I benefici della barbabietola rossa per la salute dei cani

31 Dicembre 2019
La polpa della barbabietola rossa rappresenta un'ottima fonte di fibre per il nostro cane e offre numerosi altri benefici per la sua salute.

Esiste un’infinità di cibi che, cucinati e somministrati correttamente, costituiscono degli ottimi alleati per la salute dei nostri animali domestici. Alcune verdure e ortaggi offrono grandi benefici al vostro cane, come è il caso, per esempio, della barbabietola rossa. Se desiderate sapere quali sono tutti i vantaggi che il vostro animale domestico può ricavarne, non perdetevi assolutamente il presente articolo.

Curiosità sulla barbabietola rossa

Questa pianta è nota sotto una quantità di nomi differenti, come rapa rossa e betaina. La barbabietola (il cui nome scientifico è Beta vulgaris) è una pianta erbacea, il che significa che i suoi fusti sono verdi. Ne esiste un’infinità di varietà diverse, molte delle quali rivestono un interesse agronomico e commerciale.

La barbabietola rossa è quella che potremmo definire come varietà da tavola. Generalmente viene consumata cotta, ed è proprio quando la cuociamo che vengono rilasciate nell’acqua quelle tonalità rossastre e rosate. I responsabili di questo fenomeno sono due pigmenti: la betacianina e la betaxantina. Questi due sottoprodotti della barbabietola sono del tutto innocui, per quanto tingano tutto ciò con cui entrano in contatto.

La barbabietola viene impiegata da lungo tempo come integratore nell’alimentazione animale. In questo senso, la polpa che rimane dopo l’estrazione industriale dello zucchero costituisce un alimento ideale per alcuni animali, compresi i cani.

la barbabietola rossa offre molti benefici per il nostro cane

La barbabietola rossa, fonte di fibre

Uno dei più grandi benefici che la barbabietola rossa offre al nostro cane è il suo alto contenuto di fibre. In questo caso, la fibra contenuta in una dose moderata di barbabietola (sotto forma di polpa oppure inclusa nel mangime di alta qualità) aiuta a regolare il transito intestinale del nostro animale domestico. Questo aspetto può risultare particolarmente utile nei casi di diarrea o stitichezza, perché migliora la consistenza delle deposizioni, aumentando il volume e la percentuale di umidità.

Inoltre, le fibre della barbabietola favoriscono un miglioramento della digestione e assicurano un corretto assorbimento dei nutrienti. Ma i vantaggi non si limitano a questi: la barbabietola, infatti, presenta un’attività prebiotica e favorisce quindi la crescita della flora batterica intestinale del cane.

Come potete vedere, non sono poche le virtù offerte dalla fibra della barbabietola. Proprio per questa ragione, sono sempre più i mangimi specializzati e di alta qualità che comprendono polpa di barbabietola tra i propri ingredienti.

inserire la barbabietola rossa nella dieta del cane può migliorare la sua salute intestinale

Altri benefici per il vostro animale domestico

Oltre all’apporto di fibre, la barbabietola rossa contiene molti altri nutrienti e componenti essenziali per la salute del vostro animale domestico. Per esempio, tra i minerali maggiormente presenti in questa pianta possiamo trovare il magnesio, il sodio e il potassio. Tutti loro sono considerati macroelementi, necessari nel coordinamento di numerose funzioni muscolari, nervose e neurologiche.

Se parliamo di vitamine, la barbabietola rossa non ha nulla da invidiare a molti altri alimenti. È importante sottolineare la presenza di acido folico (noto anche come vitamina B9), che, insieme alla vitamina B12, interviene nella formazione dei globuli rossi. L’acido folico aiuta a prevenire alcune malattie che colpiscono i feti: di conseguenza, la sua presenza è particolarmente importante per le femmine in gestazione.

D’altra parte, la barbabietola contiene anche vitamine A e C. la vitamina A, ricca di retinolo o acido retinoico, è fondamentale per la vista, il mantenimento degli epiteli della pelle e perfino per la riproduzione. La vitamina C, da parte sua, è importante per le funzioni ossee e dentali, anche se un apporto eccessivo di questa vitamina non è necessario nel caso dei cani, dal momento che possiedono la capacità di sintetizzare la vitamina C autonomamente.

Come potete vedere, l’apporto nutrizionale della barbabietola rossa nei cani è più che dimostrato. Ciononostante, come è abitudine per noi di I miei animali, vi consigliamo di consultare il vostro veterinario, prima di inserire nuovi alimenti nella dieta del vostro animale domestico.

  • Howard, M. D., Kerley, M. S., Sunvold, G. D., & Reinhart, G. A. (2000). Source of dietary fiber fed to dogs affects nitrogen and energy metabolism and intestinal microflora populations. Nutrition research20(10), 1473-1484.
  • Fahey Jr, G. C., Merchen, N. R., Corbin, J. E., Hamilton, A. K., Bauer, L. L., Titgemeyer, E. C., & Hirakawa, D. A. (1992). Dietary fiber for dogs: III. Effects of beet pulp and oat fiber additions to dog diets on nutrient intake, digestibility, metabolizable energy, and digesta mean retention time. Journal of animal science70(4), 1169-1174.