I rettili vietati come animali domestici: quali sono?

Ogni anno un numero crescente di animali entra nella lista delle specie aliene invasive a causa della loro cattiva gestione e del loro abbandono deliberato in natura da parte dei padroni. Ciò significa che molti animali che prima erano ammessi come animali domestici, adesso non lo sono più.
I rettili vietati come animali domestici: quali sono?

Ultimo aggiornamento: 12 giugno, 2021

Gli animali esotici rappresentano una grande alternativa per chi è allergico ai cani ed ai gatti o per chi ha delle particolari fobie nei confronti di questi animali. Avere dei rettili o degli animali esotici in casa sta diventando sempre più una moda. Tuttavia, tra gli animali esotici, vi sono dei rettili che sono vietati dalla legge.

Il divieto di possedere alcuni tipi di animali dipende da diversi fattori. Ad esempio, perché possono essere potenzialmente pericolosi, perché possono diventare una specie invasiva o perché nei loro paesi di origine sono una specie protetta in via di estinzione. In questo articolo vi diremo quali sono alcuni rettili vietati come animali domestici.

I rettili vietati come animali domestici

1. La serpe del grano

Le serpi del grano (Pantherophis guttatus) provengono dalla costa orientale degli Stati Uniti d’America. Negli ultimi anni possedere questo tipo di serpenti è diventato molto popolare in molti paesi europei grazie alla facilità con cui si possono allevare e mantenere.

Il loro possesso è regolato dalle leggi statali, quindi, in alcuni paesi potrebbero non essere vietati. Tuttavia, l’Unione europea sta studiando un progetto di legge per vietare il possesso di questi rettili. Inoltre, si sta cercando un modo per eliminare la loro presenza in natura.

I serpenti del grano sono arrivati in Europa attraverso il commercio di animali domestici. Il loro abbandono, così come le fughe, ha permesso a questa specie di vivere libera in natura.

Questi animali tendono a cacciare qualsiasi uccello o piccolo mammifero che incontrano sul loro cammino. Sono dei serpenti diurni capaci di adattarsi a qualsiasi tipo di ambiente. Quando riescono a vivere liberi in natura, controllarli o abbatterli diventano delle operazioni alquanto complesse. Nonostante non siano velenosi, il morso di questi serpenti è molto doloroso. Inoltre, la loro presenza può creare allarme sociale.

Pantherophis guttatus. Serpente del grano.

2. I grandi serpenti costrittori

Il Boa constrictor ed i pitoni sono altri due rettili vietati come animali domestici. La ragione principale è che questi animali raggiungono delle dimensioni così grandi da poter rappresentare un serio pericolo per gli esseri umani.

Inoltre, a causa delle loro grandi dimensioni, non è etico tenere questi rettili in un terrario. I serpenti che raggiungono la lunghezza di tre o quattro metri dovrebbero avere a disposizione un’intera stanza per poter vivere dignitosamente.

I serpenti di grandi dimensioni sono proibiti anche perché rappresentano un potenziale pericolo per l’uomo. Lo stesso vale per i serpenti velenosi come i cobra, i serpenti a sonagli o i serpenti corallo.

Pitona attorcigliato su se stesso.

3. Tartaruga palustre americana (o scivolatrice comune), uno dei rettili vietati più famosi

Negli ultimi decenni, questa tartaruga è stata uno tra gli animali domestici più popolari dei bambini. La tartaruga palustre americana (Trachemy scripta) è uno degli animali invasivi che crea più problemi e che ha rimpiazzato la gran parte delle specie di tartarughe locali.

Queste tartarughe hanno un grande appetito, si riproducono facilmente e sono in grado di sopravvivere all’inverno senza nessuna difficoltà. Fino al suo divieto, venivano regalate ai bambini per essere tenute come animali domestici, senza sapere che questi animali possono raggiungere facilmente una dimensione di oltre 30 centimetri.

Se non si vuole più tenerle, devono essere consegnate ai dei centri specializzati dove per eliminarle si pratica l’eutanasia (dato che è vietato possedere questa specie).

Rettili vietati. Tartaruga palustre americana.

4. Iguana dai tubercoli, un altro dei rettili vietati

Le iguane dai tubercoli, o iguana verde (Iguana iguana), si comprano quando sono giovani e la loro lunghezza totale non supera i trenta centimetri. In questa fase non sono pericolose. Tuttavia, il loro mantenimento è complicato a causa di problemi che possono manifestarsi dovuti dall’uso improprio delle lampade UV.

Quando un’iguana verde diventa adulto, compaiono i veri problemi. Questi rettili possono raggiungere i due metri di lunghezza e con la loro coda, che usano come una frusta, possono provocare delle gravi ferite. Inoltre, anche se il loro morso non è mortale, hanno delle mascelle così forti che possono amputare il dito di un uomo.

Iguana dai tubercoli nel suo habitat naturale.

Le conseguenze di avere dei rettili vietati come animali domestici

Avere come animali domestici dei rettili vietati dalla legge, può causare delle gravi conseguenze, sia per il padrone che per gli animali stessi. Se si viene denunciati per possesso di animali vietati, si rischia la confisca dell’animale e il trasferimento dello stesso in un centro specializzato fino alla decisione del giudice sulla sua sorte (nella maggior parte dei casi l’eutanasia).

Inoltre, il padrone dovrà pagare una multa che può ammontare a diverse migliaia di euro o addirittura, a seconda dei casi, scontare una pena detentiva. In alcune occasioni, il padrone potrebbe subire un processo per traffico illegale di animali.

Bisogna inoltre sapere che ai veterinari è vietato assistere quelle specie di animali classificate come invasive o illegali. In base alle leggi della nazione in cui vive, il veterinario è obbligato ad informare le autorità nel caso in cui un cliente porti un animale vietato nella sua clinica. In molti casi è obbligato ad effettuare l’eutanasia sull’animale.

Potrebbe interessarti ...
La legislazione sugli animali esotici come animali domestici
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
La legislazione sugli animali esotici come animali domestici

Nelle nostre case tendiamo a ospitare sempre più specie animali. Che cosa dobbiamo sapere sulla legislazione sugli animali esotici come animali dom...