Scopriamo insieme la musica per gli animali

30 aprile, 2018
 

Anche se sembra incredibile, molte specie di animali hanno un’affinità con la musica, e questa sembra essere una realtà, visto che ne è stata creata un tipo apposta per loro.

Secondo alcuni ricercatori, come lo psicologo Charles Snowdon, la musica per animali deve essere elaborata per ogni specie, e non si può far ascoltare ad un gatto il jazz e pretendere che lo apprezzi come le persone.

Anche se è stato dimostrato che la musica classica aiuta gli animali a ridurre lo stress, è interessante che vengano composte sempre più canzoni per loro, che si mostrano ancora più efficaci di quelle classiche.

Musica per i gatti

Per esempio, Music for Cats è un progetto di David Teie che cerca di comporre delle melodie che i gatti possano apprezzare. I vocalizzi che emettono i felini presentano delle variazioni di tono che non hanno niente a che fare con quelle di un cantante umano.

gatto che dorme sul tappeto per terra

Con questa premessa, ha creato un insieme di suoni di gatti che succhiano il latte o che fanno le fusa, per poi riprodurre delle ripetizioni simili a quelle che si utilizzano nelle opere musicali. Si pensava che la musica classica rilassasse gli animali, e alcuni ricercatori volevano dimostrare invece che quella fatta apposta per un tipo di specie fosse più efficace.

 

Così, hanno provato a vedere cosa succedeva facendo ascoltare a dei gatti una melodia creata per loro; questi hanno risposto in modo più positivo a quella per animali rispetto a quella classica, nonostante si trattasse di MozartI felini tendevano ad interagire con gli altoparlanti strusciandosi a questi e miagolando in modo rilassato.

Musica per le scimmie

Gli esperimenti svolti da Teie sui gatti sono stati provati anche su altre specie: e’ stata composta una melodia per la scimmia titì, ovvero il tamarino edipo. E’ stato scoperto che queste scimmie rimanevano sconvolte nel sentire la musica umana, mentre reagivano in maniera molto diversa nei confronti di quella per gli animali.

La musica per le scimmie è composta da vocalizzi acuti, molto più alti in scala di qualsiasi altra canzone classica. Per questo, di fronte ai suoni più concitati, si sono dimostrate ansiose, mentre nel sentire la musica composta da vocalizzi più rilassati, si sono mostrate tranquille.

tamarino edipo su tronco

Musica per gli animali o per le persone?

A metà strada tra la musica per gli animali e per le persone, la ricercatrice Laurel Braitman ha promosso il suo progetto Music for Animals, ovvero musica per gli animali.

 

A Laurel è sembrato interessante provare a far ascoltare ad altre specie di animali la musica composta per le persone, specialmente a quelli che si trovavano in cattività. La donna ha selezionato diversi gruppi con diversi stili, e li ha portati in vari rifugi.

Un gruppo di lupi, per esempio, ci insegna che a volte l’arte umana ha qualcosa di animale. Incredibilmente, hanno iniziato ad ululare quando hanno sentito la musica, i quali canti sembrano avere certe reminiscenze con il loro ululato più ancestrale. 

Si è visto anche come il cacatua abbia un senso del ritmo molto interessante, sembra addirittura realizzare delle percussioni. Nonostante ciò, si sa ancora poco dei gusti musicali di tutti gli altri animali, e sembra che possano diventare argomento di studio per favorire il loro benessere.

Fate ascoltare la musica ai vostri amici pelosi, però fate attenzione; alcune melodie potrebbero spaventarli.