Il pointer inglese, un cane da caccia europeo

· 27 Febbraio 2019
Già riconosciuto come razza fin dal diciassettesimo secolo, il pointer inglese è un cane da caccia che, grazie al suo istinto da cacciatore, segnala la preda al suo padrone

Il pointer inglese – o semplicemente pointer – è uno dei cani da caccia migliori e più riconosciuti al mondo.

Per il suo carattere nobile e la sua straordinaria bellezza, ha anche riacquistato grande popolarità come cane da compagnia. In questo articolo parleremo del pointer inglese, un cane da caccia europeo.

Breve storia del pointer inglese

La creazione e la standardizzazione di questa razza canina è attribuita alle isole britanniche. Tuttavia, si sa molto poco sulle origini e sulla prima storia del pointer inglese, poiché è una razza relativamente vecchia.

Secondo alcuni ricercatori, questo cane inglese potrebbe aver avuto origine da un incrocio fra il pointer spagnolo con diverse razze di cani da caccia.

Questa è un’ipotesi che non è stata dimostrata fino ad oggi.

D’altra parte, si riconosce che la razza era già registrata e ammirata per il suo istinto di caccia nell’Inghilterra del diciassettesimo secolo. Già in quel momento, la sua funzione principale nel giorno della caccia era di segnalare la preda mentre informava il cacciatore sulla sua posizione.

Nell’aspetto etimologico, anche il suo nome deriva da questa straordinaria prestazione come cane per la caccia. To point, nella lingua anglosassone, significa appunto puntare o indicare.

La sua popolarità come cane da compagnia cominciò ad aumentare all’inizio del XX secolo, anche se durante le guerre mondiali la sua popolazione diminuì considerevolmente.

Attualmente, il pointer inglese continua ad essere una razza molto popolare anche come animale domestico e di grande successo nelle esposizioni canine.

Carattere del pointer inglese

Una razza dalle eccezionali caratteristiche fisiche

Il pointer inglese è un cane alto e robusto, che esibisce un corpo forte, con linee delicate e notevole eleganza. Nell’età adulta, i maschi possono misurare tra i 63 e i 69 centimetri, mentre le femmine hanno un’altezza compresa tra i 61 e i 66 centimetri. Il peso corporeo regolare per questa razza varia tra i 25 e i 30 chili, a seconda della fisionomia di ciascun cane.

Il suo petto è profondo e largo e le costole sono ben arcuate. Nonostante abbia una muscolatura ben sviluppata, è un cane leggero e molto agile, dal comportamento energico.

La testa del pointer inglese è di dimensioni proporzionali al suo corpo e non è molto ampia né stretta.

Il naso del pointer inglese di solito è scuro nei cani con pelliccia scura, e chiaro negli esemplari con pelliccia di colore chiaro.

I loro occhi hanno un’espressione buona e gentile e possono essere marroni o nocciola. Le orecchie sono di media grandezza, a punta e ad alta inserzione.

La pelliccia del pointer inglese è liscia, corta, dura e ben aderente al corpo. Secondo la FCI (International Cynological Federation), la pelliccia può presentare diverse combinazioni di colori, inclusi esemplari tricolore e monocolore. Tuttavia, il pointer più comune è a due colori nelle seguenti combinazioni:

  • Bianco e nero
  • Bianco e arancione
  • Fegato e bianco
  • Limone e bianco

La personalità del pointer inglese

Da bravo cacciatore, il pointer inglese è un cane attivo e vigile, con i sensi molto ben sviluppati. La sua vita quotidiana dovrebbe includere una dose elevata di esercizio fisico per consentirgli di scaricare le energie.

Per quanto riguarda il suo carattere e la sua personalità, è un cane molto intelligente, sensibile e curioso, che ha bisogno di stimolare la sua mente per essere felice e mantenere un comportamento equilibrato.

Salute del pointer inglese
Sono cani con un basso livello di aggressività e una natura buona e gentile, anche con i bambini. Tuttavia, devono essere adeguatamente educati per imparare a relazionarsi positivamente con gli altri animali, con le persone e con il proprio ambiente.

Va ricordato che il comportamento di ogni cane dipende fondamentalmente dall’ambiente e dall’educazione fornita dal suo padrone.

I pointer inglesi che vivono una routine sedentaria e non stimolante tendono a mostrare sintomi di stress e noia. Di conseguenza, possono sviluppare alcuni problemi comportamentali, come diventare aggressivi o distruttivi.

Per le sue caratteristiche, il pointer inglese è più adatto alle persone attive, che amano l’attività fisica e la vita all’aria aperta, e che hanno tempo e spazio da dedicare al loro migliore amico.

La salute del pointer inglese

Il pointer inglese gode di ottima salute e di un’eccellente resistenza fisica. Con la dovuta attenzione, potrà godere di una longevità privilegiata che va dai 12 ai 15 anni. Tuttavia, come tutti i cani di razza, mostra una predisposizione genetica ad alcune malattie.

Qui di seguito, vedremo le patologie più comuni nel pointer inglese:

Infine, dobbiamo sottolineare che tutti i cani devono ricevere un’adeguata medicina preventiva per preservare la loro buona salute.

Una dieta equilibrata, l’attività fisica e la stimolazione mentale sono altri punti chiave per il corretto sviluppo delle sue capacità fisiche e cognitive.