Gli agapornis: caratteristiche, razze e cure

Volete scoprire gli uccelli dell'amore? Le loro caratteristiche li rendono dei volatili davvero speciali. 
 

Gli agapornis, anche conosciuti come inseparabili o uccelli dell’amore, sono tra i pappagalli più popolari in tutto il mondo. Sebbene siano nativi dell’Africa, la loro popolazione si è estesa a livello globale e oggi molti esemplari vengono adottati come animali domestici.

Le principali razze di agapornis

Al giorno d’oggi nove razze di agapornis sono riconosciute dagli esperti come le “razze primitive o ancestrali”. Con la crescita dell’allevamento in cattività, tuttavia, si stima che esistano diverse sottospecie nate dall’incrocio degli agapornis ancestrali. A seguire presentiamo le tre razze di agapornis più diffuse:

Inseparabile di Fischer (Agapornis fischeri)

Questo agapornis originario dell’Africa dell’est è stato battezzato in omaggio dell’esploratore Gustav Fischer, da cui appunto deriva il nome scientifico di questo pappagallo. Si tratta di una razza molto agile e dalla notevole bellezza, che emette richiami acuti e a un volume molto alto.

Una delle caratteristiche che più lo contraddistinguono è il cosiddetto anello oculare, ovvero l’area intorno agli occhi, che è priva di piume e di colore bianco. Il suo piumaggio presenta diverse tonalità di verde, giallo e arancione.

 

Nella schiena, nelle ali e nel petto osserviamo un verde intenso, mentre la testa è color verde oliva. Il viso salta subito all’occhio per via dell’arancione molto intenso, che si abbina armoniosamente al giallo del collo. Nella coda si nota la presenza di eventuali piume bluastre.

Inseparabile facciarosa (Agapornis roseicollis)

l’inseparabile facciarosa è un volatile di taglia media, lungo circa 15 centimetri, nativo del sud-ovest dell’Africa. Il nome di questo animale, com’è facile intuire, si deve all’aspetto del suo viso.

La testa e il viso rivelano un colore tra il rosa e l’arancione, molto simile al colore della pesca. Nel piumaggio del suo corpo, invece, predomina un colore verde. Le femmine in genere presentano piume dai colori più discreti e hanno la testa più grande rispetto ai maschi.

Questa razza di agapornis si distingue dalle altre perché è molto socievole ed emette una vasta gamma di suoni. Di solito sono molto comunicativi con le persone.

Oltre a ciò, hanno un’aspettativa di vita di circa 20 o 25 anni e alcuni esemplari riescono persino a compiere 30 anni in condizioni favorevoli. Per questi motivi, sono molto popolari come animali domestici.

 

Inseparabile mascherato (Agapornis personatus)

Esemplari di agapornis mascherato

Gli inseparabili mascherati o testanera sono una delle razze di agapornis più particolari. Presentano piume di colore nero o marrone scuro in testa, che insieme a un anello oculare formano una specie di maschera sul suo viso.

Per quanto riguarda il loro piumaggio, questi uccelli si dividono in due linee: linea blu e linea verde. Negli agapornis di linea verde possiamo osservare la predominanza del colore verde, con il collo di colore giallo e il becco rosso; negli agapornis di linea blu risaltano il colore blu nel corpo, in contrasto con il petto bianco.

Sebbene possano emettere cinguettii molto intensi, gli inseparabili mascherati trascorrono molto tempo in silenzio. Per via della loro resistenza fisica e il loro carattere equilibrato, sono tra gli agapornis più diffusi nel mercato di compravendita di uccelli esotici. La loro aspettativa di vita è stimata tra i 15 e i 20 anni in cattività.

Cure basilari per un agapornis

Adozione responsabile

Molti agapornis, purtroppo, sono tuttora vittima del traffico illegale di animali esotici. È dunque essenziale sapere dove comprare un agapornis come animale domestico.

 

L’ideale sarebbe rivolgersi a un centro di recupero di animali esotici, dove troveremo agapornis che cercano una nuova casa e un padrone responsabile. Poiché si tratta di uccelli molto socievoli che formano coppie stabili, si raccomanda di adottare due esemplari invece di uno solo.

Come preparare la gabbia per l’agapornis

Prima di portare a casa il nostro nuovo compagno, dovremo preparargli un ambiente comodo e sicuro in cui vivere. Il primo passo sarà scegliere la gabbia ideale per l’agapornis in un negozio di animali.

Si consiglia di comprare una gabbia grande e resistente, dove i pappagallini possano muoversi liberamente. Una gabbia adatta per una coppia di agapornis dovrebbe misurare 1 metro di lunghezza x 0,50 metri di altezza x 0,50 metri di larghezza. Le gabbie in metallo sono le più igieniche, viceversa il legno facilita la proliferazione di funghi e batteri.

È fondamentale scegliere con cura anche la mangiatoia e il beverino per gli uccelli, assicurandosi che siano adatti alle loro dimensioni. Le mangiatoie in acciaio inossidabile risultano più igieniche e si consiglia di acquistare un beverino munito di sifone per evitare che l’acqua accumuli impurità.

 

Infine, dobbiamo arricchire la gabbia dei nostri agapornis in modo da stimolarli fisicamente e mentalmente. Oltre a giocattoli adatti per gli uccelli, consigliamo di aggiungere un posatoio naturale nel loro spazio.

Agapornis con giocattolo

Alimentazione per gli inseparabili

Gli agapornis sono uccelli onnivori, che consumano semi, frutta, verdura e alcuni piccoli animali. Oltre a scegliere il mangime adeguato come base della loro dieta, dovremo offrire loro anche alimenti freschi e naturali.

Igiene

Gli inseparabili sono uccelli molto puliti e hanno bisogno di un’attenta igiene nella loro gabbia. È bene pulire ogni giorno la mangiatoia e il beverino e rimuovere gli escrementi. Anche la gabbia avrà bisogno di essere completamente igienizzata ogni settimana.

Medicina preventiva

Questi pappagalli possono soffrire di parassiti interni ed esterni con una certa facilità. Per questo motivo, sarà indispensabile sottoporli a periodici trattamenti antiparassitari per mantenerli in buono stato di salute.

L’ideale è affidarsi a un veterinario specializzato che possa indicare la giusta medicina preventiva per i vostri agapornis.