Il primo soccorso a un uccello ferito

Per poter aiutare un uccello ferito, è fondamentale conoscere le manovre basiche di pronto soccorso. Migliaia di uccelli domestici e selvatici ogni giorno soffrono incidenti e lesioni, anche piuttosto gravi. In questo articolo vi spiegheremo come agire nel caso si presenti una di queste emergenze.

Uccello ferito: principali cause di incidenti negli uccelli domestici

I colpi accidentali sono la causa più frequente di lesioni, traumi e morte di uccelli domestici. Si verificano di solito quando l’ambiente non è stato adeguatamente preparato per ospitare il vostro volatile in libertà.

Non dobbiamo scordare, poi, che questi delicati animali tenuti in cattività, possono diventare vulnerabili se entrano in contatto con sostante chimiche e tossiche. Altri problemi possono essere causati dall’ingestione di cibo, alcol, metalli o prodotti non adatti a loro.

Un rischio meno frequente, ma da tenere ugualmente in considerazione, è la fuga di uccelli domestici da casa, per colpa di uno spavento improvviso.

un passerotto bagnato malato in gabbia
Fonte: Juan de Dios Santander Vela

Principali cause di incidenti negli uccelli selvatici

I grandi uccelli selvatici, come falchi, aquile e avvoltoi, sono vittime di molti incidenti per via dei fili elettrici. Molto spesso vengono feriti da chi pratica la caccia sportiva. Pertanto, è necessario aumentare la consapevolezza sugli impatti negativi, sull’ambiente e su determinati “passatempi” praticati dall’uomo.

Ultimo ma non meno importante, ci sono gli incidenti d’auto. Gli investimenti stradali sono, purtroppo, molto comuni e riguardano in prevalenza gli uccelli migratori o altri esemplari il cui habitat è stato stravolto dalla presenza di strade a autostrade.

Tra gli uccelli selvatici di piccole dimensioni, bisogna anche annotare le problematiche relative alla caduta dei nidi. Non tutti i pulcini sviluppano le loro ali correttamente e nel tempo previsto, finendo col precipitare al suolo, quando cercano di volare.

Una volta per terra, finiscono alla mercé di piccoli predatori o vittime della violenza di giovani teppisti.

Manovre di primo soccorso per un uccello ferito

È possibile aiutare un uccello ferito, indipendentemente dalle sue dimensioni, conoscendo le corrette tecniche di primo soccorso. Logicamente, queste manovre variano a seconda della causa dell’incidente.

È essenziale rimanere calmi e procedere consapevolmente quando si incontra un animale ferito. Ogni azione deve essere eseguita in totale sicurezza, evitando rischi per la salute delle persone e degli uccelli.

Analizzate la situazione e lo stato dell’animale

Alcune domande rendono più facile riconoscere la causa dell’incidente e sapere quali misure di primo soccorso devono essere applicate al piccolo volatile in difficoltà. Inoltre, permettono di rendere più rapido ed efficiente il successivo intervento del veterinario. Se trovate un uccello ferito, per prima cosa, chiedetevi:

  • L’animale è cosciente?
  • C’è una frattura evidente?
  • Sembra che sia stato investito da un veicolo?
  • E’ visibile una ferita esterna?
  • C’è un’evidente perdita di sangue?
  • Ci sono segni di intossicazione?

Consigli generali per aiutare un uccello ferito

Prendersi cura di un uccello in difficoltà

Può essere pericoloso gestire un uccello selvatico, soprattutto se parliamo dei rapaci di grandi dimensioni. È necessario procedere con cautela quando si tenta di toccarli. Atteggiamenti sbagliati possono aggravare le ferite e l’animale, spaventato e diffidente, può ferire chiunque provi ad aiutarlo.

Se non avete esperienza nella gestione di volatili di grandi dimensioni, è consigliabile richiedere un aiuto professionale. Potete chiamare i centri di recupero per animali selvatici o direttamente le forze dell’ordine. Dal 2015 il Corpo Forestale dello Stato è stato inserito all’interno dell’Arma dei Carabinieri e basterà chiamare il numero 112.

Evitare il peggioramento di ferite o lesioni

Un uccello ferito è molto vulnerabile. Per evitare di aggravare la sua condizione, si consiglia di coprirlo con una coperta, un asciugamano, uno straccio o un capo di abbigliamento.

Gli indumenti leggeri sono da preferire, in quanto pesano meno ed eviterete che possano accentuare il dolore. La cosa più importante è coprire gli occhi dell’uccello: in questo modo si calmerà da solo, stando al buio.

Raccogliere l’animale correttamente, evitando danni

Dopo aver avvolto l’uccello, potete raccoglierlo sempre con estrema delicatezza. È importante mantenere le mani ferme e salde per scuotere l’animale il meno possibile. L’ideale è evitare qualsiasi botta.

In caso di evidenti fratture, è molto importante lasciare l’uccello in una posizione naturale e confortevole. Questa misura non è raccomandata per gli uccelli che si trovano in condizioni critiche. In questi casi, l’ideale è ricorrere ad un aiuto professionale.

E in caso di avvelenamento?

L’avvelenamento negli uccelli è un incidente grave che richiede cure specialistiche di emergenza.

uccello azzurro sulla mano di un ragazzo

Poiché è molto difficile far vomitare un uccello, non è consigliabile farlo da soli. Non esitate un momento e recatevi subito presso la più vicina clinica veterinaria.

Pronto soccorso in caso di lesioni esterne

Quando l’uccello mostra ferite esterne di piccole o medie dimensioni e poca profondità, la prima cosa è pulirle. È possibile utilizzare una soluzione salina fisiologica o acqua ossigenata ridotta del 50%.

In caso di ferite profonde o sanguinanti, è necessario agire molto rapidamente. Gli uccelli possono sanguinare e morire rapidamente. L’ideale è mettere della polvere cicatrizzante sulla ferita e premere con una garza pulita.

In entrambe le procedure, è essenziale tenere saldamente l’uccello. Il movimento naturale dell’animale può aggravare le ferite o lesioni presenti.

Le manovre di primo soccorso a un uccello ferito non sostituiscono l’attenzione veterinaria specializzata. Questi passi che vi abbiamo mostrato sono solamente un sistema per poter successivamente affidare l’animale alle cure dello specialista.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche