La differenza fra api e vespe

· 21 Aprile 2019
Questi due insetti non solo differiscono in termini fisici, ma hanno un comportamento molto diverso, specialmente in relazione al cibo

Api e vespe sono parenti dirette e spesso vengono confuse a causa della loro somiglianza.

Che ci crediate o no, ci sono più differenze tra api e vespe di quanto pensiate. Ve le presentiamo in questo articolo.

Quali sono le differenze tra api e vespe?

Le vediamo e le sentiamo quando volano, le vediamo appollaiate sui fiori e identifichiamo i loro colori, giallo e nero. Ma in realtà non sapremmo dire che insetto sia. Le differenze tra api e vespe sono molto specifiche:

1. Differenze di colore

A prima vista, entrambi gli insetti sono gialli e neri. Tuttavia, ci sono alcune differenze. Per i principianti, le vespe sono marrone scuro o nero con linee gialle molto luminose. Alcune specie – come le vespe asiatiche – sono completamente nere.

Una vespa sul legno

Le api, d’altra parte, hanno il corpo marrone e le strisce gialle sono più definite, ma meno luminose o brillanti.

2. Differenze fisiche tra api e vespe

Sicuramente conoscete il detto “avere una vitino da vespa” quando ci riferiamo a qualcuno piuttosto magro. Questo perché, a differenza delle api, le vespe hanno l’area tra il torace e l’addome più stretta. Inoltre, mentre le api hanno peli su quasi tutto il corpo, le vespe non sono pelose.

3. Differenze nella puntura

Senza dubbio, è una delle principali differenze tra vespe e api. Le api, come si sa, possono pungere solo una volta, poiché il loro pungiglione presenta l’estremità con una scanalatura che rimane aggrappata alla vittima. Quando la punta si inchioda e cercano di staccarla, l’addome dell’insetto viene strappato via e l’ape muore sul momento.

La vespa, invece, ha il pungiglione liscio che fa parte del sistema riproduttivo e solo le femmine ce l’hanno: possono pungere più volte senza mettere a repentaglio la propria vita. Ecco perché si dice che le vespe siano più pericolose delle api!

4. Differenze alimentari tra api e vespe

Le api consumano il nettare dei fiori, tranne la regina, che consuma la “pappa reale”. Tutte le altre api che vivono nell’alveare sono responsabili della ricerca di cibo e di portarlo all’alveare. Come? Prima lo succhiano con un tronco e poi lo trasportano fra le zampe e il corpo.

Le vespe possiedono mascelle potenti che permettono loro di divorare la loro preda: è un insetto onnivoro che può consumare foglie, carogne, miele e persino larve di api, che attaccano entrando nel nido per rubare.

Ape su un fiore

5. Differenze di ruolo

Questa è un’altra fra le differenze più importanti tra vespe e api. La vespa può essere un agente molto importante per evitare i parassiti di alcuni piccoli insetti, come gli afidi. Questo perché si nutre delle larve.

Ciò non significa che il ruolo delle api non sia importante. Al contrario! Le api sono gli impollinatori per eccellenza in tutto il pianeta. Grazie al trasporto di polline, molte piante si riproducono. Come si dice: senza le api, non ci sarebbe vita. Infatti, le api sono fondamentali del funzionamento e della sopravvivenza dell’ecosistema.

6. Differenze sociali tra api e vespe

Quando si parla delle api, le associamo automaticamente a un alveare e, naturalmente, al miele. Questo insetto è quasi sempre sociale o semi-sociale, quindi la sua vita si sviluppa in gruppo.

In una colonia, organizzate secondo un sistema di gerarchie, ci sono: l’ape regina (l’unica femmina fertile), i fuchi (i maschi responsabili della riproduzione insieme alla regina) e le operaie (le femmine sterili che sono responsabili della ricerca di cibo).

Per quanto riguarda le vespe, anche se ci sono diverse specie che formano sciami, la verità è che solitarie e competitive con il resto dei suoi congeneri. Questo perché devono trovare cibo per sopravvivere e non possono”condividerlo” con la famiglia.

È probabile che utilizzino un nido d’ape abbandonato per riposare, ma non avranno tanto lavoro di squadra quanto i loro parenti. Inoltre, le vespe vanno in letargo, mentre le api no.

7. Differenze riproduttive

L’ultima delle differenze tra vespe e api ha a che fare con la riproduzione. Nel caso delle api, hanno un solo esemplare incaricato di deporre le uova: la regina. Le vespe, invece, agiscono in questo modo solo se vivono in gruppo. Ma quando sono sole, tutte le femmine possono concepire.