Il groenlandese, un cane energico e leale

Spesso ci piace parlarvi di razze canine interessanti e che non tutti conoscono. Uno modo per arricchire le vostre conoscenze e scoprire esemplari che, magari, possono essere più adatti per una possibile adozione. In questo articolo vi presentiamo il Groenlandese, un animale davvero straordinario e con caratteristiche davvero uniche.

Alla scoperta del cane groenlandese

Origine e storia

È considerata una delle razze più antiche del mondo e per secoli è stata utilizzata dagli Inuit per la caccia e il trasporto. Gli Inuit sono un popolo che abita nelle regioni artiche, in questo caso in Groenlandia, l’isola situata nell’estremo nord dell’oceano Atlantico.

Il groenlandese si è evoluto per poter resistere a temperature glaciali e generalmente impiegato per trainare le slitte. Tra tutti i cani da neve, comunque, è probabilmente il meno conosciuto. Altre razze come l’Husky, il Samoiedo e l’Alaskan Malamute sono divenuti, al contrario, molto popolari senza una vera ragione specifica. In effetti tutti questi mammiferi condividono molte caratteristiche e peculiarità.

Per la struttura, la resistenza e il folto pelo, il cane della Groenlandia è in grado di sopportare condizioni meteorologiche tipiche della zona artica, come e più delle razze menzionate sopra. In effetti, nel corso degli anni, ha mostrato una grande resistenza al freddo e all’umidità.

Caratteristiche fisiche

La sua testa ha una forma piuttosto rotonda, anche se nella parte superiore risulta leggermente arcuata. Lo spazio tra le orecchie è molto ampio e queste sono dritte e arrotondate verso la punta.

un gruppo di cani groenlandesi tirano la slitta

I loro occhi sono rotondi, ma con una leggera forma a mandorla all’estremità, senza essere infossati né troppo sporgenti. Infatti, danno a questo cane un’aria profonda e misteriosa, ma allo stesso tempo amichevole. Il suo naso è allungato e il pelo bianco, anche se con l’età tende a scurirsi. Presenta una forma diritta e ampia, che insieme al suo colore più scuro attira l’attenzione. Le narici sono color cioccolato, quasi nere.

Per quanto riguarda le sue misure, può raggiungere tra i 60 e i 68 centimetri di altezza al garrese, nel caso dei maschi. Le femmine, più basse, oscillano tra i 55 e i 61 cm. Il suo peso varia tra 28 e 32 chili, a seconda del genere.

Il suo petto è profondo e forte, la sua schiena è diritta e il suo aspetto generale denota forza e resistenza. Le sue zampe sono regolari, dotate di muscoli potenti e ossa forti. I loro piedi sono caratteristici, poiché sembrano più spessi, in proporzione al resto del corpo.

Infine, il groenlandese possiede due strati di peli: uno morbido, interno, e quello esterno più denso e liscio. I colori ammessi per questa razza sono diversi, ma si distinguono per una macchia bianca sul petto che non deve mai mancare. Sebbene la maggior parte di queste tonalità segua la linea dei marroni (sabbia, cannella, terra, beige …), talvolta anche il colore nero può essere ammesso.

Carattere e temperamento del cane della Groenlandia

Questo cane ha una caratteristica molto comune ad alcune razze giapponesi: non abbaia. Il suo modo di comunicare è attraverso ululati, che saranno diversi se ciò che vuole trasmettere è dolore o gioia. Pensate che gli abitanti della Groenlandia hanno chiamato questi ululati: “pianto selvaggio“.

un groenlandese sdraiato sulla neve

Il groenlandese è un cane energico, audace e con una grande forza mentale. E’ tranquillo e amichevole, ma molto indipendente. Può tranquillamente vivere in famiglia, dato che crea un legame forte con tutti i suoi membri ed è un eccellente cane da guardia.

È anche austero, che è una delle caratteristiche principali che definiscono la sua personalità. Quando lo si fa lavorare, non si tira mai indietro: raggiungerà il suo obiettivo a qualsiasi costo.

Cure specifiche per il cane groenlandese

Oltre ad essere un mammifero molto resistente e forte, possiede anche una salute eccellente. Non soffre di malattie comuni o congenite. Tutto ciò di cui ha bisogno è adeguata attività fisica, perché è quello che richiedono i suoi geni. E’ dunque adatto a persone molto attive e che amano fare sport.

Dovrete spazzolarlo continuamente per rimuovere cellule e peli morti. Dal momento che la sua pelliccia è molto folta, sarà necessario controllare la presenza di zecche, pulci e altri parassiti.

Nonostante sia sempre stato considerato un cane da lavoro, il cane della Groenlandia è un animale da compagnia a cui davvero non manca nulla. Se desiderate avere un amico a quattro zampe tenace e con l’indole di un vero lupo, potete adottare un groenlandese.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche