La lumaca ninja del Borneo: curiosità su questo mollusco stranissimo

03 maggio, 2020
La lumaca ninja del Borneo deve parte del suo nome al fatto che la femmina lancia una specie di dardo al maschio per aumentare la sua fertilità e deporre più uova.
 

Leggere che esiste una lumaca ninja del Borneo accende subito la curiosità: è un nome davvero strano! In questo articolo scopriremo la lumaca ninja del Borneo.

Caratteristiche della lumaca ninja del Borneo

Il suo nome scientifico è Ibycus rachelae ed è una specie di mollusco appartenente alla classe dei gasteropodi dalla colorazione verde e giallo molto particolare.

È stato scoperto nelle foreste montuose della Malesia, in particolare nella giungla di Gunung Kinabalu, a quasi 2.000 metri sul livello del mare. Questa zona è conosciuta come Borneo, e da qui deriva parte del suo nome.

Vale la pena notare che questa isola, la terza più grande al mondo, è uno dei luoghi con più biodiversità del pianeta: milioni di animali endemici abitano i suoi 220.000 km2. Pertanto, non ci sorprende il fatto che ospiti la “lumaca ninja” e altre specie curiose ed esotiche.

Ibycus rachelae

In realtà, è una “mezza lumaca” perché ha un guscio simile a quello delle lumache (che appartengono alla stessa famiglia), in cui si nasconde quando è in pericolo, si sente minacciata o è tempo di riposare. Inoltre, la Ibycus rachelae ha una coda tre volte più lunga della sua testa, che può essere utilizzata per “avvolgere” il suo corpo, lungo solo quattro centimetri.

Perché si chiama così?

Passiamo ora a parlare della riproduzione della lumaca ninja del Borneo e quindi capiremo la ragione di questo nome. Alcuni la conoscono anche come “lumaca Cupido” e, senza dubbio, questo soprannome è più che adatto viste le sue abitudini di riproduzione.

 

Va ricordato che le lumache sono ermafroditi, quindi possono scegliere di quale sesso essere a seconda dell’occasione. Tutto accade durante la stagione riproduttiva: l’esemplare che “agisce” come una femmina lancia una specie di dardo velenoso verso la lumaca che agirà come partner maschile.

Lumaca del Borneo

I “dardi dell’amore” sono piccole strutture simili ad arpioni fatte di calcio carbonato, che hanno la capacità di perforare la pelle di chi le riceve. In questo modo, vengono iniettati gli ormoni necessari per aumentare la fertilità e il numero di uova, che sono di colore giallo biancastro semitrasparente.

In poche ore, una lumaca ninja del Borneo può deporre fino a 500 uova (in gruppi che vanno da 10 a 50) in una buca scavata sottoterra o in un qualche tipo di rifugio costruito dalle femmine. Il tempo necessario per schiudersi dipenderà dalla temperatura ambiente e dall’umidità del terreno.

Nel caso del Borneo, dove fa caldo per gran parte dell’anno, in sole tre settimane nascono le lumache “baby” che non somigliano ancora ai loro genitori: sono molto più trasparenti e il loro guscio non si è completamente formato.

 

De Bruyn, M., Stelbrink, B., Morley, R. J., Hall, R., Carvalho, G. R., Cannon, C. H., … Von Rintelen, T. (2014). Borneo and Indochina are major evolutionary hotspots for Southeast Asian biodiversity. Systematic Biology. https://doi.org/10.1093/sysbio/syu047