Il mastino spagnolo: origine, caratteristiche e comportamento

Per le sue caratteristiche e comportamento è un cane ideale per prendersi cura e proteggere il bestiame. Presentiamo le caratteristiche principali di questo gigante buono.
Il mastino spagnolo: origine, caratteristiche e comportamento

Ultimo aggiornamento: 29 marzo, 2021

Paziente, volenteroso e affettuoso con la sua famiglia, sebbene non sia bravo a seguire gli ordini. Il mastino spagnolo è uno dei cani tradizionalmente utilizzati per la cura del bestiame. Qui sveliamo tutti i suoi segreti.

Origine del mastino spagnolo

Il mastino spagnolo, così come gli altri mastini, è un cane che è stato tradizionalmente dedicato alla protezione e all’accompagnamento del bestiame.

Si dice che queste razze abbiano la stessa età della transumanza, quindi le loro origini risalgono a migliaia di anni fa. La loro funzione è quella di proteggere il bestiame dai pericoli, soprattutto da lupi e volpi.

I mastini possono essere trovati in tutte le parti del mondo dove c’è stato o è ancora presente l’allevamento estensivo, soprattutto quando si tratta di greggi di pecore o capre.

Il mastino spagnolo è una delle razze di mastini tipiche della penisola iberica. Sebbene ogni regione abbia un nome diverso, il movimento dei pastori, bovini e dei loro cani sul territorio ha fatto sì che le caratteristiche distintive di ciascuna regione si mescolassero.

È una razza di cane che si trova frequentemente nelle zone rurali: continuano ad accompagnare e proteggere il bestiame dai lupi, ma proteggono anche fattorie e case fuori dai centri urbani . In misura minore si trovano nelle città, poiché di solito non si adattano bene a una vita lontana dalla natura.

Mastino spagnolo nel campo.

Caratteristiche del mastino spagnolo

Il mastino spagnolo è un cane grande, ben proporzionato e muscoloso con un aspetto robusto. Ha una testa ampia e orecchie pendenti ai lati, il che accentua il suo aspetto massiccio. Inoltre ha molta pelle flaccida: sul petto, sul ventre e anche sulla testa, infatti, le labbra sono così pendenti che quella superiore copre quella inferiore.

Lo standard di razza specifica una taglia minima ma non massima: i maschi adulti devono essere almeno 77 centimetri al garrese. Le femmine sono leggermente più piccole, ma raggiungono un minimo di 72 centimetri. Lo standard non specifica un peso, sebbene tendano ad essere superiore a 50 chilogrammi.

Il mastino spagnolo ha un mantello denso e semi lungo. Può essere di qualsiasi colore, anche se i più ricercati sono il nero, il marrone, il rossastro, il giallo o il tigrato. Poiché questa razza è stata allevata per il lavoro e non per la bellezza, sono accettate tutte le possibili combinazioni di colori.

Comportamento

Il mastino spagnolo, come si evince dal suo sguardo, è un cane calmo e pacifico. Ha un grande forza fisica, ma sa come risparmiare le sue energie: non ha bisogno di fare molto esercizio ed è in genere poco attivo. È una razza dedita alla protezione del bestiame e questo ne ha modulato il carattere: è un cane coraggioso, determinato e sicuro di sé.

Quando sente che la sua famiglia è minacciata, non esita a proteggerla o a scacciare gli intrusi. Anche per questa caratteristica, è un cane che non può essere costretto ad obbedire: ha un carattere indipendente, quindi dobbiamo cercare la sua collaborazione e non la sua cieca sottomissione.

Per questo motivo, l’educazione del mastino spagnolo dovrebbe sempre avere un approccio positivo ed essere il meno invadente possibile: è felice di imparare da solo invece di seguire lunghi elenchi di ordini.

Istinto di guardia nei cani.

Cura del mastino spagnolo

Il Mastino Spagnolo in generale è una razza sana, anche se a causa delle sue enormi dimensioni è soggetto a problemi di salute che necessitano di particolari attenzioni: le sue articolazioni, soprattutto le anche, possono soffrire di displasia .

Può anche soffrire di torsione dello stomaco, quindi si consiglia ai proprietari di fare attenzione alla quantità di cibo che forniscono. Trattandosi di un cane che lavora in montagna, dopo ogni escursione il corpo deve essere accuratamente controllato per verificare la presenza di parassiti, schegge o spine incastrate.

È inoltre essenziale mantenere aggiornato il calendario antiparassitario interno ed esterno, nonché le vaccinazioni e i controlli medici. Per le caratteristiche del mantello necessita di frequenti spazzolature. Solo così potrete sbarazzarvi dei peli morti ed evitare irritazioni e altri problemi della pelle che possono essere accentuati a causa delle pieghe che si formano su muso, petto e collo.

Il mastino spagnolo è un cane di grossa taglia, sempre legato al lavoro di protezione. Senza il lavoro che svolgono questi cani, la vita di bovini e pastori sarebbe molto più difficile.