinzioni.

Dal punto di vista artistico, anche quando si trova dietro alla macchina da presa, crea delle opere che, oltre ad essere di grande qualità, dimostrano apertamente il suo impegno politico.

D’altro canto, anche sua moglie ha appoggiato i suoi obblighi verso delle cause che riguardano i diritti umani. Dal punto di vista mediatico, per esempio, è stata uno degli avvocati di Julian Assange nel caso Wikileaks.

Non c’è da meravigliarsi se la sensibilità di questa coppia li porti anche a difendere gli animali e ad incentivare l’adozione dei cani randagi.

I Cocker stanno ricevendo le cure veterinarie di cui hanno bisogno

Tornando ai nove Cocker, festeggiamo il fatto che abbiano avuto una vita migliore. Sono stati trattati dal loro vecchio proprietario come se fossero merce.

Sembra che questi animali non avessero mai ricevuto alcun tipo di cure veterinarie e che non abbiano avuto contatti con gli esseri umani. E molti vivevano sotto alle intemperie.

Ecco alcuni problemi di salute che presentavano:

  • Tumore alle mammelle
  • Malattie dentali
  • Timpani perforati
  • Calcificazione delle orecchie
  • Infezioni della pelle
  • Unghie incarnite
  • Occhi a ciliegia

Grazie ai molti aiuti ricevuti, i cani staranno bene

salvare cane abbandonato

Sebbene tutti i cani avessero bisogno di essere curati, il caso più urgente è stato quello di Abigail. La cagnolina aveva degli enormi tumori alle mammelle.

Inoltre, mentre molti cani erano magri a causa della mancanza di una alimentazione adeguata, altri erano in sovrappeso.

La buona notizia è che questi animali potranno stare meglio grazie agli aiuti di molte persone.

E’ sempre bello vedere come, nonostante ci siano tanti cani maltrattati, esistano anche brave persone disposte a salvare gli animali.

E chi tu sia non conta. Ciò che conta sono i fatti.