Il delfino tursiope: come si riproduce?

31 gennaio, 2021
Come tutti i mammiferi, i delfini tursiopi si riproducono mediante fecondazione interna. Sin dalla nascita i cuccioli sanno nuotare e hanno tutti i sensi molto vigili.

Il delfino tursiope, chiamato anche delfino dal naso a bottiglia, appartiene alle tre famiglie di delfini oceanici classificate nella famiglia dei mammiferi marini e caratterizzate da un muso a forma di bottiglia. È la classe di delfini più conosciuta e vive negli oceani caldi e temperati di tutto il mondo.

Si ritiene che questa specie animale sia una delle più intelligenti del pianeta e concorra con i primati per primo posto. Le popolazioni costiere di delfini tursiopi sono molto territoriali e vivono in diversi habitat costieri: baie, estuari, praterie marine, spiagge ed altri ecosistemi. Le popolazioni oceaniche sono di natura migratoria e non vivono negli ecosistemi costieri.

Abitudini di riproduzione

Le abitudini riproduttive del delfino tursiope non sono definite esclusivamente dalla volontà di perpetuare la specie. Come gli umani, i delfini tursiopi si accoppiano per piacere con individui del sesso opposto, dello stesso sesso e persino con specie diverse.

Alcuni ricercatori pensano che l’interesse sessuale di questi cetacei abbia scopi sociali. Tuttavia, quando si accoppiano con l’intenzione di produrre della prole, le loro abitudini di riproduzione possono variare. Lo stadio della maturità sessuale varia a seconda della regione geografica che abitano, della specie e del sesso.

Il delfino tursiope raggiunge la maturità sessuale dopo i cinque anni di vita. Il maschio potrebbe impiegare più tempo ed essere sessualmente pronto entro gli 11 anni. In alcune occasioni, il contatto sessuale può iniziare prima che possano riprodursi.

Come si riproduce il delfino tursiope?

Affinché abbia luogo la copulazione, ci devono essere determinate condizioni. A volte essere sessualmente maturi non è rilevante per la copulazione, ma è necessaria la ricettività delle femmine. Il ciclo di copulazione di questa specie marina dura tutto l’anno, anche se a volte ci possono essere più contatti sessuali in primavera e in autunno.

Delfini tursiopi che si accoppiano.

Le femmine possono essere disposte a copulare 365 giorni all’anno e, come i delfini maschi, hanno diversi partner nello stesso periodo. Questi animali sono piuttosto timidi, ma prima di accoppiarsi si sforzano di attirare l’attenzione del partner corteggiandolo con una danza specifica.

La fase di corteggiamento inizia inseguendo e mordendo delicatamente il partner. Il suo sguardo languido è caratteristico e il soggetto dominante fluttua dolcemente intorno al partner. Durante la copulazione, il maschio si avvicina alla femmina e si accoppiano unendo le loro pance.

La copulazione è molto breve e dura solo pochi secondi. In genere, ripetono l’incontro sessuale più volte lasciando solo pochi minuti di intervallo tra un accoppiamento e l’altro. Alcuni individui possono essere aggressivi e mordere il proprio partner, soprattutto quando le femmine non si mostrano ricettive alle loro avances.

Gestazione e parto del delfino tursiope

Il periodo di gestazione varia a seconda della specie. In genere, dura tra gli 11 e i 12 mesi. In alcune occasioni possono nascere dei gemelli, ma in genere la maggior parte delle volte si dà alla luce un solo esemplare.

Delfino dal naso a bottiglia che nuota con la prole.

Quando la femmina partorisce, di solito si avvicina alla superficie del mare per facilitare il primo respiro dei piccoli. La coda del neonato è la prima che esce durante il parto. Il neonato di delfino nasce con una lunghezza compresa tra i 90 e i 120 centimetri, e con un peso intorno ai 18 chili.

Quando il cucciolo di delfino tursiope lascia il grembo materno, la madre lo spinge verso la superficie dell’acqua in modo che possa respirare per la prima volta. Il piccolo delfino nasce con la pelle scura e delle fasce chiare che gli attraversano il corpo. Queste sono parti del feto che il delfino eliminerà dopo poche settimane.

Le pinne del piccolo delfino sono morbide, ma si induriscono subito dopo la nascita. L’allattamento dura dai due ai tre anni. Tuttavia, intorno ai quattro mesi di vita la madre introdurrà nell’alimentazione del neonato calamari ed altri tipi di pesci.

I giovani delfini possono vivere con la madre per i primi otto anni della loro vita, anche se ci sono giovani che si emancipano dopo cinque anni. Si stima che in condizioni naturali i delfini possano godere di una vita lunga. A seconda della specie, possono vivere tra gli 80 e i 90 anni.

  • https://seaworld.org/animals/all-about/bottlenose-dolphin/reproduction/