Le 5 aquile più impressionanti del mondo

19 marzo 2018

Sono maestose, sfrecciano tra le nuvole con il loro volo elegante, vivono in zone montuose e hanno becchi e artigli davvero temibili. Le aquile sono, senza dubbio, gli uccelli più affascinanti che esistano. Attualmente, sul nostro pianeta esistono ben 11 specie diverse di questo rapace. In questo articolo ci soffermeremo a descrivere e presentarvi le 5 aquile più impressionanti del mondo.

Quali sono le aquile più belle?

L’aquila è il più grande uccello predatore (o rapace) che esiste in natura. Questi possenti volatili carnivori sono caratterizzati da una corporatura sviluppata e grande, artigli e becco affilatissimi e vista acuta, oltre che per l’innata capacità di raggiungere altezze considerevoli.

Il rapporto tra aquile e uomo risale a migliaia di anni fa. Per le sue numerose qualità, questi animali sono usati spesso come simbolo. Gli antichi romani ne fecero l’effige del proprio impero, così come altri paesi e persino squadre sportive. Sono stati anche utilizzati dai maestri falconieri, come supporto per le battute di caccia.

Per molti è un animale che riassume concetti come il potere, la nobiltà e la vittoria. Per questo motivo, può essere rappresentato in diversi stemmi di famiglia e in alcune bandiere, come quella del Messico o dell’Albania. Dopo questa premessa, necessaria e interessante, passiamo subito a descrivervi quali sono le 5 aquile più belle e incredibili tuttora viventi:

un'aquila reale vola

1. Aquila reale (Aquila chrysaetos)

Si potrebbe dire che è uno dei rapaci più famosi nell’emisfero settentrionale, in particolare l’Eurasia e gli Stati Uniti, per la sua velocità durante il volo. Se a ciò aggiungiamo i suoi potenti artigli, che consentono di raggiungere la vittima a mezz’aria, è facile capire perché quest’animale apra questa speciale classifica.

La dieta dell’Aquila reale è composta da conigli, roditori, scoiattoli, rettili e pesci vivi, sebbene possa anche consumare carogne abbandonate da altri animali. È di color marrone scuro, ha ali larghe e il becco è scuro sulla punta. Inoltre, va notato che i maschi sono più piccoli delle femmine.

2. Aquila imperiale iberica (Aquila adalberti)

È un uccello endemico della penisola iberica e, purtroppo, è in pericolo di estinzione. Abita aree montane, le dune e le paludi vicino alla costa, e ogni coppia di aquile copre un territorio di circa 2.000 ettari, che è diviso in tre zone: nidificazione, alimentazione vicina e distante. La sua dieta comprende conigli, lepri, corvi, roditori e piccoli uccelli.

È un animale monogamo, che mantiene il suo partner per tutta la vita. Entrambi i membri della coppia sono responsabili della costruzione e riparazione del nido da marzo a luglio. La femmina depone fino a 5 uova, le incuba per 43 giorni e si alterna in questo compito con il maschio. Quando il cibo scarseggia, coprono le uova con rami e foglie per poter provvedere al cibo insieme.

3. Aquila di mare testabianca (Haliaeetus leucocephalus)

È il simbolo della libertà e della forza negli Stati Uniti, e persino alcune tribù native lo considerano un messaggero degli dei per via della sua maestosa forma di volare. La bellissima testa bianca, identificativa e particolare della specie, contrasta con il corpo marrone.

Come nella maggior parte dei rapaci, la femmina è il 25% più grande del maschio ed entrambi i sessi raggiungono l’età adulta a cinque anni. Per attrarre il tuo partner usa diverse tecniche e gesti. Una volta iniziata la fase di riproduzione, possono deporre fino a 3 uova. Sia il padre che la madre si alternano nella cova e nella ricerca di cibo. In prevalenza lucertole, serpenti e piccoli mammiferi.

l'aquila marciale mentre atterra con gli artigli su di un albero
Fonte: Jonathan Hornung

4. Aquila marziale (Polemaetus bellicosus)

Nota anche come aquila crestata africana, il suo habitat corrisponde alle zone dell’Africa sub-sahariana. Si tratta di un enorme uccello che può misurare fino a 96 centimetri. La sua apertura alare a pieno raggiunge quasi i due metri, permettendogli di spostarsi con estrema rapidità.

Il piumaggio di queste aquile è grigio scuro con bordi chiari e, oltre a questo ‘disegno’ che si ammira quando vola, si distingue anche per il suo potente sistema visivo che gli consente di scovare qualsiasi preda da altezze irraggiungibili.

Per quanto riguarda la sua dieta, possiamo dire che è un super predatore che si nutre di vari animali. Questi includono piccoli uccelli, cobra, mamba, pitoni, lepri, scoiattoli, persino babbuini e altri mammiferi come impala, antilopi e volpi.

5. Aquila imperiale orientale (Aquila heliaca)

Potrete vedere questo magnifico rapace in due habitat diversi, sia in Asia che in Europa orientale. Non a caso questo animale venne usato come emblema della casa reale asburgica. Durante i mesi freddi, però, migra verso le coste dell’Africa. È un po’ più piccola dell’Aquila reale, ma anche le sue dimensioni sono considerevoli: 80 centimetri di altezza e 2 metri di apertura alare.

Infine, il suo piumaggio è marrone, tranne che sulle spalle e sulla punta della coda. Vive in coppia con un solo partner per tutta la vita. Dopo la riproduzione, la femmina è in grado di deporre due uova per volta, che vengono incubate per 43 giorni.

Guarda anche