La crescita eccessiva dei molari nei porcellini d'India

La crescita eccessiva dei molari nei porcellini d'india è un problema piuttosto comune che richiede delle attenzioni particolari. Se ne volete sapere di più, questo è l'articolo che fa per voi!
 

I porcellini d’Inia (Cavia porcelus) soffrono comunemente per il problema della crescita eccessiva dei molari su entrambi i lati della mandibola. I loro denti crescono fino a creare un ponte sulla lingua che rende loro difficile ingerire il cibo, diventando un problema non da poco.

Oggi approfondiremo il tema della crescita eccessiva dei morali nei porcellini d’India, un argomento interessante che può aiutarvi a preservare al meglio la loro salute e sapere quando è opportuno recarvi dal veterinario per una visita ai denti.

Crescita eccessiva dei molari in un porcellino d’India

porcellino d'india in mano alla padrona

Osservazioni

I problemi dentali nei roditori sono quelli trattati più spesso nelle cliniche veterinarie per animali esotici. La crescita dei premolari è talmente rapida e sproporzionata che spesso la prognosi non è per nulla buona.

Sintomi

Il primo segno che qualcosa non va è quando il porcellino d’India si avvicina al cibo, lo annusa ma non lo mangia. Contemporaneamente fa un movimento caratteristico con la bocca, come se cercasse di ingoiare saliva ma non riuscisse. Altri segnali sono la perdita di bava e l’alito dall’odore asprigno.

 

L’animale avrà probabilmente perso peso e avrà le ossa pelviche più visibili. Le fessure agli angoli della bocca potrebbero essere umide e si ritirerà quando cercheremo di controllargli la bocca, in quanto ogni tocco gli farà male.

Se la vostra cavia si trova in queste condizioni sarà necessario sedarla per esplorarle la cavità orale con facilità e verificare se si tratta della crescita eccessiva dei morali. Altre cause potrebbero essere:

Come prova ulteriore si può ricorrere a una radiografia del cranio per determinare la diagnosi e la causa dell’eccessiva crescita. Le proiezioni oblique, per esempio, permettono di osservare entrambi i lati della testa per osservare i rami mandibolari destro e sinistro. In questo modo si può verificare come sono cresciute le radici dei denti implicati.

La teleradiografia latero-laterale è utile per controllare la crescita dei premolari. La proiezione rostro-caudale permetterà invece lo studio dell’articolazione temporomandibolare per controllare eventuali anomalie.

Diagnosi

Una volta comprovata la crescita eccessiva, verrà diagnosticata come malattia dentale acquisita durante la crescita, che provoca la malocclusione e impedisce di ingerire il cibo. Non riuscendo a mangiare correttamente, i denti non si consumano come dovrebbero e il problema continua a peggiorare.

 

Trattamento contro l’eccessiva crescita dei molari

Per trattare la crescita eccessiva dei denti nei porcellini d’India, si possono tagliare e limare i denti. Per prima cosa si anestetizza l’animale secondo il protocollo stabilito dal veterinario.

Dopodiché si utilizzerà un divaricatore boccale per poter accedere con facilità alla cavità orale e, utilizzando una lima chirurgica, si ridurranno le corone dentarie. Infine, si taglieranno i denti con pinze emostatiche.

roditore in gabbia

Alle volte, riducendo correttamente le corone dentali si può migliorare l’occlusione e determinare il consumo normale dei denti, ritardando la riapparizione del problema.

Il miglior modo per evitare che i molari tornino a crescere in eccesso è correggere la dieta del porcellino. I roditori sono grandi mangiatori di verdure fibrose che favoriscono il corretto movimento e occlusione della bocca. È lo stesso procedimento che avviene per i ruminanti, che triturano la vegetazione permettendo il corretto consumo dei denti.

Il vero problema è che i porcellini d’India sono spesso abituati ad un’alimentazione non appropriata per la loro specie, spesso per ignoranza o poco interesse dei padroni.

La crescita eccessiva dei premolari è una patologia comune per le cavie che mangiano di tutto tranne fieno e mangime corretto. Spesso non è facile far comprendere al proprietario l’importanza di fornire a questi roditori una dieta più equilibrata incentrata sul consumo di fibre.

 
  • Valls Badía X, Vergués Bueno J. Casos clínicos de animales exóticos. Servet.