L’eutanasia per gli animali domestici

15 Agosto 2019
La scelta dell'eutanasia è una decisione molto personale, ma non necessariamente bisogna sentirsi soli. Il veterinario, la famiglia e gli amici intimi possono aiutarvi a prendere la decisione giusta e supportarvi mentre cercate di superare la perdita del vostro animale domestico

Gli animali domestici instaurano un legame così stretto con i padroni che diventano a tutti gli effetti un membro della famiglia, involontariamente e senza sforzo cosciente. Da quel giorno in poi, diventa difficile immaginare la vostra vita senza di loro. Nessuno vuole pensare al giorno in cui dovrete dividervi, ma l’eutanasia per gli animali domestici diventa spesso una decisione che inevitabilmente busserà alla vostra porta.

L’eutanasia per gli animali domestici potrebbe trasformarsi nella decisione più difficile da prendere. Eppure, ricade sui padroni la responsabilità di porre fine alla dolorosa vita di un animale gravemente malato. Per questo motivo, è utile capire quando è il momento di ricorrervi e in che modo funziona l’eutanasia.

Perché l’eutanasia per gli animali domestici?

La qualità della vita è importante sia per gli animali domestici che le persone. Una decisione sull’eutanasia può essere necessaria per il benessere dell’animale domestico e della vostra famiglia.

A volte, la qualità della vita del vostro animale domestico è gravemente compromessa da un infortunio o una malattia che non può essere curata o che richiede più attenzione di quella che voi e la vostra famiglia potete fornire. In questi casi, l’eutanasia può essere la decisione giusta.

Se avete già preso la decisione di procedere con l’eutanasia, dovrete decidere anche cosa volete fare con i resti del vostro animale domestico. Può sembrare strano prendere accordi prima dell’eutanasia, ma può darvi un certo “conforto” sapere cosa accadrà dopo. Inoltre, non dovrete concentrarvi su queste decisioni mentre siete afflitti dalla recente perdita del vostro amato animale domestico.

Il veterinario può fornire informazioni utili su sepoltura, cremazione e altre alternative.

Eutanasia nei cani

Quando praticare l’eutanasia per gli animali domestici?

Potrebbe essere necessario considerare l’eutanasia se il vostro animale domestico non può più sperimentare le cose che un tempo gli piacevano. Anche se non può rispondervi nel solito modo o sembra provare più dolore che piacere.

Allo stesso modo, se il vostro animale domestico ha una malattia terminale o è gravemente ferito o se il costo economico o emotivo del trattamento supera le vostre possibilità, l’eutanasia può essere un’opzione valida.

“Il mio animale domestico trascorre più giorni soffrendo che vivendo normalmente?” Porsi questa domanda può aiutarvi a prendere la decisione.

L’importanza di comprendere lo stato di salute del vostro animale domestico

Il veterinario è un alleato fondamentale in questi casi: comprende molto bene il legame con l’animale e può esaminare e valutare le sue condizioni fisiche. In questo modo, è possibile stimare le possibilità di recupero e discutere possibili disabilità, bisogni speciali e problemi a lungo termine.

In questo modo, si possono spiegare le opzioni mediche e chirurgiche, nonché i rischi e i possibili esiti. Tuttavia, dovete capire che il veterinario non può scegliere l’eutanasia per voi. Per questo motivo è importante essere coscienti delle condizioni del vostro animale domestico.

Sebbene ci siano momenti in cui occorre prendere la decisione tempestivamente, in genere avrete del tempo per analizzare i fatti. Questo vi permetterà di discuterne con la vostra famiglia e i vostri amici prima di prendere una decisione.

Come si svolge la procedura dell’eutanasia?

Comunemente, l’eutanasia viene eseguita negli animali domestici iniettando un farmaco che ne causa la morte. All’inizio, il veterinario potrebbe decidere di somministrare un tranquillante per rilassare il vostro animale domestico.

La perdita di un animale domestico è molto dolorosa per i padroni.

In secondo luogo, viene somministrata l’iniezione di farmaco per l’eutanasia. Il vostro animale perderà i sensi e quasi subito e in maniera irreversibile man mano che il farmaco interrompe la funzione cerebrale.

La morte è rapida e indolore, tuttavia il vostro animale domestico potrebbe muovere le gambe o la testa o respirare profondamente più volte dopo la somministrazione del farmaco. Questi movimenti sono solo riflessi e non significa che stia soffrendo.

Dire addio al vostro animale domestico

Dire addio al vostro animale domestico non è mai facile ed è di certo un passo importante nella gestione dei sentimenti di dolore e tristezza. Dopo aver preso questa decisione, dovrete affrontare la perdita del vostro animale domestico.

Un’ultima notte insieme a casa o una visita all’ospedale veterinario potrebbero essere delle scelte appropriate, ma anche restare da soli con il vostro migliore amico.

Alcuni padroni scelgono di essere presenti durante l’eutanasia del loro animale domestico, ma altri scelgono di dire addio prima e di non essere presenti durante l’eutanasia. Questa è una decisione molto personale e vi consigliamo di fare ciò che ritenete più appropriato.

Sebbene la scelta dell’eutanasia sia una decisione personale, non bisogna sentirsi soli. Il veterinario, la famiglia e gli amici intimi possono aiutarvi a fare la scelta giusta e supportarvi mentre assimilate la perdita del vostro più caro amico.

  • Gómez, L. F., Atehortua, C. G., & Padilla, S. C. O. (2007). La influencia de las mascotas en la vida humana. Revista Colombiana de Ciencias Pecuarias, 20(3), 377-386.
  • Videla, M. D. (2015). El miembro no humano de la familia: las mascotas a través del ciclo vital familiar. Revista Ciencia Animal, 9, 83-98.
  • Cruz Vázquez, C. (2009). Mascotas:¿ Amigos medicinales?. Alternativas en psicología, 14(20), 48-57.
  • Gómez, L. F., Atehortua, C. G., & Padilla, S. C. O. (2007). La influencia de las mascotas en la vida humana. Revista Colombiana de Ciencias Pecuarias, 20(3), 377-386.